Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:57
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Sondaggi

Sondaggi politici elettorali oggi 3 ottobre: Pd ancora sotto il 20 per cento

Immagine di copertina
Il segretario Pd Nicola Zingaretti

Ecco cosa indicano gli ultimissimi sondaggi politici elettorali di oggi, 3 ottobre 2019, partito per partito

Sondaggi politici elettorali oggi 3 ottobre: ultimissimi

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – Gli ultimi sondaggi politici ed elettorali sulle intenzioni di voto confermano le difficoltà del Pd, che dopo la nascita del nuovo movimento di Matteo Renzi Italia Viva, viene spesso segnalato dagli istituti demoscopici sotto la soglia del 20,0 per cento dei consensi, ben al di sotto del 22,7 raccolto alle elezioni europee dello scorso 26 maggio.

Qui riportiamo alcuni dei principali dati sui sondaggi su Lega, M5S, Partito Democratico e altri partiti aggiornati ad oggi, giovedì 3 ottobre 2019.

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI: IL SONDAGGIO DI TECNÈ

Vale la pena segnalare un sondaggio effettuato dalla società Tecnè nei giorni domenica 29 e lunedì 30 settembre e pubblicato la sera del 30 nel corso del programma Mediaset Quarta Repubblica, in onda su Rete 4.

La rilevazione sui partiti italiani attribuisce alla Lega di Matteo Salvini il primato con il 31,4 per cento dei voti potenziali, in calo dal 32,0 per cento che lo stesso autore aveva indicato la settimana precedente.

Come secondo partito il Movimento 5 Stelle supera il Pd con il 20,2 per cento delle preferenze contro il 19,7 dei Dem. Sette giorni prima ancora Tecnè aveva segnalato i pentastellati al 20,4 per cento dei consensi e i Democratici al 19,5.

Nel centrodestra poi resta stabile al 7,9 per cento Forza Italia mentre si avvicina il partito di Giorgia Meloni Fratelli d’Italia, in crescita dal 7,5 al 7,7 per cento.

sondaggi politici elettorali
Il sondaggio di Tecnè durante la puntata di Quarta Repubblica del 30 settembre

Leggera salita anche per i renziani di Italia Viva, passati secondo Tecnè dal 4,3 al 4,6 per cento delle preferenze in una settimana. Tutti gli altri restano sotto la soglia di sbarramento che la legge elettorale prevede per l’ingresso in Parlamento, per l’elezione di deputati e senatori.

I Verdi sarebbero all’1,9 per cento, i liberali ed europeisti di +Europa all’1,8, l’area della sinistra radicale all’1,7, Siamo Europei dell’ex ministro Carlo Calenda all’1,1, il movimento Cambiamo del governatore ligure Giovanni Toti all’1,1 e le altre liste all’1,3.

Sondaggi politici elettorali: i dati in breve di Tecnè

Queste le intenzioni di voto degli italiani secondo l’ultimo sondaggio realizzato da Tecnè per Quarta Repubblica.

  • Lega : 31,4 per cento (dal 32 per cento)
  • M5S: 20,2 (20,4)
  • Pd: 19,7 (19,5)
  • Forza Italia: 7,9 (7,9)
  • Fdi: 7,7 (7,5)
  • Italia Viva: 4,6 (4,3)
  • Verdi: 1,9 (1,6)
  • +Europa: 1,8 (2,0)
  • Sinistra: 1,7 (1,8)
  • Siamo Europei: 1,1 (1,0)
  • Cambiamo: 0,7 (0,7)
  • Altri partiti: 1,3 (1,3)

(Fonte: Quarta Repubblica)

Come si fanno i sondaggi?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne.

Tutti gli ultimi sondaggi politici elettorali di TPI

Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti.

Le interviste di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Quirinale, gli italiani vogliono un Mattarella bis o Draghi
Sondaggi / Il Pd resta primo partito, Lega e Fratelli d'Italia appaiati
Sondaggi / Draghi e Berlusconi i candidati preferiti per il Quirinale: "Ma le priorità degli italiani sono altre"
Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Quirinale, gli italiani vogliono un Mattarella bis o Draghi
Sondaggi / Il Pd resta primo partito, Lega e Fratelli d'Italia appaiati
Sondaggi / Draghi e Berlusconi i candidati preferiti per il Quirinale: "Ma le priorità degli italiani sono altre"
Sondaggi / Pd stabile al primo posto, crolla la Lega
Sondaggi / Sondaggi oggi 11 gennaio 2022: chi otterrebbe meno seggi se si votasse oggi
Sondaggi / Dall’arrivo dei vaccini contro Covid-19 al ritiro dall’Afghanistan: i momenti più memorabili del 2021
Sondaggi / Draghi il miglior leader del 2021. Bocciati Salvini e Renzi
Sondaggi / Centrodestra vincente in tutti i casi. Il peso dei centristi
Sondaggi / Per il Quirinale gli italiani hanno due preferenze: Draghi e Berlusconi
Sondaggi / Il Pd chiude l'anno in testa. Sul podio Fratelli d'Italia e Lega