Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 12:38
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Senza categoria

La protesta della minigonna

Immagine di copertina

Alcune decine di donne sono scese in piazza a Tunisi, indossando una minigonna per protestare contro la repressione dei diritti delle donne

Alcune decine di donne sono scese in piazza a Tunisi, capitale tunisina, indossando una minigonna, per protestare contro la repressione dei diritti delle donne nei settori più estremisti del mondo islamico.

La manifestazione è stata promossa dall’Alleanza per la difesa del secolarismo e della libertà in Tunisia, in risposta a una campagna diffusasi sui social media algerini, in cui si raccomandava agli uomini di non lasciare che le donne mostrassero parti del loro corpo in pubblico.

La protesta, organizzata il 6 giugno, aveva raccolto notevole supporto online, ma solo poche decine di donne si sono presentate all’evento. Secondo Rachid Ben Othman, il leader dell’associazione promotrice della protesta, la scarsa partecipazione è dovuta alla paura delle donne delle proprie famiglie e dei movimenti islamisti.

“È triste che stiamo facendo dei passi indietro”, dice Lilia Kammoun, un’insegnante che ha partecipato alla protesta, all’agenzia giornalistica Associated Press. “Mia madre indossava una mini gonna, anche io la usavo, mentre mia figlia ha paura di indossarla”.

Non tutti hanno apprezzato la scelta delle manifestanti: “Hanno la libertà di indossare quello che vogliono, quindi non so perché siano qui. Vogliono far fare dimenticare alla gente che qui ci sono altri problemi”.

Un gruppo di donne riunite nel marciapiede opposto ha invece cercato di interromperle urlando slogan e dicendo loro di vestirsi con decenza.

Un’altra protesta in minigonna era stata organizzata in Turchia lo scorso febbraio, in seguito allo stupro di una ragazza turca su un autobus. Anche gli uomini avevano deciso di sfilare o postare foto online indossando una minigonna, in segno di solidarietà con le donne e per protestare contro l’idea che i vestiti succinti siano un invito implicito a essere molestate.

Ti potrebbe interessare
Senza categoria / 2 giugno 2022: frasi e citazioni sulla Festa della Repubblica
Senza categoria / Controcorrente, le anticipazioni e gli ospiti della puntata del 1 giugno 2022
Senza categoria / Bloodshot: tutto quello che c’è da sapere sul film
Ti potrebbe interessare
Senza categoria / 2 giugno 2022: frasi e citazioni sulla Festa della Repubblica
Senza categoria / Controcorrente, le anticipazioni e gli ospiti della puntata del 1 giugno 2022
Senza categoria / Bloodshot: tutto quello che c’è da sapere sul film
Esteri / California, pitbull azzanna bimba di un anno: la madre lo accoltella a morte
Lavoro / L’importanza di compilare un foglio presenze mensile
Opinioni / Contatti tra la Cina e il Vaticano: ecco qual è la strategia di Pechino nella guerra Russia-Ucraina
Senza categoria / Deadpool 2: tutto quello che c’è da sapere sul film
Cronaca / “Mi si stringe il cuore al pensiero di mio figlio che pulisce il giacchetto dagli sputi”: parla il padre del bambino insultato perché ebreo
Senza categoria / Il cacciatore e la regina di ghiaccio: tutto quello che c’è da sapere sul film
Senza categoria / Milan Juventus streaming e diretta tv: dove vederla