Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 19:54
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Kasia Smutniak: “Anche il diritto all’aborto è in pericolo. È ora di scegliere da che parte stare”

Immagine di copertina

“Negli ultimi anni, mesi, giorni ho visto con i miei occhi quanto è facile perdere quei diritti che fino a poco fa davo per acquisiti. La libertà di scelta di chi sono, come vorrei essere, cosa fare del mio corpo, la possibilità di sognare il futuro migliore per i miei figli… tutto mi sembra in pericolo”. Inizia così un lungo post su Instagram dove Kasia Smutniak prende posizione sul diritto all’aborto. Ad accompagnarlo un fotomontaggio con uno scatto del 1978, con una donna in piazza che mostra un cartello: “Abbiamo tutte abortito. Vogliamo il processo”. E, accanto, una foto di Emma Bonino del 2022, anche lei con un cartello tra le mani: “Abbiamo tutte abortito. Ora riparte il processo?”.

Nel suo post l’attrice continua: “Basta vedere i fatti: la perdita del diritto all’aborto l’anno scorso nella mia Polonia, e qualche mese fa negli Stati Uniti, la costruzione del muro tra la Polonia e la Bielorussia, la negazione del diritto all’asilo e ai principali diritti umani con la vergognosa pratica dei respingimenti, la solitudine e la disperazione delle donne afgane rinchiuse in casa dal regime e dimenticate da noi da un giorno all’altro, gli applausi in senato quando veniva bocciato il Ddl Zan, e questa campagna elettorale fatta di urla che fanno paura… La lista è davvero troppo lunga. E la pazienza è poca oramai”.

Quando l’anno scorso ho incontrato Emma Bonino, ci siamo confrontate sul tema dell’aborto, cercando di mettere in luce la legge 194, che in Italia esiste e protegge la scelta delle donne, ma di fatto difficilmente viene applicata. Abbiamo parlato anche di tante altre cose. Per me è stato un incontro importante. Credo fortemente in quello che Emma fa, mi piace tanto la forza con cui difende le sue idee e combatte le sue battaglie, sulla sua pelle. Assistere a quello che succede senza prendere posizione non è più possibile. Tra pochi giorni l’Italia dovrà scegliere da che parte stare. E io sto dalla parte di Emma”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Salvini: "Abbiamo pagato sostegno a Draghi ma non mi dimetto"
Politica / Di Battista: “C’è vita fuori dai Palazzi. Di Maio si prenda una laurea”
Politica / Riforme, Lollobrigida: "Costituzione bella ma ha anche 70 anni". "Non toccheremo la 194 e unioni civili"
Ti potrebbe interessare
Politica / Salvini: "Abbiamo pagato sostegno a Draghi ma non mi dimetto"
Politica / Di Battista: “C’è vita fuori dai Palazzi. Di Maio si prenda una laurea”
Politica / Riforme, Lollobrigida: "Costituzione bella ma ha anche 70 anni". "Non toccheremo la 194 e unioni civili"
Politica / Mollicone a Tpi: “Nessuna omofobia, Peppa Pig considerato contenuto sensibile dalla legge italiana, non da me”
Politica / Calenda: “Governo dura poco, poco più di 6 mesi. Pd riaprirà a M5S”
Politica / Di Maio: “Non ci sono scuse, abbiamo perso. Faccio i miei complimenti a Giorgia Meloni e Giuseppe Conte”
Politica / Lettera di uno studente 16enne: “Non c’è un pericolo di ritorno del fascismo”
Politica / Letta: "Non mi ripresenterò al congresso Pd"
Politica / Chi è Andrea Giambruno, il compagno di Giorgia Meloni
Politica / Salvini: "Il dato della Lega non mi soddisfa, con Fdi lavoreremo bene"