Me
HomePolitica

Omnibus, Campi vs Gambino (TPI): “Le Sardine sono il nulla”. “Ma per favore, non diciamo sciocchezze” | VIDEO

Il botta e risposta a Omnibus

Di Redazione TPI
Pubblicato il 15 Dic. 2019 alle 15:32 Aggiornato il 15 Dic. 2019 alle 15:32
Immagine di copertina
Giulio Gambino e Alessandro Campi. Immagini da video di Omnibus/La7

Sardine, Campi contro Gambino in tv

Il direttore di TPI Giulio Gambino e il politologo Alessandro Campi si sono scontrati in diretta tv sui valori e gli interessi del movimento delle Sardine, ieri sceso in piazza a Roma. Ospiti della trasmissione di La7 Omnibus, Gambino e Campi sono stati protagonisti di un botta e risposta sulla capacità dei manifestanti di essere un corpo intermedio della società. “Per me la politica è alla fine anche e soprattutto questo: interessi che siano riconoscibili nel corpo sociale”, argomentava il politologo. “E perché? Non ci sono? Sono molto chiari gli interessi”, ha risposto il giornalista. “E quali sono? Mi piacerebbe averne un elenco. Quali sono?”, ha continuato Campi.

“Le istanze – ha quindi replicato Gambino – che portano avanti secondo me non sono così vaghe, generiche. Non è vero che non posso essere un corpo intermedio tra la società e la politica. Non è vero che non posso portare avanti queste cause. Anzi, trovo che i sei punti programmatici di ieri siano molto chiari, sulla necessità di rimettere al centro l’aspetto umano dell’individuo politico. Questo è ciò che veramente manca: il pensiero critico, la responsabilità del voto, la violenza verbale, la trasparenza sui social, tutte cose che oggi hanno un po’ perso la mano nell’era della società liquida”.

“Poi – ha affermato Gambino – ci sono battaglie politiche, anche identitarie. Perché nella crisi dei valori della società è ovvio che questa piazza che ha bisogno di appellarsi a delle identità. Quella del decreto sicurezza è una battaglia culturale e politica che un movimento come quello della piazza come sardine deve poter combattere. Mi dispiace che Zingaretti e Pd non combattano così profusamente per arrivare sulla stessa linea”.

Lo scontro è continuato. “Io – ha affermato Campi – con tutto il rispetto non ho capito quali sono gli interessi corposi che il movimento rappresenta. Le istanze sono una cosa, gli interessi un’altra”. “Ma perché questa scimmiottatura, voler denigrare il movimento a tutti i costi?”, ha replicato Gambino. “Io non denigro nessuno”, la risposta. Il movimento “ha un carattere tendenzialmente effimero”.

Il video

Ecco un video dello scontro da La7: