Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 14:17
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Conte ter? Se salta, via libera a un nuovo premier: ecco i nomi in lizza

Immagine di copertina

Ieri il premier Giuseppe Conte è salito al Quirinale e ha presentato le dimissioni. Mentre si lavora a caccia di voti per un Conte ter, si fa strada la possibilità che questa volta l’avvocato non riesca a ottenere un nuovo incarico. E così è partito il totopremier. Tra i profili papabili emergono i nomi di Mario Draghi, ex Presidente della Banca Centrale Europea (Bce), e Marta Cartabia, ex Presidente della Corte Costituzionale.

Un altro nome al femminile è quello di Elisabetta Belloni, attuale segretario generale della Farnesina. Sempre tirato in ballo il ministro della Cultura Dario Franceschini (Partito Democratico) e quello della Difesa Lorenzo Guerini (Pd) – che intanto ha aperto a un nuovo patto con Italia Viva ma sempre con Conte. Da giorni circola anche il nome di Luciana Lamorgese, ministra dell’Interno. Altre ipotesi, forse meno percorribili ma comunque ventilate, e che portano entrambe al M5s sono quelle del ministro degli Esteri Luigi Di Maio – che ieri ha sintetizzato “o Conte o elezioni” – e del ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli.

Un’idea delle ultime ore è addirittura uno scambio: Paolo Gentiloni che lascia la commissione europea per tornare a fare il premier, e Conte che va al suo posto. Un po’ come Romano Prodi nel 1999, dopo il suo primo governo.

Nonostante la smentita, continua a circolare il nome di Carlo Cottarelli, editorialista ed economista, potrebbe essere lui a sostituire il premier Giuseppe Conte dopo le dimissioni. Già nel 2019 Cottarelli era stato incaricato dal Presidente della Repubblica per formare un nuovo Governo.

Anche Roberto Fico rientra tra i nomi dei potenziali candidati premier dopo le dimissioni e il mancato nuovo incarico a Giuseppe Conte. Fico è un politico italiano afferente al Movimento 5 stelle: dal 2018 è stato nominato Presidente della Camera dei Deputati. Il Presidente della Repubblica gli aveva già conferito un mandato esplorativo nel 2018 per verificare se vi fossero le condizioni per formare una maggioranza tra Pd e M5s.

Leggi anche: 1. Conte, dopo le dimissioni 48 ore per trovare una maggioranza o addio reincarico / 2. Conte ter, nuovo premier o governo tecnico: cosa può succedere dopo le dimissioni / 3. Carelli (M5s) a TPI: “No ai responsabili. Riapriamo il dialogo con Renzi senza parlare del Mes”

Ti potrebbe interessare
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”
Politica / “I partiti non fanno più politica”: la storica intervista di Berlinguer a Scalfari sulla Questione Morale
Ti potrebbe interessare
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”
Politica / “I partiti non fanno più politica”: la storica intervista di Berlinguer a Scalfari sulla Questione Morale
Politica / “Vestito inappropriato”: cronista allontanata da Montecitorio. Poi le scuse: “È stato un errore”
Politica / Segreti di Stato: il buco nero della direttiva Draghi sui dossier Nato
Politica / D’Alema a TPI: “Nel pensiero di Berlinguer la sinistra può trovare le risposte ai problemi di oggi”
Politica / Facciamo eleggere: la campagna per le amministrative del Forum Disuguaglianze e Diversità. “Sosteniamo chi si batte per giustizia sociale e ambientale”
Politica / Draghi convoca il Cdm d’urgenza e lancia l’ultimatum ai partiti: o votate le riforme o niente Pnrr
Politica / Commissione Esteri, Meloni a Conte: “Se sei serio ritira di Maio”. “Sei all’opposizione o voti con Renzi?”
Politica / Ddl Zan, i dem rilanciano la legge: “Disposti a modifiche, ma sull’identità di genere non si tratta”