Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:57
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Scienza

Saturno perderà i suoi anelli, lo rivela la Nasa

Immagine di copertina

"Stimiamo che questa pioggia di anelli scarichi una quantità di acqua che potrebbe riempire una piscina olimpionica ogni mezz’ora"

Il pianeta Saturno perderà presto i suoi anelli caratteristici, lo ha rivelato la Nasa. Accadrà tra circa cento milioni di anni, quando Saturno perderà il titolo di “Signore degli anelli” nel cielo.

Gli iconici anelli di Saturno sono destinati a sparire perché il pianeta sta risucchiando le loro particelle di ghiaccio e polveri molto velocemente. Al massimo della velocità prevista dalle osservazioni precedenti delle missioni Voyager 1 e 2 degli anni Settanta. Questi ultimi dati raccolti da Cassini sono stati pubblicati sulla rivista Icarus dai ricercatori del Goddard Space Flight Center della Nasa.

Il primo autore di questo studio, James O’Donoghue della Nasa, ha dichiarato: “Stimiamo che questa pioggia di anelli scarichi una quantità di acqua che potrebbe riempire una piscina olimpionica ogni mezz’ora. A questo ritmo l’intero sistema degli anelli scomparirebbe in 300 milioni di anni“.

La sonda Cassini ha preso in considerazione però anche un altro fattore, vale a dire la caduta di materiale degli anelli sull’equatore del pianeta. Questo fenomeno farebbe accorciare l’aspettativa di vita degli anelli a meno di 100 milioni di anni, partendo da quelli più interni.

Immaginare il Sistema solare senza gli anelli di Saturno toglierebbe molta di quella magia che infonde l”universo” nell’immaginario collettivo, ma secondo gli esperti bisogna abituarsi all’idea che rappresentino solo un fenomeno passeggero.

“Siamo fortunati di poter vedere il sistema di anelli di Saturno”, ha sottolineato uno degli autori dello studio, James O’Donoghue della Nasa. “Se gli anelli sono temporanei, probabilmente abbiamo appena perso l’occasione di vedere sistemi di anelli giganti anche su Giove, Urano e Nettuno!”. Gli anelli del pianeta Saturno sarebbero infatti già a metà della loro vita secondo quanto hanno dichiarato gli scienziati.

Ti potrebbe interessare
Salute / Strappato alla morte con un duplice trapianto
Scienza / Cina, scoperto un uovo con embrione di dinosauro. Ha 70 milioni di anni
Scienza / Risposta alla lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia): i prodotti a tabacco riscaldato in Italia
Ti potrebbe interessare
Salute / Strappato alla morte con un duplice trapianto
Scienza / Cina, scoperto un uovo con embrione di dinosauro. Ha 70 milioni di anni
Scienza / Risposta alla lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia): i prodotti a tabacco riscaldato in Italia
Cronaca / Nuovo studio indica il mercato di Wuhan come probabile origine della pandemia
Scienza / Eclissi lunare oggi 19 novembre 2021: la più lunga da 580 anni
Scienza / “Uno spunto in più sulle sigarette elettroniche”: la lettera di Luigi Godi (Philip Morris Italia)
Cronaca / Il Nobel per la Chimica va al tedesco Benjamin List e al britannico David MacMillan, “ingegneri” delle molecole
Cronaca / Nobel per la fisica, Parisi dopo la vittoria: “Sul clima agire con urgenza”
Cronaca / L’italiano Giorgio Parisi ha vinto il premio Nobel per la fisica
Scienza / Chi sono David Julius e Ardem Patapoutian, premi Nobel per la Medicina