Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 10:30
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Migranti: dopo il via libera del governo, il cargo danese Alexander Maersk è sbarcato a Pozzallo

Immagine di copertina
Un mercantile Maersk.

La nave è arrivata in porto intorno a mezzanotte: a bordo c'erano 106 migranti, stanno tutti bene

Nella serata di lunedì 25 giugno 2018 il Viminale e il ministero delle Infrastrutture hanno dato il via libera alla nave cargo danese Alexander Maersk di sbarcare nel porto di Pozzallo, in provincia di Ragusa.

Lo sbarco è avvenuto intorno a mezzanotte. A bordo dell’imbarcazione c’erano 106 migranti, che sono stati poi trasferiti in pullman all’hotspot di Pozzallo.

I medici li hanno visitati e per nessuno è stato disposto il ricovero in strutture sanitarie.

Nel pomeriggio la ministra dell’Immigrazione danese, Inger Stjberg, aveva inviato una lettera al ministro dell’Interno italiano, Matteo Salvini, in cui chiedeva al governo italiano di accogliere i migranti che, da giorni, attendevano di sbarcare dalla nave.

“Spero che il governo italiano faccia ordine e che i migranti non debbano ancora attendere in nave. Erano migranti in cammino verso l’Italia, per questo è necessario che l’Italia li accolga”, aveva scrittto la ministra.

Stjberg non aveva parlato di tempi ma aveva auspicato che la decisione fosse “rapida”.

Intorno alle 21 il sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, ha reso noto che dal governo era arrivata l’autorizzazione a far sbarcare il cargo.

“Non posso non manifestare la mia soddisfazione per la positiva conclusione della vicenda perché si è avverato l’auspicio contenuto nel mio appello. Era una decisione attesa da tutta la città, che ha vissuto con apprensione l’evolversi della situazione”, ha dichiarato il primo cittadino.

“Oggi è un giorno importante, perché oltre alla lieta conclusione della vicenda è stato dimostrato che la solidarietà è ancora un sentimento diffuso”, ha detto Ammatuna.

Negli scorsi giorni

Il colosso della movimentazione di container Maersk afferma che la sua nave Alexander Maersk, ormeggiata in rada a Pozzallo con oltre cento migranti a bordo, attende istruzioni dal Centro di coordinamento della Guardia costiera di Roma su dove sbarcare le persone soccorse in mare.

Un portavoce della società, Mikkel Elbek Linnet, parlando a Stoccolma con l’agenzia France Presse, ha specificato che i migranti a bordo del cargo sono in totale 113 e che sono stati soccorsi in mare a Sud dell’Italia.

Ti potrebbe interessare
Esteri / Vertice tra Biden e Draghi al G7: "Europeismo e atlantismo nostri pilastri
Opinioni / L’irritazione di Palazzo Chigi per la visita di Grillo all’ambasciatore cinese: ecco perché Conte ha dato forfait
Opinioni / Perdere a Roma per scaricare la sconfitta sulla Meloni: il piano di Salvini per riprendersi il centrodestra
Ti potrebbe interessare
Esteri / Vertice tra Biden e Draghi al G7: "Europeismo e atlantismo nostri pilastri
Opinioni / L’irritazione di Palazzo Chigi per la visita di Grillo all’ambasciatore cinese: ecco perché Conte ha dato forfait
Opinioni / Perdere a Roma per scaricare la sconfitta sulla Meloni: il piano di Salvini per riprendersi il centrodestra
Politica / Grillo incontra l'ambasciatore cinese in Italia. Atteso anche Conte, l'ex premier dà forfait
Opinioni / Benvenuti nell’era del populismo vaccinale: il Governo blocca (di nuovo) AstraZeneca ma non spiega perché
Opinioni / Se Poste Italiane si impossessa del titolo di prima del più importante quotidiano finanziario italiano
Politica / Nichi Vendola: “Torno in politica, l’esilio è finito”
Politica / Salvare le aziende di Berlusconi: ecco cosa c’è dietro la federazione tra Forza Italia e Salvini
Politica / Cristallo a TPI: "Ci chiamano tossici perché vogliamo la Cannabis legale. Salvini sbandierava i Mojito al mare"
Opinioni / Il paradosso di Confindustria (e di parte del governo): “C’è la ripresa quindi si può licenziare”