Covid ultime 24h
casi +16.974
deceduti +380
tamponi +319.633
terapie intensive -73

Sondaggi politici elettorali oggi 21 marzo 2021: Draghi perde consenso

Di Redazione TPI
Pubblicato il 20 Mar. 2021 alle 18:31 Aggiornato il 21 Mar. 2021 alle 07:33
2.5k
Immagine di copertina

Sondaggi politici elettorali oggi 21 marzo 2021

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI OGGI – Il governo di Mario Draghi sta perdendo consenso. Secondo Euromedia Research, in un mese il suo governo ha perso il 10 per cento del suo gradimento. Mentre anche gli altri istituti forniscono numeri simili. Ma vediamo tutti i dati nel dettaglio. Per Euromedia Research di Alessandra Ghisleri è al 47 per cento (partiva dal 57); secondo Aqua Group di Fabrizio Masia è al 40 per cento (una settimana fa era al 42); per Antonio Noto (Noto Sondaggi) è al 40, in discesa di circa 4 punti dall’ultima rilevazione. Non va meglio il giudizio sulla persona. La fiducia in Draghi è scesa dal 57 al 52 per cento secondo i numeri di Noto, dal 64 al 57 per cento per quelli della Ghisleri. Insomma, secondo gli ultimi sondaggi politici elettorali, non proprio delle belle notizie.

“Draghi fa bene a comunicare poco, è la sua cifra e il suo stile, credo si sia imposto di parlare solo nel momento in cui c’è qualche risultato effettivo da presentare all’opinione pubblica. Al tempo stesso però la gente sente il bisogno di essere tranquillizzata, sia sui ristori che sull’evoluzione della pandemia. La gestione del caso AstraZeneca, ad esempio, poteva essere affrontata in modo più limpido e rassicurante”, le parole di Alessandra Ghisleri di Euromedia Research.

Come si fanno i sondaggi?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne.

Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti. Le interviste per i sondaggi politici elettorali di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Leggi anche: Tutti i sondaggi

2.5k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.