Covid ultime 24h
casi +13.633
deceduti +472
tamponi +264.728
terapie intensive -28

Salvini scambia signora per una clochard? Replica della Lega: “Nessun errore di Matteo”

Di Clarissa Valia
Pubblicato il 26 Dic. 2020 alle 15:44
2.1k
Immagine di copertina

Salvini scambia una signora per una clochard? La Lega replica

Nessun errore” di Matteo Salvini “e nessun pacco distribuito a caso”. La Lega risponde alle accuse rivolte al leader del partito sulla vicenda della consegna di pacchi di Natale a una donna di origine etiope che sarebbe stata scambiata per una clochard dal leghista.

Con una nota dell’ufficio stampa il Carroccio precisa: “A Natale, il leader della Lega Matteo Salvini ha partecipato alla consegna di alcuni generi alimentari a famiglie che ne avevano fatto richiesta, e che pertanto avevano lasciato i propri dati e successivamente hanno acconsentito ad alcune fotografie. È il caso della signora residente in via Perugino a Milano (iniziali del nome T. W. S.), e che secondo alcuni media sarebbe stata scambiata per una clochard”, scrive la Lega in una nota.

“La notizia è totalmente falsa, come peraltro facilmente verificabile dai comunicati inviati dall’ufficio stampa del senatore Salvini già mercoledì 23 dicembre”, si legge ancora. “La solidarietà ai senzatetto era prevista poche ore dopo la consegna dei pacchi alimentari, in occasione del pranzo di Natale, quando Salvini si è recato all’Opera Cardinal Ferrari dove è stato in compagnia di clochard, poveri e anziani soli”, prosegue la nota.

A fare discutere sarebbe stata proprio una foto di Salvini immortalato insieme a una donna di origine etiope di 77 anni. La donna non è una clochard, bensì una comune cittadina fotografata nel cortile della sua abitazione. Micky Tibello della Rete Italiana Antifascista sul suo profilo Facebook ha smentito la verità raccontata dalle immagini pubblicate da Salvini su Facebook: “Quel genio del male di Morisi ha fatto una foto del suo capitano con mia madre nel nostro cortile mentre gli donava un regalo offerto da altri. Vi ricordo che mia madre non è una clochard che vive in mezzo alla strada, ma in quanto nera è utile alla loro propaganda buonista”.

Anche Mario Furlan, fondatore dei City Angels ha commentato la vicenda: “Ho scoperto come voi che la nostra madrina Daniela Javarone è andata con Matteo Salvini a portare i pacchi dono agli anziani soli. Daniela è nostra madrina dal 2004 e da allora, ogni Natale, fa una cosa molto bella, porta questi pacchi dono a 120 anziani soli. Ci chiede di mettere a disposizione un nostro furgone e un nostro angelo che lo guidi”, ha spiegato Furlan.

L’iniziativa di Salvini, in realtà, era nota almeno da qualche giorno, come fanno notare alcuni utenti sui social. “Quest’anno – ha detto Furlan – non sapevo che ci sarebbe stato con lei il senatore Salvini. Quando l’ho saputo, non ho avuto piacere e anzi, mi sono girate le balle perché è stata una cosa fatta a mia, a nostra completa insaputa. Spero di essere stato chiaro su questo”.

Leggi anche: 1. Salvini e i pasti ai senzatetto a Natale. Un post lo smentisce: “Quella è mia madre, non una clochard”; // 2. Salvini: “A Natale violerò il Dpcm e pranzerò coi clochard”; // 3. Famiglia si riunisce per Natale nonostante i divieti e posta il video sui social: “Fanc*lo Conte”

2.1k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.