Coronavirus:
positivi 77.635
deceduti 12.428
guariti 15.729

Scoperta la molecola che blocca l’Alzheimer: la ricerca degli studiosi italiani

Di Marco Nepi
Pubblicato il 26 Nov. 2019 alle 08:08 Aggiornato il 27 Nov. 2019 alle 11:55
4.1k
Immagine di copertina
Credits: Pixabay

Scoperta la molecola che guarisce l’Alzheimer

La Fondazione Ebri Rita Levi Montalcini ha scoperto l’esistenza di una molecola in grado di bloccare l’Alzheimer. Lo studio della molecola per il momento è ancora in una fase sperimentale e i ricercatori hanno avvertito che serviranno tempi lunghi per poter arrivare ad una cura. La molecola nota come anticorpo A13 riesce a “ringiovanire” il cervello aiutando lo sviluppo e la nascita di nuovi neuroni.

La sperimentazione è stata effettuata sui topi e i risultati sono stati sorprendenti. L’Alzheimer riduce la nascita di nuovi neuroni a causa dell’aumento nel cervello degli A-beta oligomeri, una proteina tossica che i ricercatori sono riusciti a eliminare attraverso la nuova molecola.

La ricerca è stata diretta dagli studiosi italiani Antonino Cattaneo, Giovanni Meli e Raffaella Scardigli e vi hanno collaborato anche il CNR, la Scuola Normale Superiore di Pisa, e l’Università di Roma Tre.

Adesso gli studiosi dovranno verificare se questo trattamento sarà in grado di bloccare almeno per un anno lo sviluppo delle sostanze tossiche per il cervello. La scoperta della molecola potrebbe contribuire non solo alla creazione di una cura della malattia ma anche alla sua diagnosi precoce.

Giornata mondiale dell’Alzheimer: cosa si prova quando gli oggetti non hanno più senso?

4.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.