Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 15:26
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Salute

Pensieri di un fumatore incallito ai tempi del Coronavirus (di Costantino Pistilli)

Immagine di copertina

Pensieri di un fumatore incallito ai tempi del Coronavirus

Io sono un coglione: fumo. Sto vedendo le persone morire, lottare per la vita, infermieri che restano addormentati su una tastiera di un computer per le troppe ore passate a salvare vite, medici che parlano da trincee, intubati appesi a clessidre di ossigeno. Un coglione che indossa la mascherina per paura di contrarre il Coronavirus ma fuma mentre fa la fila al supermercato, questo sono io. Esco di casa per comprare le sigarette: il germoglio annaffiato ogni mezz’ora di tabacco, nicotina e veleni vari che presto diventerà l’albero del ramo dove già ho legato un cappio poggiato sul mio collo.

Da fumatore in questi giorni di Coronavirus vedere e rivedere immagini e video di polmoni infettati  mi riempie la faccia di schiaffi e di sputi. La dipendenza e l’infantile stupidità giustificano però ancora un’altra sigaretta. E continuo a fumare. E a sentire vergogna: mi ammalerò per avere continuamente in bocca questo ciuccio del diavolo –la sigaretta!- mentre altre persone stanno sacrificando il loro tempo, le loro braccia, le loro famiglie, il loro tutto per salvare vite umane. Io? Un potenziale malato che andrà a intasare, a sfruttare il lavoro degli eroi. Mentre continua a suicidarsi lentamente anche pagando.

Ho le vertigini: pensare, vivere con l’immaginazione un futuribile scenario dove sono io l’intubato. Ho sentito tremare la terra sotto i piedi quando ho letto un comunicato diffuso dagli esperti dell’Istituto Superiore di Sanità, testo scritto in virtù di recenti studi relativi al Covid-19: “… abbiano evidenziato un rischio di malattia più severa tra i fumatori: un terzo in più dei fumatori positivi al Covid-19 presentava all’atto del ricovero una situazione clinica più grave dei non fumatori e, in particolare, per questa categoria di persone il rischio di aver bisogno di terapia intensiva e ventilazione meccanica è più che raddoppiato”.

Da quando fumo ho visto, letto, sentito, avuto in mano pubblicità informative sul danno del fumo a tutto il corpo. Durante questi gironi tutte quelle parole, avvertimenti,previsioni, rimbombano nella testa, forte, ma non bastano a iugulare la bestia del vizio. Vincerò, spero la presente battaglia contro il Coronavirus –per ora non ne ho: lo autocertifico!-, ma è chiaro che perderò la guerra contro il tabacco. Un vizio protrettico.

Leggi anche:

1. Coronavirus, la canzone rap del bambino di 11 anni “per resistere” è virale / 2. “Attenti a interazioni familiari e comportamenti in casa”: le raccomandazioni dell’infettivologo

Ti potrebbe interessare
Salute / Tornano le domeniche di prevenzione di Nonno Ascoltami! nelle piazze italiane
Salute / “I vaccini non generano varianti virali”, la Federazione italiana dei medici sfata la fake news
Salute / Allarme di Alessandro Berti: “Chiediamo inclusione sociale, rispetto della persona”
Ti potrebbe interessare
Salute / Tornano le domeniche di prevenzione di Nonno Ascoltami! nelle piazze italiane
Salute / “I vaccini non generano varianti virali”, la Federazione italiana dei medici sfata la fake news
Salute / Allarme di Alessandro Berti: “Chiediamo inclusione sociale, rispetto della persona”
Salute / Scopri le grandi proprietà dell’avocado per la tua pelle
Cucina / Il caffè: un beneficio in tazza
Salute / Menzietti (ANA): “Il modello italiano di prevenzione per ipoacusici è un’eccellenza, deve restare tale”
Salute / “Ecco quali sono i benefici secondari di Pfizer e Moderna”: lo studio Usa
Salute / Il paradosso dei dispositivi medici ‘su misura’ per persone con disabilità
Cronaca / Rimosse due vertebre, raddrizzata schiena curva di 100 gradi: l’intervento senza precedenti a Bologna
Salute / Ascolta e impara. Le nuove frontiere delle protesi acustiche