Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:48
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Sondaggi

Il sondaggio shock: operai e fasce a basso reddito non votano il Pd, Meloni si impone ovunque, M5S preferito dai più poveri

Immagine di copertina
Fratelli D’Italia cresce e piace un po’ a tutti, il Pd è in ritardo ed è sempre più lontano dalla sinistra del popolo, Azione e Italia Viva restano lontane dal 10% e il M5s si colloca al terzo posto tra i partiti e piace alle fasce con reddito più basso, con ampio margine sulla Lega di Matteo Salvini. Sono i numeri del sondaggio realizzato da Cluster17 per Il Fatto e disegnano una cartina politica che ha sempre confini più chiari e definiti, in vista del voto del 25 settembre: il dominio del centrodestra non è in discussione, la distanza tra i due poli (44,8% contro 27,4%) non sembra colmatile. Mentre le sorprese, o almeno i maggiori spunti di riflessione, sono nella composizione sociale e anagrafica del voto ai partiti.

Quello di Giorgia Meloni è sempre più nettamente il primo partito (24,4%): la forbice con il Pd si allarga e arriva a lambire i 4 punti (20,8% per i dem). Segue il M5s ancora in ripresa e sempre più distante dalla Lega.(11,3%). Forza Italia (8,4%) resta avanti alla lista Calenda-Renzia (6,8%). Sopra alla soglia si sbarramento anche l’alleanza Verdi-Sinistra (3,6%) e Italexit di Gianluigi Paragone (3,3%). Sono, invece, tutti gli altri: compresi Unione Popolare (1,2%), +Europa (2,4) e Luigi Di Maio con Impegno Civico (0,6%).< Tra i neo elettori (18-24) il primo partito è il Pd (20%), seguito dal M5s (15%), dai rosso-verdi (14%) e dagli “azionisti” 13%. Meloni e gli altri finiscono sotto anche alla sinistra radicale di Unione Popolare (9%. Nella fascia tra i 25 e i 34 anni invece svettano i Cinque Stelle (22%) ma FDI si avvicina (19%) e supera il Pd (16%). Il partito di Meloni è quello dominante nelle fasce d’età centrali (35-64) soprattutto dopo i 50 anni, dove raccoglie il 31%. Più in generale, il centrosinistra mostra una debolezza chiarissima tra gli elettori in età lavorativa. Va molto meglio con i pensionati: il Pd torna primo partito tra chi ha più di 64 anni (31%). Il Pd è quasi irrilevante nel voto operaio, dove non raggiunge il 10%. Ancora peggio, in termini comparativi, il risultato dell’alleanza tra Verdi e Sinistra 1%. Il M5s si issa al 20%. Un buon risultato, ma comunque inferiore a quello di FdI 28% e Lega 21%. I Cinque Stelle sono il primo partito tra lavoratori autonomi, commercianti e artigiani (21%). Il M5s attrae redditi bassi ed è primo partito (28%) tra chi guadagna meno di 1.000 euro al mese. Le preferenze per i Cinque Stelle sono inversamente proporzionali al reddito di chi vota. Esattamente contrario del Pd, le cui percentuali crescono insieme alle tasche degli elettori: tra i 1.000 e i 1.500 euro al mese raccoglie l’11%, fino ai 2.000 e i 3.000 sale al 17% , tra i 2.000 e i 3.000 raggiunge il 24%, tra 3.000 e i 5.000 vola al 28%. Oltre i 5.000 è trionfo per Enrico Letta: 35%. Meloni invece compete in tutte le fasce e va particolarmente forte tra chi guadagna tra i 1.000 e i 1.500 euro.

Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Elezioni anticipate in Francia: il giudizio degli italiani sulla decisione di Macron
Sondaggi / Giuseppe Conte dovrebbe rimanere alla guida del M5S
Sondaggi / A una settimana dalle Europee crescono solamente Forza Italia e Verdi/Sinistra Italiana
Ti potrebbe interessare
Sondaggi / Elezioni anticipate in Francia: il giudizio degli italiani sulla decisione di Macron
Sondaggi / Giuseppe Conte dovrebbe rimanere alla guida del M5S
Sondaggi / A una settimana dalle Europee crescono solamente Forza Italia e Verdi/Sinistra Italiana
Sondaggi / Un sondaggio rivela: sui diritti c'è uno scollamento a destra tra partiti ed elettori
Sondaggi / Sondaggi politici elettorali oggi 1 maggio 2024: la situazione verso le europee
Sondaggi / Sondaggi politici elettorali oggi 20 aprile 2024: in calo Fratelli d’Italia
Sondaggi / Sondaggi politici elettorali oggi 17 aprile 2024: PD in calo, sale il Movimento 5 stelle
Sondaggi / Sondaggi politici elettorali oggi 16 aprile 2024: balzo in avanti di Forza Italia
Sondaggi / Cala il Pd, sale il Movimento 5 Stelle: l'ultimo sondaggio
Sondaggi / Sondaggi politici elettorali oggi 6 aprile 2024: verso le europee, con Meloni FdI al 30 per cento