Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 12:07
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Taglio parlamentari, Renzi: “Sul referendum libertà di voto. Ma non parlatemi di svolta storica”

Immagine di copertina

Taglio parlametari, Renzi: “Sul referendum libertà di voto”

“Libertà di voto. Non condivido chi parla di attacco alla democrazia, ma neanche l’entusiasmo grillino sulla ‘svolta storica’”, così il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, in un’intervista a Repubblica sul referendum sul taglio dei parlamentari in programma il prossimo 20 e 21 settembre. Per l’ex premier la riduzione degli eletti “non è una svolta”, ma uno spot, perché se da un lato “taglia i parlamentari” dall’altro “lascia intatti i problemi del bicameralismo perfetto”. Quello che proprio Renzi ha tentato di modificare con il referendum del 2016 in cui a vincere fu il no, esito che condusse alle sue dimissioni.

E a distanza di quattro anni secondo il leader di Iv il ministro degli Esteri Luigi Di Maio “sul diritto costituzionale ha ancora molto da studiare”. “Solo in Italia abbiamo due Camere che fanno la stessa cosa. Puoi tagliare tutti i parlamentari che vuoi, ma allora devi cambiare le funzioni. Altrimenti hai un doppione. Confido che col tempo i 5S cambieranno idea anche su questo”, aggiunge Renzi. “Dopo Tav, Tap, Olimpiadi, Euro, la figura di Mattarella, Macron e Merkel, manca solo il bicameralismo. Che vinca il Sì o il No, dal 21 settembre il punto sarà: quale modello istituzionale scegliamo? E torneranno in campo i nostri temi: bicameralismo, titolo V, Cnel. Passato questo referendum inutile, ci sarà da scrivere la vera riforma. Anche con l’opposizione, se ci sta”.

Ma sul patto di legislatura Pd-M5S più volte evocato in questi giorni da entrambe le forze di maggioranza, Renzi taglia corto. “Io non condivido l’alleanza strutturale tra dem e Movimento. Ho mandato a casa Salvini perché non volevo morire leghista, ma certo non voglio vivere grillino o giustizialista. In Liguria, a Sassari, a Pomigliano stanno insieme su una piattaforma filogrillina, noi corriamo da soli. Meglio soli che male accompagnati. Ma Zingaretti ha ragione quando pone il tema di come a livello nazionale Pd, 5S e Italia Viva imposteranno i prossimi tre anni. Su questo l’Italia si gioca molto”.

E proprio al segretario dem, il quale ritiene che per votare Sì al referendum occorra una nuova legge elettorale, Renzi replica: “A me non convince la relazione tra questa riforma costituzionale e legge elettorale” mentre “preferisco il maggioritario al proporzionale” anche se “rispetto la posizione del Pd”.  Il leader di Iv suggerisce poi a Conte di “battere un colpo sul Mes” perché “dire no al fondo è un suicidio per un Paese indebitato”. E si chiede: “Che stiamo aspettando?” Poi conclude. “Dal Mes capiremo che vuol fare Conte da grande. Se chiede il Mes significa che vuole guidare l’Italia. Se non chiede il Mes, significa che vuole guidare solo i grillini. A lui la scelta”.

Leggi anche: 1. Di Maio: “Il taglio dei parlamentari non è antipolitica. Legge elettorale? L’accordo con il Pd va rispettato” 2.  Taglio parlamentari, Zingaretti: “Sì al referendum, ma alle nostre condizioni” 3Taglio parlamentari, il costituzionalista Ceccanti a TPI: “Chi votò Sì alla riforma Renzi dovrebbe rifarlo oggi. Ma preferisce attaccare il M5s”

4. La politologa Urbinati a TPI: “Taglio dei parlamentari? Così il M5S favorisce la casta” 5. Referendum, il costituzionalista Clementi a TPI: “Tagliare il numero dei parlamentari non basta: vi spiego perché” 6. Taglio dei parlamentari: ecco cosa prevede la riforma e come funziona il referendum

Ti potrebbe interessare
Politica / Casaleggio: "Conte vuole trasformare il M5S in un partito stile Novecento"
Politica / Scontro Grillo-Conte, l'ex premier pronto a lasciare il M5S
Politica / Calenda durissimo contro il M5S: “Sono degli scappati di casa, vanno cancellati dalla politica”
Ti potrebbe interessare
Politica / Casaleggio: "Conte vuole trasformare il M5S in un partito stile Novecento"
Politica / Scontro Grillo-Conte, l'ex premier pronto a lasciare il M5S
Politica / Calenda durissimo contro il M5S: “Sono degli scappati di casa, vanno cancellati dalla politica”
Opinioni / Lega-FI, la fusione rischia di lasciare Salvini a bocca asciutta: Berlusconi punta su Giorgetti premier
Politica / Mazara del Vallo, il consigliere di destra: "I comunisti mangiano i bambini"
Politica / Salvini difende Orban sulla legge anti-gay: “Ogni stato è libero, no a intromissioni”
Politica / Draghi contro Orban sui diritti Lgbtq: "L'Ue è per la tolleranza"
Politica / M5s, Azzolina al TPI Fest: “Grillo garante, nessuno ha mai pensato di togliergli ruolo. Conte compreso”
Politica / Grillo: "Conte ti sono utile, lo devi capire. Io garante, non cogl**ne"
Politica / Lo scudo legale è l’apostrofo rosa tra le parole Conte e Grillo