Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:20
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Elezioni europee 2019: tutti gli sconfitti ‘eccellenti’ da Daniela Santanché a Emma Bonino

Immagine di copertina
sconfitti elezioni europee 2019

Sconfitti elezioni europee 2019 – Emma Bonino, Pippo Civati, Alessandra Mussolini, Cecile Kyenge, Daniela Santanché, Elisabetta Gardini. Sono solo alcuni dei nomi dei grandi sconfitti alle elezioni europee 2019.

L’ex deputato Pd e fondatore del partito politico Possibile non è riuscito a farsi eleggere nonostante la candidatura nella Circoscrizione Italia nord-occidentale con la lista Europa Verde: i 8.199 voti ricevuti da Civati non sono sufficienti per andare in Europa.

Lo stesso per la leader radicale ed ex ministro degli affari esteri nel governo Letta. Il partito di orientamento europeista e liberale +Europa di Emma Bonino non ha superato il 4% e per questo non siederà nel Parlamento europeo.

“In questa campagna elettorale non si è parlato di Europa. Noi di +Europa siamo stati gli unici ad affrontare nel merito i temi che erano alla base di queste elezioni. Gli altri hanno fatto i conti sulla realtà italiana”, ha commentato la Bonino.

Tra gli altri esclusi ‘eccellenti’ c’è anche Daniela Santanché che resta a casa con 7.878 voti raccolti nel nord-ovest. Bocciatura anche per l’ex ministro per l’integrazione in quota Pd Cecile Kyenge: le sue 1.151 preferenze non bastano per confermarsi eurodeputata.

Niente da fare anche per Marco Rizzo e Paolo Ferrero, 5mila preferenze il primo e oltre 8mila il secondo con la lista La Sinistra. E poi fuori dai giochi il segretario nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni e il giornalista Corradino Mineo, entrambi candidati con La Sinistra.

Elisabetta Gardini, passata da Forza Italia a Fratelli d’Italia e in corsa per la circoscrizione Nord Est, ottiene 14.669 voti a Padova ma il successo personale non le basta per essere riconfermata.

Niente da fare neanche per Simone Di Stefano, CasaPound e Roberto Fiore di Forza Nuova. Bocciati dalle urne infine i due Mussolini, Alessandra di Forza Italia (circoscrizione Italia Meridionale) e Caio Giulio di Fratelli d’Italia.

Europee 2019: entrambi i Mussolini esclusi dal Parlamento

Elezioni Europee Risultati 2019: chi ha vinto

Elezioni europee 2019, risultati definitivi: chi ha vinto e chi ha perso in Italia e in Europa

Ti potrebbe interessare
Politica / Nuovo Codice degli appalti: sparisce la parità di genere. L’iniziativa de Le Contemporanee
Politica / Meloni: “Nessun presupposto per le dimissioni di Donzelli e Delmastro. Abbassiamo i toni”
Politica / Ilaria Cucchi va a trovare Alfredo Cospito: “Dopo mio fratello nessun altro deve morire di carcere”
Ti potrebbe interessare
Politica / Nuovo Codice degli appalti: sparisce la parità di genere. L’iniziativa de Le Contemporanee
Politica / Meloni: “Nessun presupposto per le dimissioni di Donzelli e Delmastro. Abbassiamo i toni”
Politica / Ilaria Cucchi va a trovare Alfredo Cospito: “Dopo mio fratello nessun altro deve morire di carcere”
Politica / Paola De Micheli a TPI: “Alla sinistra serve un nuovo umanesimo”
Politica / Lettera aperta a Beppe Grillo da un’elettrice delusa: “L’ennesimo partito imborghesito non ci interessa”
Politica / Una poltrona per due: la strana coppia del Tesoro
Politica / “La riforma Cartabia non ha migliorato la Giustizia”
Politica / Cuperlo a TPI: “Caro Pd, non nascondiamo la polvere sotto al tappeto”
Politica / Elly Schlein a TPI: “Vinco io il Congresso del Pd, lo dicono i numeri”
Politica / Elly Schlein a TPI: “Dopo la politica mi darò al cinema, sogno di fare la regista”