Dieta per dimagrire: i consigli per perdere peso in 7 giorni

Di Marco Nepi
Pubblicato il 24 Lug. 2019 alle 16:20 Aggiornato il 24 Lug. 2019 alle 16:21
0
Immagine di copertina

Dieta per dimagrire: il menù per perdere peso in 7 giorni

Capita spesso di cercare una dieta per dimagrire, con l’idea di perdere peso soprattutto sulla pancia. Specie nel periodo estivo, infatti, con la temuta prova costume, si fa di tutto per recuperare la forma fisica e non sfigurare in spiaggia!

Ma come fare per dimagrire in maniera efficace e soprattutto sana? Il nostro suggerimento è quello di evitare assolutamente diete fai da te, ma di affidarsi in ogni caso ai consigli i un esperto in materia.

I benefici del tonno

In rete infatti è facile imbattersi in consigli strampalati, che a lungo andare possono far più male che bene alla salute. Importante quindi affidarsi esclusivamente ai medici. In questo articolo vi proponiamo dei consigli di buon senso da seguire per una dieta equilibrata  in 7 giorni che vi può aiutare a perdere peso soprattutto sulla pancia e lo stomaco.

I benefici delle carote per la dieta

Dieta per dimagrire: il menu in 7 giorni

Si comincia il lunedì con caffè, cereali e una spremuta. A pranzo 100 grammi di pasta al pomodoro, mentre a cena si può optare per una frittata accompagnata dall’insalata e dalla frutta.

Martedì invece si comincia la giornata con una bella macedonia di frutta e uno yogurt. A pranzo riso, insalata e frutta. Per ora di cena un bel minestrone con una fettina di pane, delle verdure per contorno come gli spinaci e la frutta.

Siamo al mercoledì e la dieta in 7 giorni che vi consigliamo prosegue con biscotti di fibre e una frutta per colazione; a pranzo un po’ di carne ai ferri e patate per contorno, mentre a cena un po’ di pesce come del tonno e la frutta.

Arriviamo a giovedì: a colazione del caffellatte con un paio di fette biscottate. A pranzo pasta in bianco con delle carote e l’immancabile frutta. A cena una bella zuppa di legume e un po’ di prosciutto crudo.

Venerdì si prosegue con caffè, biscotti e succo d’arancia per colazione. A pranzo spazio ai carboidrati come degli gnocchi e insalata, a cena pesce, come del buon merluzzo, accompagnato da verdure.

Il weekend, sabato e domenica, si può riproporre uno dei menù dei cinque giorni precedenti, concedendosi almeno un pasto libero.

Ribadiamo che questi sono consigli puramente indicativi e che in ogni caso bisogna farsi consigliare da un medico esperto, che saprà adattare la dieta a seconda delle esigenze e delle condizioni di partenza di ognuno.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.