Covid ultime 24h
casi +19.644
deceduti +151
tamponi +177.669
terapie intensive +79

Provenzano a TPI: “Alcuni editorialisti distorcono la visione del sud”

Di TPI
Pubblicato il 30 Set. 2020 alle 11:34 Aggiornato il 30 Set. 2020 alle 12:27
0

Provenzano a TPI: “Alcuni editorialisti distorcono la visione del sud”

Il ministro per il Sud e la coesione territoriale Giuseppe Provenzano parla a TPI in un’intervista video condotta dal direttore Giulio Gambino. Un colloquio di 30 minuti sui fondi Ue, sulla  questione meridionale e sul futuro di questo governo. “Sulla contrapposizione Nord-Sud – ha detto il ministro – noto che il peso dell’ideologia nel nostro Paese, nell’opinione pubblica che conta, fa davvero impressione. Sui principali quotidiani italiani abbiamo degli editorialisti economici che continuano a ripetere le stesse vecchie idee liberiste degli ultimi 30 anni, non tenendo conto di quanto più avanti la letteratura economica sia andata per esempio sui temi del ruolo pubblico dell’economia o delle disuguaglianze sociali”.

“Nord e Sud – ha continuato Provenzano – sono molto più integrati e il nostro Paese è molto più interdipendente di quanto ci vogliono raccontare quelli che lo vogliono diviso. Dicevano “liberiamoci della zavorra del Meridione”, ma se vogliamo riaccendere la locomotiva del paese dobbiamo riaccenderla tutta. Penso che una democrazia nella quale i mezzi di informazione che contano sui temi economici e sociali – che sono fondamentali in questo momento – la pensano tutti più o meno allo stesso modo sia una democrazia più povera ed è compito della sinistra riuscire ad affermare anche un’altra visione”.

Di seguito l’intervista-video completa:

Leggi anche: 1. Il Sud paga gli egoismi del Nord che azzoppa l’Italia. Derubati di 60 miliardi l’anno / 2. E se il focolaio fosse stato al sud, la Lombardia avrebbe chiuso tutto?  3Il Coronavirus in Italia: perché il Nord è più colpito del Centro-Sud

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.