Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:14
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Lega-Russia, Travaglio attacca Salvini: “Ha qualche problema con il Parlamento? O con la verità?”

Immagine di copertina

Lega-Russia, Travaglio contro Salvini: Ha qualche problema con la verità?

“Matteo Salvini ha qualche problema con il Parlamento? O con la verità?”. È l’ultimo attacco di Marco Travaglio al leader della Lega, diventato ormai un bersaglio frequente del direttore del Fatto Quotidiano. Nell’ultimo editoriale dalla prima pagina Travaglio, dal titolo “Io rublo, tu rubli”, affronta la vicenda della trattativa tra uomini del Carroccio e Mosca per un possibile finanziamento della Russia al partito italiano e ricostruisce gli episodi che provano la vicinanza tra Salvini e Gianluca Savoini, l’uomo che ha parlato con gli emissari di Putin. Poi lancia frecciate.

Travaglio attacca Salvini sul caso Lega-Russia

“Ora Salvini – ha scritto il direttore del Fatto – avrebbe un’unica, strettissima via d’uscita dal vicolo cieco in cui s’è cacciato con simili personaggi e cotante bugie: ammettere che Savoini era membro delle sue delegazioni ufficiali, ma mai era stato da lui autorizzato a trattare questioni finanziarie; e poi espellerlo su due piedi dalla Lega per aver tradito la sua fiducia, messo nei guai il partito e in imbarazzo il governo”.

“Perché non lo fa?”, chiede il giornalista. “Evidentemente – è la sua risposta – perché non può. E perché non può? Forse perché Savoini e Salvini sanno qualcosa che non ci hanno ancora detto e temono emerga dalle indagini dei pm di Milano o di altre registrazioni, di quell’incontro o di altri precedenti o successivi?”.

> Salvini ordina il censimento dei campi rom, la circolare del ministro dell’Interno ai prefetti: “Relazione entro due settimane”

Travaglio ricorda poi anche un altro silenzo del ministro dell’Interno e vicepremier, sullo scandalo Siri (indagato per corruzione e ieri al fianco di Salvini nel tragicomico incontro con i sindacati al Viminale)-Arata (in galera per corruzione)-Nicastri (ai domiciliari per corruzione e mafia, da ieri molto loquace con i pm su presunte mazzette a Siri). “Su entrambi gli scandali – si legge nell’editoriale – è doveroso e urgente che Salvini risponda agli italiani in Parlamento”.

Travaglio e le domande a Salvini

Non manca la stoccata finale, su come Salvini dovrebbe agire. “Ufficializzando – scrive Travaglio – la sua versione del caso Russia, affidato finora a battutine, attacchi ai giornalisti e ai magistrati, dichiarazioni sparse qua e là a spizzichi e bocconi, perlopiù contraddittorie o comunque contraddette. E recandosi finalmente in commissione Antimafia, dove il presidente Nicola Morra l’ha convocato ‘urgentemente’ tre volte dal 7 maggio per raccontare tutto quel che sa di Arata&Siri”.

Quindi le domande cruciali: “Perché non ci va? Ha qualche problema con il Parlamento? O con la verità?”.

Ti potrebbe interessare
Opinioni / L’irritazione di Palazzo Chigi per la visita di Grillo all’ambasciatore cinese: ecco perché Conte ha dato forfait
Opinioni / Perdere a Roma per scaricare la sconfitta sulla Meloni: il piano di Salvini per riprendersi il centrodestra
Politica / Grillo incontra l'ambasciatore cinese in Italia. Atteso anche Conte, l'ex premier dà forfait
Ti potrebbe interessare
Opinioni / L’irritazione di Palazzo Chigi per la visita di Grillo all’ambasciatore cinese: ecco perché Conte ha dato forfait
Opinioni / Perdere a Roma per scaricare la sconfitta sulla Meloni: il piano di Salvini per riprendersi il centrodestra
Politica / Grillo incontra l'ambasciatore cinese in Italia. Atteso anche Conte, l'ex premier dà forfait
Opinioni / Benvenuti nell’era del populismo vaccinale: il Governo blocca (di nuovo) AstraZeneca ma non spiega perché
Opinioni / Se Poste Italiane si impossessa del titolo di prima del più importante quotidiano finanziario italiano
Politica / Nichi Vendola: “Torno in politica, l’esilio è finito”
Politica / Salvare le aziende di Berlusconi: ecco cosa c’è dietro la federazione tra Forza Italia e Salvini
Politica / Cristallo a TPI: "Ci chiamano tossici perché vogliamo la Cannabis legale. Salvini sbandierava i Mojito al mare"
Opinioni / Il paradosso di Confindustria (e di parte del governo): “C’è la ripresa quindi si può licenziare”
Politica / “Troppi gay nella giuria di Ballando con le Stelle”: l’intervento al Senato sul Ddl Zan