Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 22:41
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Umberto Bossi contro Salvini: “Sbaglia, il nazionalismo fa perdere la Lega”

Immagine di copertina

Il fondatore della Lega Nord critica l'attuale segretario a una settimana dalla sconfitta elettorale alle regionali in Emilia Romagna

Umberto Bossi contro Salvini: “Sbaglia, il nazionalismo fa perdere la Lega”

“Ho aderito al gruppo Lega per Salvini premier per forza di cose. Ma una tessera nazionalista mica fa per me”. Il fondatore della Lega Nord, Umberto Bossi, critica le scelte politiche del segretario del Carroccio Matteo Salvini, a una settimana dalla sconfitta elettorale alle regionali in Emilia Romagna.

“Con la linea nazionalista neanche in Emilia c’era da pensare di vincere”, ha detto Bossi in un’intervista rilasciata a Gad Lerner e pubblicata oggi su Repubblica. “Bonaccini è stato bravo ad agganciarsi per tempo al treno di Lombardia e Veneto, con il progetto del regionalismo differenziato. La Lega nazionalista invece gli ha concesso uno spazio che doveva essere il suo. Come non capire che il popolo emiliano vuole raggiungere il traguardo dell’autonomia, sul modello di Zaia e Fontana”.

Sull’autonomia, Bossi aggiunge: “Era la prima cosa da offrirgli”. “Altro che prima gli italiani, per quello basta e avanza la destra nazionalista”, prosegue. “Ora spero sia chiaro: se trasferisci la Lega al Sud, poi diventa più difficile chiedere il voto alla Lombardia, al Veneto e all’Emilia”.

“La nostra priorità deve essere batterci per l’autonomia e l’esperienza insegna che la sinistra è più sensibile al tema della destra”, sottolinea.

Al congresso dello scorso 21 dicembre la Lega Nord è diventata un partito nazionale, adottando una vocazione unitaria e non più semplicemente nordista e padana come è stato dalle sue origini.

Sulla svolta della Lega verso il nazionalismo Bossi riconosce: “Ci sono tanti militanti che non approverebbero. Molti sono già andati via, attirati dal movimento Grande Nord di Roberto Bernardelli. Sbagliano prospettiva. Soffrono perché la Lega ha tolto la parola al Nord. Ma non è finito il mondo. Un recupero è possibile”.

“Evidentemente anche cambiando leadership”, aggiunge, senza fare direttamente il nome di Salvini, cui lascia comunque uno spiraglio: “Ho fiducia che, essendo mutata la situazione, anche le persone possano correggersi e cambiare”.

Leggi anche:

Salvini ha cercato il colpo del secolo, ma ha perso la sua scommessa (di S. Mentana)

Salvini risponde a Bossi sul Sud: “Qualcuno nel partito è fermo al passato, io guardo al futuro”

Salvini si può battere anche fuori dall’Emilia-Romagna, ma non basteranno le Sardine (di F. Salamida)

Salvini perde in Emilia e il web si scatena: i meme più divertenti

Ti potrebbe interessare
Politica / "Bertolaso vice di Calenda? Forza Italia vuole lasciare Michetti e guarda al candidato di Azione" (di M. Antonellis)
Politica / Conte a TPI: “Abolire il reddito di cittadinanza? Devono passare sul mio cadavere”
Politica / Il marito di Casellati inseguito dal Fisco per 145mila euro di Ici non pagata: la storia sul settimanale di TPI
Ti potrebbe interessare
Politica / "Bertolaso vice di Calenda? Forza Italia vuole lasciare Michetti e guarda al candidato di Azione" (di M. Antonellis)
Politica / Conte a TPI: “Abolire il reddito di cittadinanza? Devono passare sul mio cadavere”
Politica / Il marito di Casellati inseguito dal Fisco per 145mila euro di Ici non pagata: la storia sul settimanale di TPI
Politica / Il governo pensa a uno stanziamento di 3 miliardi per limitare l’aumento delle bollette
Politica / M5S: Di Maio, Raggi e Fico in lizza per il comitato di garanzia di Conte
Politica / Roma, il candidato sindaco Roberto Gualtieri suona "Estate" in una jam session con tre musicisti
Politica / Candidata di Forza Italia al municipio e segretaria del ministro Franco al Mef: la doppia carica di Serena Piccardi
Politica / Il Governo ora vuole limitare l’aumento delle bollette: le misure allo studio
Politica / Il governo frena sull’obbligo vaccinale: Draghi non vuole rompere con Salvini per non perdere il Quirinale
Politica / Il social media manager di Taffo scende in campo per Roma: “Le nostre idee per migliorare la città”