Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 12:29
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Giuseppe Sala: “Smart working non è normalità. Come vivono le persone se la città è vuota?”

Immagine di copertina
Il sindaco di Milano Beppe Sala

“È evidente che una parte della città è ferma perché qualcun altro non lavora in presenza. Capisco che c’è una necessità di smart working, però non consideriamola normalità. Se dovessimo considerarlo normalità dovremmo ripensare interamente la città e ripensare la città richiede tempo”.

Il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, torna a parlare dello smart working. In queste settimane, il sindaco si è più volte espresso sul tema, scatenando non di rado anche diverse polemiche. A fine giugno Sala affermava: “A mio giudizio oggi è il momento di tornare a lavorare perché l’effetto grotta per cui siamo a casa e prendiamo lo stipendio ha i suoi pericoli”.

Ultimamente il primo cittadino ha fatto parlare di sé anche per le considerazioni sulla disparità di costo della vita tra nord e sud Italia, pronunciate il 9 luglio durante una diretta Facebook organizzata dai giovani del Partito Democratico sotto l’etichetta InOltre-Alternativa Progressista. Il sindaco aveva spiegato che, a suo parere, è “intrinsecamente sbagliato” che, ad esempio, un dipendente pubblico a parità di ruolo e funzione guadagni lo stesso stipendio a Milano e a Reggio Calabria.

Questa volta Sala è intervenuto ai microfoni di Sky TG24:  “Mi dicono che difendo bar e ristoranti, certo che li difendo, ma non penso solo a loro, penso ai taxi, a tutto il mondo dello spettacolo, gente che normalmente non ha un contratto a tempo indeterminato, vive se lavora. Che cosa fanno queste persone se la città è vuota?”.

Leggi anche: Beppe Sala a TPI: “Se tornassi indietro, parlerei di meno. Non so se mi ricandido a sindaco di Milano”

Ti potrebbe interessare
Politica / Il governo pensa a uno stanziamento di 3 miliardi per limitare l’aumento delle bollette
Politica / M5S: Di Maio, Raggi e Fico in lizza per il comitato di garanzia di Conte
Politica / Roma, il candidato sindaco Roberto Gualtieri suona "Estate" in una jam session con tre musicisti
Ti potrebbe interessare
Politica / Il governo pensa a uno stanziamento di 3 miliardi per limitare l’aumento delle bollette
Politica / M5S: Di Maio, Raggi e Fico in lizza per il comitato di garanzia di Conte
Politica / Roma, il candidato sindaco Roberto Gualtieri suona "Estate" in una jam session con tre musicisti
Politica / Candidata di Forza Italia al municipio e segretaria del ministro Franco al Mef: la doppia carica di Serena Piccardi
Politica / Il Governo ora vuole limitare l’aumento delle bollette: le misure allo studio
Politica / Il governo frena sull’obbligo vaccinale: Draghi non vuole rompere con Salvini per non perdere il Quirinale
Politica / Il social media manager di Taffo scende in campo per Roma: “Le nostre idee per migliorare la città”
Politica / Se non ci fosse Michetti bisognerebbe inventarlo
Politica / Cingolani: “Nel prossimo trimestre le bollette aumenteranno del 40%”
Politica / Salvini, nuovo durissimo attacco a Lamorgese: “Si dimetta”