Covid ultime 24h
casi +20.709
deceduti +684
tamponi +207.143
terapie intensive -47

Sondaggi politici elettorali oggi 30 ottobre 2020: calo di Pd e M5S, la Lega resta il primo partito

Di Antonio Scali
Pubblicato il 30 Ott. 2020 alle 06:16
3
Immagine di copertina

Sondaggi politici elettorali oggi 30 ottobre 2020: ultimissimi dati

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – La Lega resta stabilmente il primo partito italiano, e il distacco con gli inseguitori Pd e Movimento Cinque Stelle – per usare una metafora sportiva – aumenta, visto che questi ultimi a loro volta perdono terreno. A fotografare questa situazione è l’Istituto Tecnè, secondo l’ultimo sondaggio realizzato. Con le nuove misure restrittive adottate dal governo per limitare l’aumento dei contagi nel Paese, sono proprio i partiti che sostengono la maggioranza a registrare un calo dei consensi. Molti italiani infatti sembrano non condividere i provvedimenti del nuovo Dpcm e le relative chiusure, che incideranno sull’economia e l’occupazione.

Entrando nel merito dei dati, il Pd ha un calo dello 0,3%, mentre il M5s perde lo 0,2%. La situazione di incertezza che stiamo vivendo, con all’orizzonte lo spauracchio di un nuovo lockdown generalizzato, favorisce le forze di opposizione. Sia Lega che Fratelli d’Italia infatti crescono di un decimale, e si mantengono stabili rispettivamente al primo e terzo posto tra i partiti con il maggior numero di consensi. Bene anche Italia Viva, che pur essendo al governo ha manifestato la sua ferma condanna nei confronti delle misure restrittive imposte attraverso il nuovo Dpcm. Ecco quanto emerge nel dettaglio dall’ultimo sondaggio di Tecnè:

– Lega Nord: 24,1 (+0,1)

– Partito democratico: 21,0% (-0,3)

– Fratelli d’Italia: 17,0% (+0,1)

– Movimento 5 Stelle: 14,5% (-0,2)

– Forza Italia: 7,4% (-0,1)

– Italia Viva: 3,4% (+0,2)

– La Sinistra: 3,2% (+0,1)

– +Europa: 1,6% (-0,1)

– Verdi: 1,6% (+0,1)

Come si fanno i sondaggi politici elettorali?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne. Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti. Le interviste per i sondaggi politici elettorali di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Leggi anche: 1. Tutti i sondaggi  / 2. I sondaggi sulla Lega / 3. I sondaggi sul Pd / 4. I sondaggi sul M5S

3
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.