Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:59
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Pd, al via la battaglia finale nel giorno dell’appello di Letta: “Negli uninominali si batte Meloni solo votando noi” | VIDEO

Pd, l’appello disperato al voto el giorno del video di Letta

L’ultimo rush di campagna elettorale dem inizia nel giorno in cui Enrico Letta lancia l’appello disperato a fare il possibile per fermare il centrodestra. Come? Non votando il terzo polo o Conte. “Chi vota Calenda, Conte o Renzi aiuta le destre e Meloni, un’allarme per la democrazia”, aveva detto nel videomessaggio rivolto ai candidati. Lo ripete anche dal palco di Piazza Santi Apostoli, a Roma, nel comizio che inaugura l’ultimo tratto di strada da battere “casa per casa”, in cui il mantra è stato pressoché sempre lo stesso: chi non sceglie noi fa un regalo alle destre.

Lo ripetono tutti, dalla capogruppo in Senato Simona Malpezzi al ministro della Cultura Dario Franceschini. “Il voto utile non è una retorica, è una constatazione: nei collegi uninominali vince solo chi prende un voto in più, ed è evidente che l’unico candidato che può sconfiggere la destra è un candidato del Partito Democratico”, afferma il dirigente dem, candidato al Senato nel collegio plurinominale Campania 1.

Ne è convinta anche Monica Cirinnà, senatrice in corsa nel collegio uninominale Roma 4, che in un primo momento voleva rifiutare proprio perché tra i seggi più difficili da conquistare. Le rimane l’amarezza di non essere stata “blindata” in una lista del proporzionale, e all’appello di Letta risponde così: “Chi è blindato sul proporzionale e ha il seggio sicuro ed è persona che sposta voti, venisse a dare una mano negli uninominali: il lavoro vero è questo. Va dimostrato negli uninominali che siamo un partito plurale in grado di governare il Paese”, dice a Tpi.

Ma secondo il governatore del Lazio Nicola Zingaretti, il Pd ha già dimostrato di saper governare l’Italia e di aver messo il Paese in sicurezza negli anni del Covid, a dispetto della destra che strizzava l’occhio ai No Vax e votava contro mascherine e coprifuoco. “Non possiamo non ricordare che di fronte alla più grande tragedia del secondo dopoguerra noi abbiamo detto mascherine, loro votavano contro, noi abbiamo detto coprifuoco e loro protestavano, noi abbiamo detto vaccino e loro hanno risposto: non sui nostri figli”.

A prendere la parola anche Malpezzi, il sindaco di Roma Roberto Gualtieri e la vicepresidente dell’Emilia Romagna Elly Schlein, la quale si rivolge a Meloni e dice che il Pd “chiede di più” delle unioni civili e pretende una legge sulla cittadinanza, tra gli applausi dei pochi ma convinti militanti che riempiono la piazza. Ma il più ottimista tra i dem è proprio l’ex segretario, capolista nel collegio Lazio 1, che per infondere speranza in un risultato diverso da quello dei sondaggi richiama i successi elettorali ottenuti quando la vittoria non era scontata: “Negli ultimi 15 anni mi sono candidato tre volte, quando tutti dicevano che avremmo perso in provincia e in Regione: abbiamo stravinto. La differenza la fanno le persone e la capacità di mobilitarsi per strada – assicura ai cronisti – e questo sta avvenendo“.

Ti potrebbe interessare
Politica / Elezioni Politiche 2022: come si vota e come funziona il sistema elettorale
Politica / Il PD chiude la campagna a Piazza del Popolo: "Noi per i diritti, dall'altra parte c'è un'Italia retrograda"
Politica / Le dichiarazioni di Berlusconi su Putin diventano un caso: "Sono stato frainteso"
Ti potrebbe interessare
Politica / Elezioni Politiche 2022: come si vota e come funziona il sistema elettorale
Politica / Il PD chiude la campagna a Piazza del Popolo: "Noi per i diritti, dall'altra parte c'è un'Italia retrograda"
Politica / Le dichiarazioni di Berlusconi su Putin diventano un caso: "Sono stato frainteso"
Politica / Il responsabile Cultura di Fdi: "In Italia le coppie omosessuali non sono legali"
Politica / Salvini contro von der Leyen: “Sue parole disgustose, i soldi dell’Europa sono degli italiani”
Politica / Meloni, la piazza che non ti aspetti: “Il fascismo? È passato! Aborto? Favorevoli. Votiamo Giorgia perché ama l’Italia”
Politica / L'ironia di Ryanair sulle elezioni politiche
Cronaca / Ue, l’avvertimento di Von der Leyen: “Se l’Italia andrà in una situazione difficile abbiamo gli strumenti”
Politica / La gaffe di Salvini sul candidato della Lega non vedente: "Sarà un occhio per gli italiani"
Politica / L'incubo di un pareggio al Senato: la crescita del M5S al Sud preoccupa Fdi