SEOZoom continua a crescere e mette nel mirino il Word Wide Web

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 10 Dic. 2018 alle 15:43
0
Immagine di copertina

Tre anni di attività sui motori di ricerca in lingua italiana per effettuare un rodaggio e mettere a punto le macchine per una sfida impegnativa: riuscire a competere su scala internazionale senza tradire la natura del progetto, sempre attento ai dettagli e alle esigenze degli utenti. Nel giorno del suo compleanno SEOZoom si fa un regalo, ma soprattutto lo fa a chi opera sugli scenari globali, annunciando la release delle funzioni multilingua per chi ha progetti sul Web anche in altri Paesi.

Un rodaggio di tre anni sul mercato italiano

La caratteristica che sin qui aveva contraddistinto e rappresentato il valore aggiunto della piattaforma creata dal genio napoletano di Ivano Di Biasi e Giuseppe Liguori era proprio la sua “italianità”: a differenza dei competitor (alle cui spalle ci sono grandi colossi mondiali), SEOZoom nasce con un’attenzione specifica al mercato italiano e alle ricerche nella nostra lingua, diventando da subito lo strumento ideale per chi aveva intenzione di realizzare campagne SEO, di ottimizzare le proprie strategie online e di analizzare competitor sul mercato italiano. Sintetizzando in un’espressione, la piattaforma ha dimostrato in questo triennio che l’eccellenza del Made in Italy può essere applicata anche all’ambito digitale della SEO e del suo ampio corollario.

Perché tutti usano e amano SEOZoom

Altro elemento distintivo della suite è stata la sua cura dell’utente e di ogni aspetto della user experience: l’interfaccia è semplice e comprensibile anche per chi non ha immediate conoscenze degli strumenti digitali e riesce a essere utile a tutti coloro che hanno progetti online, dai link builder ai marketer, dai blogger inesperti alle grandi agenzie o compagnie. Inoltre, per ogni tipo di esigenza, problematica o questione si può sempre contare su un sistema di assistenza diretta che è raggiungibile attraverso vari canali, dalla chat al telefono fino al gruppo Facebook, che in breve è diventato anche un luogo virtuale di dialogo e confronto sugli strumenti e di possibili spunti per ulteriori ottimizzazioni. Il team di SEOZoom infatti interagisce con gli utenti in tempo reale ed è sempre pronto ad ascoltare i suggerimenti che sopraggiungono e farne tesoro, trasformandoli anche in nuove implementazioni. D’altra parte, sin dalle sue origini la suite ha dimostrato un approccio differente verso la platea dei fruitori, ritenuti non semplici clienti ma quasi “contributori”: prima del rilascio ufficiale nel 2015, il software è stato offerto in beta test per circa un anno e questo ha consentito di creare la base di quella community che ancora oggi è attiva online per scambiare idee e soluzioni su tutto ciò che riguarda le attività online.

Più di 40 funzioni diverse per chi ha attività online

I risultati sono evidenti, perché SEOZoom è diventato in appena tre anni lo strumento preferito per chi opera nel Web italiano, superando i competitor stranieri e imponendosi come SEO suite più completa e attrezzata per l’Italia. Oggi al suo interno si contano oltre 40 funzionalità, che permettono di avere sotto controllo tutto ciò che riguarda gestione e ottimizzazione di un sito Web: si parte dal monitoraggio di siti, pagine e parole chiave e del loro rendimento effettivo, passando per analisi backlink, report sullo stato di salute del sito e informazioni sui segnali social. Non meno utili sono le sezioni dedicate al “piano editoriale”, che permette sia di avere un supporto concreto per la realizzazione di articoli ottimizzati per il posizionamento sui motori di ricerca che di gestire calendario editoriale e copywriter freelance, quella per scoprire e spiare i competitor online (analizzando keyword, volumi di traffico potenziale e pagine più performanti, ad esempio) e la Time Machine, lo strumento che consente di tornare indietro nel tempo e scoprire i cambiamenti avvenuti nelle SERP (le pagine dei risultati di ricerca) e di individuare i fattori che possono aver influito su un calo o su una crescita del proprio progetto online, visualizzando anche le prestazioni dei concorrenti nello stesso lasso di tempo.

Le sfide del futuro

Insomma, per l’Italia SEOZoom è già l’alleato ideale per capire quali elementi della propria strategia SEO e Web Marketing stiano funzionando, quali siano meni efficaci e quali sono le correzioni da apportare. L’obiettivo e l’ambizione di Di Biasi e Liguori è di riuscire a trasferire questo approccio anche per l’analisi dei mercati stranieri, per fare di SEOZoom un tool in grado davvero di insidiare i colossi del Web di tutto il mondo.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.