Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:33
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Mattarella elogia Draghi e critica i media: “Troppo spazio ai No vax”

Immagine di copertina
Credit: Ansa foto

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha parlato dell’operato del governo Draghi e dei No vax  nel corso della cerimonia dello scambio di auguri con i rappresentanti delle istituzioni. Nel suo discorso, il capo dello Stato ha denunciato il fatto che le teorie di chi si dice contrario alla vaccinazione hanno avuto “uno sproporzionato risalto mediatico”.

Su questo argomento ha precisato che “la prima difesa dal virus è stata la fiducia della stragrande maggioranza degli italiani nella scienza, nella medicina. Vi si è affiancata quella nelle istituzioni. Le poche eccezioni, alle quali è stato forse dato uno sproporzionato risalto mediatico, non scalfiscono in alcun modo l’esemplare condotta della quasi totalità” dei cittadini.

Il presidente della Repubblica ha anche elogiato il lavoro del governo Draghi che, ha detto Mattarella, “ha saputo cogliere il senso del mio appello di inizio anno”.  Il bilancio è dunque positivo e per il presidente “non era scontato”.

Un elogio va anche alle forze politiche che hanno “saputo mettere in secondo piano divisioni e distinzioni legittime, diversità programmatiche e sensibilità politiche e culturali per privilegiare un lavoro comune nell’interesse nazionale è stato molto importante. Questo atteggiamento costruttivo ha accomunato sovente maggioranza e opposizione”.

Per Sergio Mattarella siamo quindi sulla buona strada: “Il tasso di crescita del Pil sarà tra i più alti tra i Paesi dell’Unione”. Resta però ancora da lavorare su problemi storici come l’evasione fiscale, lo sfruttamento del lavoro precario, l’incuria dei territori e la piaga delle morti sul lavoro. “Siamo un grande Paese e gli italiani – ha detto il presidente – sono un grande popolo. Dobbiamo avere fiducia nelle nostre potenzialità. Nei momenti difficili abbiamo sempre dato il meglio di noi”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Scoppia la polemica nel Movimento 5 Stelle dopo le “due strade per il Quirinale” di Bettini
Politica / Quirinale, Bettini a TPI: “Conte prezioso per il Movimento 5 Stelle e per l’Italia”
Politica / Quirinale, no alle schede “segnate”: Roberto Fico complica i piani del centrodestra
Ti potrebbe interessare
Politica / Scoppia la polemica nel Movimento 5 Stelle dopo le “due strade per il Quirinale” di Bettini
Politica / Quirinale, Bettini a TPI: “Conte prezioso per il Movimento 5 Stelle e per l’Italia”
Politica / Quirinale, no alle schede “segnate”: Roberto Fico complica i piani del centrodestra
Politica / Gli intellettuali italiani contro Renzi: “Scelga tra il Senato e le attività promozionali all’estero”
Politica / Addio David (di Pierluigi Bersani)
Politica / Su giornali, radio e tv si parla del Presidente della Repubblica ogni 15 minuti: lo studio (e i nomi)
Politica / Le barricate di Salvini contro il Pd: no a Mattarella bis, no a Draghi al Colle e ad accordo su Capo dello Stato
Politica / Quirinale, Letta: “Propongo un patto di legislatura con un Presidente super partes”
Politica / Quirinale, Renzi: “Pronti a votare candidato centrodestra, ma non Berlusconi”. E profetizza 3 scenari
Politica / Anteprima TPI – Mediaset sfida la Rai: pronto un programma d’inchiesta anti-Report