Covid ultime 24h
casi +12.415
deceduti +377
tamponi +211.078
terapie intensive -17

Gli scienziati hanno captato un misterioso segnale radio nello spazio

Di Giovanni Macchi
Pubblicato il 20 Dic. 2020 alle 17:57 Aggiornato il 20 Dic. 2020 alle 17:57
2.5k
Immagine di copertina

Gli scienziati hanno captato un misterioso segnale radio nello spazio

Non averne mai abbastanza: dopo la pandemia, potremmo aspettarci un altro anno ricco di sorprese, come un contatto con una civiltà aliena per dirne una. Pare che nei primi mesi del 2021 sarà infatti pubblicato il risultato di uno studio condotto su un misterioso segnale radio osservato nel 2019 e proveniente dal sistema stellare a noi più vicino, Proxima Centauri, situato ad appena 4,2 anni luce: il segnale sembra essere concentrato in una sola sequenza, come spiega il Guardian, quella dei 982 MHz, una caratteristica che in genere viene associata ai fenomeni artificiali e non naturali; per questo motivo, il fenomeno è stato bollato come “degno d’attenzione”. Gli scienziati che stanno lavorando allo studio hanno specificato al Scientific American che c’è ancora tanto lavoro da fare. Andrew Siemion dell’Università della California ha puntualizzato che il fenomeno “non può essere ancora spiegato. La cosa più curiosa è che il segnale occupa una banda molto ristretta dello spettro radio: 982 megahertz, in particolare, che è una regione tipicamente priva di trasmissioni da satelliti e veicoli spaziali di fabbricazione umana. Non conosciamo alcun modo naturale per comprimere l’energia elettromagnetica in un singolo contenitore di frequenza”.

Se venisse confermata la natura “artificiale” del segnale, quindi non naturale, si potrebbe pensare che il sistema planetario più vicino al nostro ospiti una civiltà tecnologica.

Leggi anche: 1. “Gli alieni esistono, siamo in contatto. Trump lo sa”: lo dice l’ex direttore dell’Agenzia spaziale israeliana / 2. Milano, maestra bardata dalla testa ai piedi: “I bambini ci prenderanno per alieni”. Scoppia la polemica

2.5k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.