Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 14:20
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Sondaggi

Sondaggi politici elettorali oggi 19 ottobre 2020: gli italiani hanno fiducia nel governo?

Immagine di copertina
Giuseppe Conte Credits: ANSA

Sondaggi politici elettorali oggi 19 ottobre 2020: ultimissimi dati

SONDAGGI POLITICI ELETTORALI – Cosa ne pensano gli elettori del comportamento dell’esecutivo sulla gestione della pandemia COVID-19? Se si votasse oggi in Parlamento probabilmente entrerebbero solo 5 partiti, pena l’ingovernabilità assoluta. E il Movimento 5 Stelle potrebbe essere premiato.

Quale scenario si potrebbe presentare in Parlamento se si dovesse votare oggi? Secondo un sondaggio YouTrend che tiene conto di un campione di appena 500 persone in rappresentanza di tutti gli italiani, la Lega si confermerebbe primo partito con il 25,1 per cento e il Partito Democratico il secondo partito con il 20,8 per cento dei voti.

Tutti e due i partiti perdono consenso, e a trarne vantaggio il Movimento 5 Stelle che salirebbe al 16,1 per cento scavalcando Fratelli d’Italia che perde un punto percentuale rispetto alla scorsa settimana e si ferma al 15,5 per cento delle preferenze. Staccato Forza Italia che resiste al 6,7 per cento senza perdere o guadagnare ulteriore consenso.

Per quanto riguarda i partiti minori, YouTrend vede Sinistra Italiana ferma al 3,5 per cento e Italia Viva in recupero di mezzo punto percentuale al 2,6 per cento , mentre Azione scende al 2,5 per cento e +Europa si ridimensiona all’1,5 per cento . Cambiamo vale lo 0,7 per cento del campione.

Cala la fiducia nel governo

Dopo una settimana dal precedente sondaggio Monitor Italia realizzato da Tecnè con Agenzia Dire, la fiducia nell’esecutivo passa dal 37,3 per cento al 36,8 per cento. Probabilmente ha inciso l’incertezza decisionale del governo, in merito ai provvedimenti da prendere sulle misure anti COVID-19. Il 58,3 per cento degli italiani non ha fiducia nel governo, dato in crescita dello 0,3 per cento. I senza opinione passano dal 4,7 per cento al 4,9 per cento. Tuttavia, negli ultimi 12 mesi, la fiducia nell’esecutivo resta ai massimi storici, passando dal 30,6 per cento al 36,9 per cento.

Solo il 31,1 per cento degli intervistati sostiene di aver ricevuto adeguate informazioni sull’iter da seguire, nel caso si venga a contatto con un positivo al Coronavirus. Il 62,8 per cento ritiene le info fornite dal governo insufficienti e confuse. Il 5,9 per cento non si esprime.

Moltissimi italiani ritengono che l’Italia si sia fatta trovare impreparata alla seconda ondata da COVID-19 che si è palesata soprattutto nell’ultima settimana, addirittura l’81,2 per cento. Appena il 14,9 per cento è dell’idea opposta. Il 3,9 per cento non sa rispondere.

Le ultime misure anti COVID-19 prese dal governo, ovvero l’obbligo di mascherina all’aperto, chiusura di bar e ristoranti alle 24, divieto di consumo di alimenti e bevande all’aperto e in piedi dopo le 21, lo stop agli sport amatoriali di contatto, sono ritenute adeguate dal 56,8 per cento degli italiani. Il 21,1 per cento le giudica insufficienti, il 20,0 per cento eccessive. Il 2,1 per cento non sa.

Come si fanno i sondaggi?

I sondaggi elettorali e politici vengono effettuati da società demoscopiche rispettando criteri scientifici ben precisi. Gli autori delle rilevazioni devono individuare un campione da intervistare sufficientemente ampio e rappresentativo della popolazione che si intende analizzare. Nel caso dei sondaggi sulle intenzioni di voto ai partiti o dell’indice di fiducia dei leader politici dunque gli intervistati devono rappresentare adeguatamente la popolazione italiana maggiorenne, coloro che hanno diritto al voto e che si recano alle urne. Questo lavoro viene fatto per ridurre al minimo il margine di errore e rendere la rilevazione quanto più attendibile. Di solito un sondaggio politico-elettorale viene considerato affidabile se il margine di errore indicato è del del 3 per cento con un intervallo di confidenza del 95 per cento. È proprio quella di identificare un campione rappresentativo della popolazione la maggiore difficoltà dei sondaggisti. Le interviste per i sondaggi politici elettorali di solito vengono effettuate con una metodologia Cati, telefonicamente, o Cawi, via Internet, o mista. Per effettuare le interviste le società demoscopiche si affidano a società specializzate.

Leggi anche: 1. Tutti i sondaggi  / 2. I sondaggi sulla Lega / 3. I sondaggi sul Pd / 4. I sondaggi sul M5S

Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Pd primo partito davanti alla Lega. Fratelli d'Italia solo terza
Sondaggi / Sondaggi: balzo in avanti del PD, in calo Salvini e Meloni
Sondaggi / Cala la fiducia in Mario Draghi: "Colpa del green pass"
Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Pd primo partito davanti alla Lega. Fratelli d'Italia solo terza
Sondaggi / Sondaggi: balzo in avanti del PD, in calo Salvini e Meloni
Sondaggi / Cala la fiducia in Mario Draghi: "Colpa del green pass"
Sondaggi / Il Pd supera Fratelli d'Italia ed è ora il primo partito, crolla la Lega
Sondaggi / Il Pd supera la Lega e insegue Fratelli d'Italia, calano M5S e Forza Italia
Sondaggi / Fratelli d'Italia ancora primo, ma il Pd si avvicina. Crollano Lega e M5S
Sondaggi / Fratelli d'Italia primo partito, ma il Pd si avvicina. Terza la Lega, cala il M5S
Sondaggi / Il centrosinistra vince le comunali, ma i sondaggi continuano a premiare il centrodestra
Sondaggi / Fratelli d'Italia cresce ancora e stacca Lega e Pd
Sondaggi / Pd primo partito. Superati Lega e Fratelli d'Italia