Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 10:41
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sondaggi

Sondaggi politici: 7 italiani su 10 sono a favore dell’accoglienza dei migranti

Immagine di copertina

Una ricerca dell'Ipsos svela un'Italia inedita da quella spesso raccontata negli ultimi mesi

Sondaggi politici: 7 italiani su 10 sono a favore dell’accoglienza dei migranti

Quasi 7 italiani su 10 sono a favore dell’accoglienza dei migranti: a dirlo sono gli ultimi sondaggi politici di oggi, sabato 12 ottobre 2019.

La ricerca è stata effettuata dall’Ipsos di Nando Pagnoncelli per un’iniziativa della onlus WeWorld-Gvc e presentata lo scorso 10 ottobre a Bologna, nel corso della tredicesima edizione di Terra di Tutti Film Festival.

Secondo il sondaggio, dunque, il 68% degli italiani continua a sostenere il diritto all’accoglienza, mentre il 40% si dichiara d’accordo con gestione del governo italiano dei respingimenti. Un dato che racconterebbe un’Italia ben diversa da quella descritta negli ultimi mesi.

A dimostrazione del fatto che il fenomeno migratorio sia spesso percepito in maniera errata da una parte della popolazione vi è un dato sorprendente, ovvero il fatto che gli italiani siano convinti che il 31% dei residenti in Italia sia straniero, mentre il dato reale corrisponde al 9 per cento.

Per gli italiani, inoltre, quello dell’immigrazione non sarebbe un motivo di preoccupazione per il Paese. Al primo posto, infatti, c’è la disoccupazione, per il 50 per cento degli intervistati, la situazione economica con il 38 per cento e le tasse al 34 per cento. L’immigrazione è al quarto posto con il 28 per cento degli intervistati che lo ritiene un motivo di preoccupazione per l’Italia.

Tuttavia, l’84 per cento degli intaliani chiede all’Unione Europea di svolgere un ruolo più forte nel sostenere l’Italia nella gestione dei rifugiati.

Sondaggi oggi: la percezione degli italiani sulla gestione dei migranti

“Nonostante per gli Italiani l’immigrazione sia solo al quarto posto nella classifica dei problemi del nostro Paese, è estremamente significativo che la percezione del fenomeno migratorio sia così falsata rispetto alla realtà – afferma Marco Chiesara, presidente della WeWorld onlus per cui è stato realizzato il sondaggio – Mette in luce la grande sovraesposizione mediatica degli ultimi tempi. Questi dati mostrano come il clima d’odio costruito e promosso negli ultimi anni abbia generato percezioni distorte, che alimentano paure infondate verso chi arriva in Italia in cerca di accoglienza. Paure che diventano prioritarie rispetto a problemi più concreti e reali”.

Tutti i sondaggi politici elettorali di TPI
Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Sondaggi: il 53% degli italiani non ha fiducia nel Governo Meloni
Sondaggi / Ecco come cambiano i sondaggi a un mese dalle Europee
Sondaggi / Gli italiani sono favorevoli all'elezione diretta del presidente del Consiglio
Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Sondaggi: il 53% degli italiani non ha fiducia nel Governo Meloni
Sondaggi / Ecco come cambiano i sondaggi a un mese dalle Europee
Sondaggi / Gli italiani sono favorevoli all'elezione diretta del presidente del Consiglio
Sondaggi / I sondaggi sorridono ancora a Meloni: Fdi cresce ancora
Sondaggi / Michelle Obama unica alternativa per battere Trump in caso di ritiro di Biden
Sondaggi / Mattarella il leader più gradito, sale il gradimento nei confronti di Meloni, Tajani e Schlein
Sondaggi / Stabile Fratelli d'Italia, risalgono Pd e Movimento 5 Stelle
Sondaggi / Le Pen vola, Macron sconfitto: cosa dicono i sondaggi alla viglia delle elezioni in Francia
Sondaggi / Sondaggi, gli italiani bocciano premierato e autonomia differenziata
Sondaggi / Sondaggi, torna ad allargarsi il divario tra FdI e Pd