Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 13:16
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Salute

Scoperta la molecola che blocca l’Alzheimer: la ricerca degli studiosi italiani

Immagine di copertina
Credits: Pixabay

Scoperta la molecola che guarisce l’Alzheimer

La Fondazione Ebri Rita Levi Montalcini ha scoperto l’esistenza di una molecola in grado di bloccare l’Alzheimer. Lo studio della molecola per il momento è ancora in una fase sperimentale e i ricercatori hanno avvertito che serviranno tempi lunghi per poter arrivare ad una cura. La molecola nota come anticorpo A13 riesce a “ringiovanire” il cervello aiutando lo sviluppo e la nascita di nuovi neuroni.

La sperimentazione è stata effettuata sui topi e i risultati sono stati sorprendenti. L’Alzheimer riduce la nascita di nuovi neuroni a causa dell’aumento nel cervello degli A-beta oligomeri, una proteina tossica che i ricercatori sono riusciti a eliminare attraverso la nuova molecola.

La ricerca è stata diretta dagli studiosi italiani Antonino Cattaneo, Giovanni Meli e Raffaella Scardigli e vi hanno collaborato anche il CNR, la Scuola Normale Superiore di Pisa, e l’Università di Roma Tre.

Adesso gli studiosi dovranno verificare se questo trattamento sarà in grado di bloccare almeno per un anno lo sviluppo delle sostanze tossiche per il cervello. La scoperta della molecola potrebbe contribuire non solo alla creazione di una cura della malattia ma anche alla sua diagnosi precoce.

Giornata mondiale dell’Alzheimer: cosa si prova quando gli oggetti non hanno più senso?
Ti potrebbe interessare
Salute / L’allarme di Alessandro Maggi, presidente di Assortopedia: ““Questi livelli di assistenza non tutelano le categorie più fragili”
Salute / Oltre l’ottobre rosa: le testimonianze di donne a cui il cancro al seno ha stravolto la vita
Salute / Farmacie online: ecco i prodotti più richiesti sul web
Ti potrebbe interessare
Salute / L’allarme di Alessandro Maggi, presidente di Assortopedia: ““Questi livelli di assistenza non tutelano le categorie più fragili”
Salute / Oltre l’ottobre rosa: le testimonianze di donne a cui il cancro al seno ha stravolto la vita
Salute / Farmacie online: ecco i prodotti più richiesti sul web
Salute / 24 milioni: gli italiani con il mal di pancia sono di gran lunga il primo partito
Salute / Gli integratori per te li suggerisce un’Intelligenza Artificiale
Interviste / Per fare un albero, ci vuole il seme. Per la sanità calabrese, una donna
Ambiente / Coltivare la carne? E’ possibile e lo stanno già facendo
Salute / Pillola anti-Covid, Merck: “Dimezza il rischio di ospedalizzazione e morte”
Salute / Sandro Lombardi, presidente Anifa “È tempo di ricominciare a prendersi cura del proprio udito”
Salute / I cani allungano la vita ai loro compagni