Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 17:45
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Salvini avvisa Forza Italia: “Chi va al governo con il Pd non va al governo con la Lega”

Immagine di copertina
Silvio Berlusconi e Matteo Salvini

Il monito del leader del Carroccio ai possibili alleati di centrodestra

Salvini Forza Italia Pd

Matteo Salvini avvisa Forza Italia su una possibile “alleanza” col Pd: “Chi va al governo con il Pd non va al governo con la Lega”. Lo ha detto il leader della Lega commentando alla Camera l’eventuale rottura del centrodestra se il partito di Silvio Berlusconi dovesse essere coinvolta in un governo istituzionale, assieme alle altre forze politiche. Ipotesi attualmente possibile in vista delle Consultazioni e della formazione di un governo di legislatura.

Il leader della Lega e il presidente di Forza Italia avrebbero dovuto incontrarsi all’indomani della frattura tra Lega e M5s che ha portato, ieri, 20 agosto, alle dimissioni del premier Giuseppe Conte e alla caduta del governo gialloverde. L’incontro a Palazzo Grazioli però è saltato e, anzi, qualche giorno dopo è arrivata l’indiscrezione di una cena tra Matteo Renzi, senatore del Pd, e Mara Carfagna, deputata di Forza Italia. E fedelissima di Berlusconi.

La Carfagna sarebbe portavoce di un’ampia parte del partito degli azzurri, la parte moderata e popolare, che non vuole spingersi troppo a destra, chiudendo un accordo di coalizione con la Lega di Salvini. Questa “corrente” di Forza Italia gradirebbe piuttosto far parte di un ampio contenitore centrista d’appoggio a un governo di legislatura.

Qui tutte le news sulle consultazioni

Salvini: “Prima sentiamo Mattarella”

Salvini e Berlusconi non si sono ancora nemmeno sentiti. “Ora stiamo lavorando al programma. Prima aspettiamo le decisioni di Mattarella. Un passo alla volta”, ha detto, alla Camera, rispondendo ai cronisti che gli chiedevano se avesse già sentito il presidente di Forza Italia e stesse lavorando al futuro del centrodestra con lui.

“Questo però – aggiunge Salvini – non interesserebbe gli accordi locali e amministrativi, siamo un partito autonomista”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Il PD chiude la campagna a Piazza del Popolo: "Noi per i diritti, dall'altra parte c'è un'Italia retrograda"
Politica / Le dichiarazioni di Berlusconi su Putin diventano un caso: "Sono stato frainteso"
Politica / Il responsabile Cultura di Fdi: "In Italia le coppie omosessuali non sono legali"
Ti potrebbe interessare
Politica / Il PD chiude la campagna a Piazza del Popolo: "Noi per i diritti, dall'altra parte c'è un'Italia retrograda"
Politica / Le dichiarazioni di Berlusconi su Putin diventano un caso: "Sono stato frainteso"
Politica / Il responsabile Cultura di Fdi: "In Italia le coppie omosessuali non sono legali"
Politica / Salvini contro von der Leyen: “Sue parole disgustose, i soldi dell’Europa sono degli italiani”
Politica / Meloni, la piazza che non ti aspetti: “Il fascismo? È passato! Aborto? Favorevoli. Votiamo Giorgia perché ama l’Italia”
Politica / L'ironia di Ryanair sulle elezioni politiche
Cronaca / Ue, l’avvertimento di Von der Leyen: “Se l’Italia andrà in una situazione difficile abbiamo gli strumenti”
Politica / La gaffe di Salvini sul candidato della Lega non vedente: "Sarà un occhio per gli italiani"
Politica / L'incubo di un pareggio al Senato: la crescita del M5S al Sud preoccupa Fdi
Politica / Berlusconi: "Putin voleva sostituire Zelensky con un governo di persone perbene"