Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 21:55
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Salvini avvisa Forza Italia: “Chi va al governo con il Pd non va al governo con la Lega”

Immagine di copertina
Silvio Berlusconi e Matteo Salvini

Il monito del leader del Carroccio ai possibili alleati di centrodestra

Salvini Forza Italia Pd

Matteo Salvini avvisa Forza Italia su una possibile “alleanza” col Pd: “Chi va al governo con il Pd non va al governo con la Lega”. Lo ha detto il leader della Lega commentando alla Camera l’eventuale rottura del centrodestra se il partito di Silvio Berlusconi dovesse essere coinvolta in un governo istituzionale, assieme alle altre forze politiche. Ipotesi attualmente possibile in vista delle Consultazioni e della formazione di un governo di legislatura.

Il leader della Lega e il presidente di Forza Italia avrebbero dovuto incontrarsi all’indomani della frattura tra Lega e M5s che ha portato, ieri, 20 agosto, alle dimissioni del premier Giuseppe Conte e alla caduta del governo gialloverde. L’incontro a Palazzo Grazioli però è saltato e, anzi, qualche giorno dopo è arrivata l’indiscrezione di una cena tra Matteo Renzi, senatore del Pd, e Mara Carfagna, deputata di Forza Italia. E fedelissima di Berlusconi.

La Carfagna sarebbe portavoce di un’ampia parte del partito degli azzurri, la parte moderata e popolare, che non vuole spingersi troppo a destra, chiudendo un accordo di coalizione con la Lega di Salvini. Questa “corrente” di Forza Italia gradirebbe piuttosto far parte di un ampio contenitore centrista d’appoggio a un governo di legislatura.

Qui tutte le news sulle consultazioni

Salvini: “Prima sentiamo Mattarella”

Salvini e Berlusconi non si sono ancora nemmeno sentiti. “Ora stiamo lavorando al programma. Prima aspettiamo le decisioni di Mattarella. Un passo alla volta”, ha detto, alla Camera, rispondendo ai cronisti che gli chiedevano se avesse già sentito il presidente di Forza Italia e stesse lavorando al futuro del centrodestra con lui.

“Questo però – aggiunge Salvini – non interesserebbe gli accordi locali e amministrativi, siamo un partito autonomista”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Retroscena TPI: Zingaretti tentato dal seggio alla Camera se Gualtieri diventa sindaco
Politica / Così i referendum possono diventare una miniera d’oro per i partiti e le associazioni che li promuovono
Politica / Elezioni Amministrative Bologna 2021, la guida: candidati, legge elettorale, data. Tutto quello che c’è da sapere sulle comunali
Ti potrebbe interessare
Politica / Retroscena TPI: Zingaretti tentato dal seggio alla Camera se Gualtieri diventa sindaco
Politica / Così i referendum possono diventare una miniera d’oro per i partiti e le associazioni che li promuovono
Politica / Elezioni Amministrative Bologna 2021, la guida: candidati, legge elettorale, data. Tutto quello che c’è da sapere sulle comunali
Politica / Elezioni Amministrative Milano 2021, la guida: candidati, legge elettorale, data. Tutto quello che c’è da sapere sulle comunali
Politica / Roma: il programma elettorale di Michetti copiato da Alemanno, Meloni e anche Draghi
Politica / Elezioni amministrative (comunali) 2021: come rinnovare la tessera elettorale per votare
Opinioni / Elezioni a Roma, un disastro comunicativo tra like e scivoloni (di M. Romano)
Politica / Al Senato Ignazio La Russa presiede i lavori sul Green pass senza mascherina e leggendo la Gazzetta
Politica / Elezioni Regionali Calabria 2021, la guida: candidati, legge elettorale, data. Tutto quello che c’è da sapere
Politica / Bologna, la gaffe di Mattia Santori: denuncia il traffico in tilt, ma è contromano nella corsia dei bus