Sondaggi politici elettorali oggi 5 giugno 2020: nuovo record per Fratelli d’Italia

La Supermedia AGI/Youtrend di questa settimana, partito per partito

Di Anna Ditta
Pubblicato il 5 Giu. 2020 alle 07:26
495
Immagine di copertina

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – Continuano a scendere anche questa settimana la Lega e il Pd, secondo la stima della Supermedia AGI/Youtrend. Il Movimento Cinque Stelle rimbalza in positivo, ma il trend in aumento vale soprattutto per Fratelli d’Italia che tocca un nuovo record.

Sondaggi politici elettorali: la Supermedia AGI/Youtrend

Nella Supermedia AGI/Youtrend di questa settimana, il Carroccio scende sotto il 26 per cento, ma il partito che registra le perdite maggiori è il Pd, che arretra dello 0,6 per cento. In bilico il M5s che stavolta rimbalza in positivo (+0,3 per cento). Si conferma invece il trend crescente di FdI, che tocca un nuovo record positivo (14,6 per cento). Bene anche Forza Italia (+0,5 per cento) e di Azione di Calenda (+0,4 per cento). Ecco le variazioni in base a liste, aree parlamento e coalizioni rispetto alla Supermedia di due settimane fa:

LISTE: Lega 25,9 (-0,5); Pd 20,4 (-0,6); M5s 16,1 (+0,3); FdI 14,6 (+0,3); Forza Italia 7,2 (+0,5); Italia Viva 3,2 (-0,2); La Sinistra 2,6 (-0,2); Azione 2,5 (+0,4); Verdi 1,8 (=); +Europa 1,7 (+0,1)

AREE PARLAMENTO: Maggioranza di governo 42,3 (-0,7); Opposizione di centrodestra 48,6 (+0,2)

COALIZIONI: Centrodestra 48,6 (+0,2); Centrosinistra 27,7 (-0,5); M5S 16,1 (+0,3); LeU 2,6 (-0,2); Altri 5,0 (+0,2).

Come si fanno i sondaggi?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne.

Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti.

Le interviste di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Leggi anche:

Tutti i sondaggi su TPI

I sondaggi sulla Lega

I sondaggi sul Pd

I sondaggi sul M5S

495
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.