Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:51
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Sondaggi

Sondaggi politici elettorali oggi 8 dicembre 2019: la Lega scende sotto il 30%, cresce Meloni. Boom delle Sardine: le voterebbe un italiano su quattro

Immagine di copertina

Ecco cosa indicano gli ultimissimi sondaggi politici elettorali di oggi, 8 dicembre 2019, partito per partito

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – La Lega resta stabilmente il primo partito italiano ma perde terreno, Fratelli d’Italia continua a salire, mentre Pd e M5S restano ben sotto il 20 per cento. E intanto si fa sempre più forte il consenso nei confronti delle Sardine. È quanto emerge dagli ultimi sondaggi politici elettorali.

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI: IL SONDAGGIO DI DEMOS

Un italiano su quattro sarebbe pronto a votare per le Sardine, qualora il movimento di piazza si trasformasse in una vera e propria forza politica e si candidasse alle elezioni. A dirlo è un sondaggio elettorale condotto dall’istituto Demos di Ilvo Diamanti e pubblicato oggi, 8 dicembre, sul quotidiano La Repubblica.

Secondo la rilevazione, il 4 per cento della popolazione afferma di aver partecipato ad almeno una manifestazione delle Sardine. E tra gli under 34 la percentuale raddoppia. Il 40 per cento degli italiani, inoltre, si dice favorevole a queste mobilitazioni.

L’altro dato interessane che emerge dal sondaggio di Demos è che per la prima volta da mesi la Lega scende sotto il 30 per cento. Il Carroccio viene stimato al 29,5 per cento, a fronte del 48 per cento di popolarità che viene attribuito al suo leader Matteo Salvini (secondo per gradimento solo al premier Giuseppe Conte).

Il partito più in salute sembra essere Fratelli d’Italia, che rispetto al mese scorso registra un balzo in avanti di quasi tre punti: dall’8,6 all’11,3 per cento.

Male invece i due principali partiti che reggono la maggioranza di governo, entrambi in discesa: il Pd passa dal 19,1 di novembre al 18,7 e il Movimento 5 Stelle cala dal 20,6 al 18,1. Il nuovo partito di Matteo Renzi, Italia Viva, viene stimato al 3,5 per cento (il mese scorso era al 3,9).

Secondo il sondaggio, oltre metà degli italiani pensa che il governo Conte 2 non avrà vita lunga: “Al massimo un anno”. Ma secondo il 26 per cento degli intervistati durerà anche meno: “Pochi mesi”.

Sondaggi politici elettorali: i dati in breve di Demos

Questi in breve i dati dell’ultima rilevazione di Demos (condotta tra il 2 e il 6 dicembre 2019):

  • Lega: 29,5% (il mese precedente 30,2%)
  • Pd: 18,7% (il mese precedente 19,1%)
  • M5S: 18,1% (il mese precedente 20,6%)
  • Fratelli d’Italia: 11,3% (il mese precedente 8,6%)
  • Forza Italia: 6,5% (il mese precedente 6,1%)
  • Italia Viva: 3,5% (il mese precedente 3,9%)
  • LeU – La Sinistra: 3,2% (il mese precedente 2,4%)
  • +Europa Verde: 2,4% (il mese precedente 2,1%)
  • Altre liste: 6,8% (il mese precedente 7%)

(Fonte: Demos)

Come si fanno i sondaggi?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne.

Tutti gli ultimi sondaggi politici elettorali di TPI

Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti.

Le interviste di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Tutti gli ultimi sondaggi politici elettorali
I sondaggi sulla Lega
I sondaggi sul Pd
Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Gli italiani vogliono che Mattarella resti al Quirinale
Sondaggi / Il Partito democratico rimane al primo posto davanti a Fratelli d'Italia
Sondaggi / Quirinale, gli italiani non vogliono Berlusconi Presidente della Repubblica
Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Gli italiani vogliono che Mattarella resti al Quirinale
Sondaggi / Il Partito democratico rimane al primo posto davanti a Fratelli d'Italia
Sondaggi / Quirinale, gli italiani non vogliono Berlusconi Presidente della Repubblica
Sondaggi / Quirinale, gli italiani vogliono un Mattarella bis o Draghi
Sondaggi / Il Pd resta primo partito, Lega e Fratelli d'Italia appaiati
Sondaggi / Draghi e Berlusconi i candidati preferiti per il Quirinale: "Ma le priorità degli italiani sono altre"
Sondaggi / Pd stabile al primo posto, crolla la Lega
Sondaggi / Sondaggi oggi 11 gennaio 2022: chi otterrebbe meno seggi se si votasse oggi
Sondaggi / Dall’arrivo dei vaccini contro Covid-19 al ritiro dall’Afghanistan: i momenti più memorabili del 2021
Sondaggi / Draghi il miglior leader del 2021. Bocciati Salvini e Renzi