Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 18:27
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Scienza

Il misterioso pesce sopravvissuto ai dinosauri che può vivere 100 anni

Immagine di copertina
Un uomo osserva il primo esemplare di celacanto catturato nelle acque del Kenya, conservato al Museo nazionale di Nairobi, il 7 settembre 2005. Credit: EPA/STEPHEN MORRISON

Il misterioso pesce sopravvissuto ai dinosauri che può vivere 100 anni

Un “fossile vivente” sopravvissuto all’epoca dei dinosauri, grande quanto un essere umano e, che secondo quanto scoperto da un recente studio, può vivere fino a 100 anni. È il celacanto, un rarissimo pesce che prima di essere stato scoperto dagli studiosi nel 1938 era ritenuto estinto da 66 milioni di anni. Ancora oggi per gli scienziati, molte delle caratteristiche di questo animale di colore blu chiaro, che può superare i 2 metri di lunghezza e pesare circa 90 chili, rimangono ancora un mistero.

Una ricerca pubblicato ieri sulla rivista scientifica Current Biology ha cercato in particolare di fare luce sulla riproduzione e la durata della vita di quella che è una delle specie più protette al mondo, studiata con difficoltà dagli scienziati.

Tramite una tecnica utilizzata nella pesca commerciale, il gruppo di ricercatori francesi hanno calcolato l’età di un esemplare già morto contando le linee presenti su una squama. Impiegando la luce polarizzata, hanno scoperto che erano presenti cinque linee piccole per ogni linea grande che veniva invece contata con le tecniche precedenti, che ipotizzavano un’età di 20 anni per il celacanto, arrivando così alla stima di 100 anni.

In base a questo metodo, l’esemplare più anziano studiato direttamente dai ricercatori avrebbe avuto 84 anni. Gli studiosi hanno anche studiato due embrioni con la stessa tecnica, arrivando alla conclusione che la gravidanza nel celacanto dura almeno cinque anni. Secondo i ricercatori, le femmine raggiungano la maturità sessuale oltre i 50 anni e i maschi tra i 40 e i 69 anni.

I primi esemplari vivi di celacanto a essere riconosciuti da scienziati sono stati trovati nel 1938 a largo di East London, in Sudafrica. Prima di allora si riteneva che la specie, rimasta sostanzialmente immutata per 400 milioni di anni secondo alcuni paleontologi, fosse estinta alla fine del Cretaceo.

Ti potrebbe interessare
Scienza / Digital Health Forum, Annalisa Chirico: “Salute e digitale, un binomio sempre più decisivo”
Scienza / La sfida tra Italia e Olanda per svelare i segreti del cosmo
Ambiente / I piccoli scienziati crescono
Ti potrebbe interessare
Scienza / Digital Health Forum, Annalisa Chirico: “Salute e digitale, un binomio sempre più decisivo”
Scienza / La sfida tra Italia e Olanda per svelare i segreti del cosmo
Ambiente / I piccoli scienziati crescono
Scienza / Come funziona la bomba atomica e perché si parla di “bomba A” e “bomba H”
Scienza / Quali sono gli effetti a lungo termine della bomba atomica: cosa succede dopo esplosione
Scienza / Quali danni potrebbe causare la bomba atomica
Scienza / Bomba atomica, tutto quello che c’è da sapere: chi l’ha inventata e quali danni ha causato
Scienza / Che cos’è la bomba atomica: come e quando è nata
Scienza / Il cervello, prima di morire, riproduce i ricordi migliori: lo studio che lo dimostra
Cronaca / Hiv, scoperta nuova variante più aggressiva e contagiosa