Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:57
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

TPI anticipa tutte le nomine Rai: ecco i nomi in lizza

Immagine di copertina
Il Cavallo morente di Francesco Messina nella sede Rai di viale Mazzini, Roma. Credit: ANSA

Finalmente partirà il rinnovo del cda della Rai; dopo i rumors degli ultimi giorni, è stata ufficializzata la data per la presentazione delle candidature per il consiglio di amministrazione.

Dal 31 marzo scatterà l’iter per l’elezione dei quattro componenti che spettano alle Camere, poi toccherà al governo indicare altri due membri, che assumeranno la carica di presidente e amministratore delegato. Il settimo membro sarà eletto dai dipendenti sulla base del regolamento, che verrà approvato il 25 marzo dal cda.

Il nuovo cda dovrebbe entrare in vigore a partire da giugno: troppo tardi però per consentire ai nuovi vertici di fare i palinsesti per il prossimo autunno che quindi salvo sorprese dell’ultima ora saranno appannaggio della coppia Salini-Foa, compreso il rinnovo contrattuale di un big di viale Mazzini come Fabio Fazio.

Come già anticipato da TPI è molto probabile che per il Cda M5S, Lega, Pd e Fdi avranno un consigliere ciascuno. Poi c’è la “partita” di Presidente e Amministratore Delegato di cui già si è dato conto su queste colonne.

Segnatevi questi nomi: Maurizio Fattaccio e Anna Nicoletti. Il primo domani verrà nominato a capo di Rai Pubblicità al posto di Marano mentre la Nicoletti verrà nominata membro del Cda.

Sempre domani, a quanto siamo in grado di anticipare, l’ex direttore del Tg1 Montanari approderà alla guida di Radio Tre: lo storico direttore Sinibaldi andrà in pensione. Intanto, si segnalano in ascesa le quotazioni nei palazzi delle istituzioni di Francesco Giorgino di cui dalle parti di Palazzo Chigi apprezzano competenza e approccio british.

Ti potrebbe interessare
Opinioni / Trent’anni fa un’inchiesta sull’Eni distrusse i partiti, oggi colpisce la procura più importante d’Italia
Opinioni / La vittoria di Hassan: prima sconfigge sul ring il pugile coi tatuaggi nazisti, poi lo manda ko con le sue parole
Opinioni / Il Green Pass non è un dogma: ecco perché se ne può discutere senza essere no vax
Ti potrebbe interessare
Opinioni / Trent’anni fa un’inchiesta sull’Eni distrusse i partiti, oggi colpisce la procura più importante d’Italia
Opinioni / La vittoria di Hassan: prima sconfigge sul ring il pugile coi tatuaggi nazisti, poi lo manda ko con le sue parole
Opinioni / Il Green Pass non è un dogma: ecco perché se ne può discutere senza essere no vax
Opinioni / Un patto con voi lettori (di Giulio Gambino)
Opinioni / In Italia non ci sono statue dedicate alle donne: è arrivato il momento di Ri-scrivere la storia
Opinioni / Dopo gli auguri a Dell'Utri il Corriere pubblichi anche la sua sentenza di condanna per mafia (di A. Di Battista)
Opinioni / Zaki a processo, ma in Italia né il parlamento né il governo hanno lavorato per concedergli la cittadinanza
Opinioni / Perché facciamo un nuovo settimanale (di Giulio Gambino)
Opinioni / In Italia aumentano le bollette, in Spagna si tolgono gli sgravi alle compagnie energetiche: caro Cingolani, nota la differenza
Opinioni / 11 settembre, dove siamo ora? Gli uomini che cadono dal cielo di Kabul ci hanno fatto tornare al punto di partenza