Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 17:53
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Scienza

“Chi rispetta il distanziamento sociale è più intelligente”: lo dice la scienza

Immagine di copertina

Chi rispetta il distanziamento sociale è più intelligente: lo dice la scienza

Chi rispetta il distanziamento sociale è più intelligente: lo dice la scienza. Secondo un nuovo studio, pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences, la memoria a breve termine si rapporta con la propensione a rispettare la social distance. Lo studio è stato condotto su 850 persone e si basa su quella che gli psicologi cognitivisti definiscono “memoria di lavoro”, che descrive i processi della memoria a breve termine che, a sua volta, è sintomo d’intelligenza.

Lo studio s’intitola “La memoria di lavoro predice l’atteggiamento individuale verso il distanziamento sociale nella pandemia di covid-19 negli Stati Uniti” e si basa su questo principio: “Le persone con più memoria hanno una maggiore consapevolezza dei benefici della social distance”.

“Il fallimento della distanza sociale può essere associato a un limite mentale di conservare simultaneamente più informazioni”, spiegano gli esperti. “Il contenimento efficace di una malattia infettiva sconosciuta si basa in modo decisivo sull’adesione volontaria delle persone alle linee guida di distanziamento raccomandate. I nostri dati supportano questa ipotesi, evidenziando il ruolo fondamentale della memoria a breve termine di ognuno nel rispetto del distanziamento sociale durante le prime fasi della pandemia del coronavirus 2019”.

In cosa consiste lo studio? I partecipanti hanno compilato questionari riguardo le pratiche del social distance e test sulla personalità e capacità cognitiva: qui, la correlazione tra memoria di lavoro e rispetto del distanziamento sociale è risultata forte al punto da essere considerato un elemento attraverso cui prevedere il comportamento di un individuo. “Nel momento in cui invitano la popolazione a comportamenti collettivi, come indossare una mascherina o rispettare il distanziamento, i politici devono considerare le capacità cognitive generali”, ha spiegato WeiWei Zhang, il professore associato di psicologia all’Università della California. “Con il passare del tempo il distanziamento sociale e l’uso di mascheriine diventeranno comportamenti abituali e il loro rapporto con la memoria di lavoro diminuirà”.

Lo studio era nato con l’obiettivo quello di capire perché alcune persone non rispettano il distanziamento sociale. Il team di studiosi analizzerà i dati raccolti anche in Cina, Stati Uniti e Corea del Sud per identificare i fattori sociali e mentali protettivi che aiutano le persone a far fronte alla pandemia.

Leggi anche:

1. In Liguria la protezione civile riempie le spiagge di sacchetti di plastica per “favorire il distanziamento sociale” / 2. Copernico lancia il “Ristorante diffuso” per favorire il distanziamento sociale negli uffici

Ti potrebbe interessare
Scienza / Azienda americana promette di ripopolare la Siberia di mammut
Scienza / Rinoceronti volanti e orgasmi che sbloccano il naso: chi ha vinto gli Ig Nobel, i premi per gli studi più bizzarri
Scienza / I trapianti di organi crollati del 30% a causa della pandemia
Ti potrebbe interessare
Scienza / Azienda americana promette di ripopolare la Siberia di mammut
Scienza / Rinoceronti volanti e orgasmi che sbloccano il naso: chi ha vinto gli Ig Nobel, i premi per gli studi più bizzarri
Scienza / I trapianti di organi crollati del 30% a causa della pandemia
Scienza / L’inquinamento atmosferico aumenta il rischio di sviluppare gravi forme di malattie mentali: lo studio
Scienza / La crisi climatica rende fino a 9 volte più probabili le inondazioni che hanno devastato la Germania
Esteri / Tutto quello che (non) sappiamo sulla terza dose
Scienza / Risposte alla scienza vecchia della senatrice Cattaneo (di Piero Bevilacqua)
Scienza / Studio italiano scopre come il virus attacca tutto l'organismo
Scienza / Vaccini, lo studio su Pfizer e Moderna: “Ecco per quanto tempo proteggono dal Covid”
Scienza / Come reagisce il nostro cervello a smart working e didattica a distanza: lo studio