Me

Elezioni europee 2019, come sarebbe il parlamento Ue se si votasse oggi

Di Laura Melissari
Pubblicato il 2 Mag. 2019 alle 08:04 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 02:05
Immagine di copertina

Ultimi sondaggi politici oggi: europee 2019 | Manca meno di un mese alle elezioni europee 2019. E i sondaggi e le proiezioni per immaginare come sarà il nuovo parlamento di Strasburgo all’indomani del 26 maggio entrano nel vivo.

> QUI TUTTI GLI ULTIMI SONDAGGI POLITICI ELETTORALI AGGIORNATI

Un nuovo importante sondaggio di Pollofpolls.eu mostra quali potrebbero essere i seggi conquistati da ciascun partito, e quali i rapporti di forza in Italia.

Sondaggi politici elettorali | La proiezione dei seggi in parlamento

Secondo il sondaggio di Pollofpolls, il partito popolare europeo (Ppe) sarà il partito più votato, anche se in calo rispetto al 2014. Ci si aspetta che i popolari, il partito europeo di cui fa parte ad esempio Forza Italia o la Cdu tedesca, prendano 172 seggi, contro i 221 del 2014. Forte calo anche per i socialisti, il gruppo del quale fa parte il Pd e gli altri maggiori partiti socialdemocratici d’Europa: 146 seggi contro i 191 di 5 anni fa.

In aumento invece Alde, i liberali, che in Italia comprendono +Europa, che in tutto potrebbe aspirare a 96 seggi, contro i 67 della scorsa legislatura. In Calo anche i sovranisti dell’Ecr, di cui fa parte Fratelli d’Italia di Giorgia Meloni, che potrebbe vedere un calo di 10 seggi, dai 70 che aveva nel 2014.

In questo grafico la proiezione dei seggi e il confronto con la legislatura 2014-2019:

SEGGI 2019

SEGGI 2014

Ultimi sondaggi politici oggi | I seggi dei partiti italiani

Ma cosa succederà in Italia? I sondaggi elettorali delle settimane scorse sono concordi nel vedere un exploit della Lega, e un sostanziale testa a testa di Partito democratico e Movimento Cinque Stelle. Anche le proiezioni di Pollofpolls mostrano la grande “conquista” dell’emiciclo di Strasburgo.

Salvini è impegnato alla creazione di una nuova alleanza in Europea, con altri partiti populisti e sovranisti, di cui non farà parte però l’ungherese Orban, il cui partito Unione civica ungherese, rimarrà nell’alveo dei popolari. La nuova alleanza non si sa ancora come si chiamerà (la Lega nella precedente legislatura faceva parte del gruppo Europa della libertà e della democrazia (Eld).

I sondaggi politici elettorali danno la Lega a 26 seggi, in assoluto il partito più votato in Italia. A seguire, M5s con 18 seggi e Pd (del gruppo S&D) con 17 seggi, in forte calo rispetto ai 31 del 2014. A Forza Italia 8 seggi, contro i 17 della precedente legislatura, e Fratelli d’Italia, che entra in parlamento europeo per la prima volta.

Il grafico qui sotto mostra la divisione dei seggi in parlamento, secondo i gruppi politici di appartenenza:

Per quanto riguarda la percentuale dei voti, i sondaggi politici delle Europee 2019 danno la Lega al 32,29 per cento, il M5s al 22,01 per cento, Pd al 21,76 per cento, Forza Italia al 9,49 e Fratelli d’Italia al 5,12 per cento.

Gli altri partiti, +Europa, Verdi, Popolo della Famiglia, ecc, non riusciranno neanche a superare la soglia di sbarramento del 4 per cento, necessaria per accedere al riparto dei seggi.