Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 01:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Salvini, la Rai censura i legami con Strache, dimessosi in Austria per i rapporti con la Russia

Immagine di copertina
Salvini e Strache

Governo news Salvini – Sull’edizione cartacea del Fatto Quotidiano di  martedì 21 maggio viene riportato un caso di censura da parte dei giornali radio Rai.

Protagonista, manco a dirlo, è il ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Domenica 20, nell’edizione del GR 3 delle 8.45, si parla delle dimissioni del vicecancelliere austriaco Heinz-Christian Strache e, tra le altre cose, si fa riferimento ai suoi stretti rapporti con Matteo Salvini.

Una questione spinosa, poiché le dimissioni di Strache sono arrivate in seguito alla pubblicazione di un video in cui l’ex vicecancelliere si dice disponibile ad accettare soldi russi in cambio di favori alla nipote di un oligarca vicino al presidente Vladimir Putin.

In un momento del genere, insomma, essere grandi amici di Strache non è proprio una medaglia al valore. Devono quindi essersene accorti anche nelle redazioni dei giornali Radio poiché, come segnalato al Fatto dalla deputata PD Lia Quartapelle, i riferimenti al rapporto Strache-Salvini sono spariti nei giornali radio successivi a quello delle 8.45.

Attenzione, non è sparito il servizio, che è andato in onda anche sul GR1 delle 9. In quel caso però, erano spariti tutti i riferimenti a Salvini.

Si continuava a parlare di Strache, ma al posto dei rapporti col leader della Lega comparivano quelli con Marine Le Pen.

Del ministro dell’Interno non c’era più alcuna traccia. “Alle 9 sono rimasti i legami con la Le Pen ma non con Salvini, sebbene è evidente che i telespettatori italiani siano molto più interessati a un partito italiano che francese”, dice Quartapelle.

“Del nuovo corso sovranista di tanti notiziari pubblici si è detto e scritto molto – chiosa il Fatto – Ognuno de quali, è proprio il caso di dirlo, ha il suo taglio, a seconda del grado di vicinanza del direttore di turno al vicepremier leghista”.

Il commento: Austria, quando Strache ha fatto crack
Chi è Heinz-Christian Strache, l’ex vice cancelliere con legami con la Russia
Ti potrebbe interessare
Politica / Quanto guadagna il presidente della Repubblica Sergio Mattarella | Stipendio
Politica / Ita Airways, Italia Viva-Azione chiedono chiarezza su True Italian Experience
Politica / Nuovo Codice degli appalti: sparisce la parità di genere. L’iniziativa de Le Contemporanee
Ti potrebbe interessare
Politica / Quanto guadagna il presidente della Repubblica Sergio Mattarella | Stipendio
Politica / Ita Airways, Italia Viva-Azione chiedono chiarezza su True Italian Experience
Politica / Nuovo Codice degli appalti: sparisce la parità di genere. L’iniziativa de Le Contemporanee
Politica / Meloni: “Nessun presupposto per le dimissioni di Donzelli e Delmastro. Abbassiamo i toni”
Politica / Ilaria Cucchi va a trovare Alfredo Cospito: “Dopo mio fratello nessun altro deve morire di carcere”
Politica / Paola De Micheli a TPI: “Alla sinistra serve un nuovo umanesimo”
Politica / Lettera aperta a Beppe Grillo da un’elettrice delusa: “L’ennesimo partito imborghesito non ci interessa”
Politica / Una poltrona per due: la strana coppia del Tesoro
Politica / “La riforma Cartabia non ha migliorato la Giustizia”
Politica / Cuperlo a TPI: “Caro Pd, non nascondiamo la polvere sotto al tappeto”