Chi è Adriano Panzironi e perché diffidare dalla sua dieta “Life 120”

Propone una dieta che promette di vivere fino a 120 anni, ma non ha alcuna laurea in medicina ed è stato multato per pubblicità ingannevole

Di Marco Nepi
Pubblicato il 29 Set. 2019 alle 17:43 Aggiornato il 29 Set. 2019 alle 19:21
84
Immagine di copertina

Chi è Adriano Panzironi, ideatore della dieta “Life 120”

Adriano Panzironi, l’ideatore della dieta Life 120, torna protagonista nella puntata di oggi di “Live – Non è la D’Urso”, il talk show condotto da Barbara D’Urso la domenica sera su Canale 5. Dopo le polemiche ricevute dopo l’ospitata della scorsa settimana, Panzironi sarà di nuovo presente stasera, domenica 29 settembre, per difendere le sue ragioni (qui gli ospiti della terza puntata). Ma chi è Adriano Panzironi? E perché gli scienziati e i medici, a partire da Roberto Burioni, lo criticano aspramente?

Adriano Panzironi è nato a Roma, il 12 aprile del 1972. È un imprenditore e ideatore della dieta “Life 120”, un regime alimentare che promette – senza alcun fondamento scientifico – di far vivere fino a 120 anni se seguito pedissequamente.

Nel suo curriculum, Panzironi sostiene di aver lavorato per Il Tempo, e di aver condotto un telegiornale locale. Ha anche aperto un centro sportivo ad Anzio.

Insieme al fratello Roberto, inoltre, ha fondato la casa editrice Welcome Time Elevator, con cui ha pubblicato i tre volumi “Vivere 120 anni”: Le ricerche, le ricette e le verità che nessuno vuole raccontarti.

Sebbene non abbia mai conseguito una laurea in medicina o discipline anche solo correlate – come ammette lui stesso – Panzironi ha ideato uno “stile di vita”, basato su una forte limitazione dei carboidrati, l’eliminazione totale degli alimenti raffinati e l’incremento dell’apporto di proteine e grassi.

A credere nella dieta di Panzironi sarebbero 500 pazienti che lui chiama “angeli”, che seguono suo programma alimentare.

La dieta Life 120 prevede inoltre l’acquisto degli integratori distribuiti da Life 120, che comportano una spesa di quasi 300 euro al mese. Grazie a questo business, l’azienda di Panzironi nel 2017 ha fatturato quasi 3 milioni di euro.

Stando a quanto rivelato dalla stesso Panzironi si tratterebbe di integratori composti per lo più da spezie che aiuterebbero il paziente a “guarire” da diverse malattia.

Live non è la D’Urso: le anticipazioni e gli ospiti della terza puntata del 29 settembre

Perché la dieta “Life 120” è pericolosa

Per la sua “dieta” Panzironi è stato multato per pubblicità ingannevole dall’Antitrust e denunciato dall’ordine dei Medici. L’Ordine dei giornalisti, a cui era iscritto come pubblicista, a maggio gli ha notificato una sospensione di 8 mesi dall’albo.

Dopo la partecipazione alla trasmissione “Live – Non è la D’Urso” della scorsa settimana, Federconsumatori ha denunciato: “da dicembre 2017 seguiamo con attenzione questa vicenda, che consideriamo un gravissimo inganno a danno dei cittadini. È irresponsabile e criminale affermare che si possa guarire da fibromi, diabete e altre malattie solo seguendo un programma alimentare: chi lo sostiene mette in pericolo la salute e la vita di chi si affida al suo metodo”.

Il medico, professore e divulgatore scientifico Roberto Burioni, sui social si è scagliato contro Panzironi, ma anche contro Canale 5: “Dobbiamo protestare. Impegniamo il nostro tempo per informare correttamente le persone su temi medici, fatichiamo per combattere le bugie mortali e poi un canale nazionale dà spazio a Panzironi. Non è tollerabile”.

“Panzironi ha un’attività commerciale che non ha nulla a che vedere con la medicina e la formazione alla salute”, ha detto Maurizio Scassola della Federazione dell’ordine dei medici. “Noi siamo molto preoccupati perché le persone sono trattate come strumento commerciale. È pericoloso perché bypassa qualsiasi diagnosi”.

Bufera sul guru della medicina Panzironi: lo Stato prima lo multa e poi gli concede un palazzetto per convegno

84
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.