Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:01
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Oliviero Toscani condannato per aver diffamato Salvini: multa di 8mila euro confermata

Immagine di copertina
Oliviero Toscani e Matteo Salvini

La condanna per il noto fotografo anche in appello. Le offese durante La Zanzara su Radio 24 nel 2014

Oliviero Toscani condannato per aver diffamato Salvini: multa di 8mila euro

Oliviero Toscani condannato per aver diffamato Matteo Salvini. In secondo grado è stata confermata la condanna a 8mila euro per il noto fotografo a cui si aggiungono 1.500 euro di spese processuali.

La causa riguarda alcuni commenti, anche con riferimenti al sesso orale, pronunciati da Toscani durante la trasmissione radiofonica di Radio 24 La Zanzara. A confermare la condanna è stata la quinta corte d’Appello di Milano presieduta da Giovanna Ichino, che ha accolto la richiesta della Procura generale e dell’avvocato Claudia Eccher, legale del leader della Lega Salvini.

Al centro del processo, ci sono le frasi pronunciate dal fotografo nella trasmissione andata in onda il 16 dicembre del 2014.

“I soldi servono per dire quello che uno dice, in questo caso sono soldi ben spesi. Salvini vale come una Panda usata e se insultarlo mi costa 8mila euro ne vale la pena”, ha commentato il fotografo dopo la condanna. “Lui voleva 800mila ma ne becca solo 8mila, ringrazio la sentenza perché sono uno che passerà alla storia per aver speso soldi per dire la verità su questo personaggio. Io farò comunque ricorso in Cassazione”, conclude Toscani.

Ti potrebbe interessare
Politica / Il Cnr assumerà tutti i 400 ricercatori precari che rischiavano il posto: “Risultato di una battaglia comune”
Politica / “Un giovane sano che si vaccina è un servo e va escluso dalla vita sessuale”: il post del consigliere leghista
Politica / Rincari bollette, Giorgetti: “Rischio black out energetico”
Ti potrebbe interessare
Politica / Il Cnr assumerà tutti i 400 ricercatori precari che rischiavano il posto: “Risultato di una battaglia comune”
Politica / “Un giovane sano che si vaccina è un servo e va escluso dalla vita sessuale”: il post del consigliere leghista
Politica / Rincari bollette, Giorgetti: “Rischio black out energetico”
Politica / Svolta storica per il M5S, vince il sì al 2×1000. Conte: “È il principio della democrazia diretta”
Politica / “Vietato dire Natale”: l’Ue fa retromarcia sul linguaggio inclusivo
Cronaca / Bollette, Draghi annuncia nuovi interventi contro i rincari: “Aiuti a famiglie più povere”
Cronaca / Luca Morisi, la procura chiede l’archiviazione dopo l’indagine sulla serata con droga ed escort
Politica / Castellina: “Quirinale? Spero in un bis di Mattarella. Tra le donne la mia scelta è Rosy Bindi”
Politica / Monti: "Meno democrazia nella comunicazione, in guerra si accettano limitazioni alla libertà"
Politica / Dalla Maggioni alla von Furstenberg: la Roma che conta alla corte di Lady Di Maio