Giuseppe Cirillo, Dr. Seduction, un sessuologo campano candidato alle regionali in Umbria

Psicosessuologo, fondatore di una scuola di corteggiamento, distributore di preservativi e di strisce pedonali portatili ai potenziali elettori: chi è Giuseppe Cirillo, alias Dr. Seduction

Di Alice Possidente
Pubblicato il 10 Ott. 2019 alle 17:27 Aggiornato il 21 Ott. 2019 alle 17:35
33
Immagine di copertina
Il simbolo del partito

Dr. Seduction, un campano candidato alle regionali in Umbria

Una lista di soli campani per le regionali in Umbria: è il “Partito delle buone maniere”. Il candidato è Giuseppe Cirillo, alias Dr. Seduction, anche lui campano.

Gli elettori umbri che domenica 27 ottobre 2019 si recheranno alle urne, sulla scheda elettorale troveranno anche “Giuseppe Cirillo detto Dr. Seduction”, scritto proprio così.

Sessantasette anni, psicologo e sessuologo, Giuseppe Cirillo è fondatore di una scuola di corteggiamento in Italia e negli Stati Uniti. Il soprannome Dr. Seduction, dice, gli fu dato da un giornalista del San Francisco Chronicle

Un programma elettorale ambizioso: portare le ‘buone maniere’ in politica. Raggiunto telefonicamente dal TPI Giuseppe Cirillo dice di essersi candidato in Umbria, geograficamente distante dalla sua Campania, perché “Il nostro messaggio è trasversale. Portare le buone maniere in politica significa rendere meno ansiosi e belligeranti gli incontri tra destra e sinistra”.

Naturalmente, alla domanda se il suo partito sia di destra o di sinistra, risponde: “le buone maniere non possono essere né di destra né di sinistra, siamo con quelli che sono più educati”.

Un programma elettorale che prevede l’educazione ai sentimenti, “Siamo contrari all’aborto, – dice Cirillo -. per questo stiamo distribuendo 1.500 preservativi a tutti i giovani e meno giovani dell’Umbria. Il preservativo evita le gravidanze indesiderate e previene le malattie”.

“Altra cosa favolosa del preservativo è che allunga la durata del rapporto” aggiunge. E Cirillo, in materia, pare essere esperto. Sostiene di aver avuto tra le 260 e le 270 storie. “Ma tenuto conto che ho cominciato intorno ai 16 anni, non sono più di 5 o 6 storie all’anno. Non sono come Rocco Siffredi – scherza – però potrei diventarlo”. Oltre ai preservativi, ai giovani dell’Umbria sta distribuendo anche il suo libro, I 14 gradini del corteggiamento perché “è mia intenzione proporre dei corsi di rifinitura sentimentale, i giovani stanno diventando molto violenti”.

Riguardo alla gestione della campagna elettorale, dice di partecipare attivamente, nonostante la distanza geografica. All’ultima Tribuna elettorale, in diretta tv ru Rai 3 in Umbria, l’8 ottobre 2019, si è presentato vestito da striscia pedonale, con tanto di chitarra e con cappellino su cui era stampato il nome della sua lista. “Stiamo distribuendo strisce pedonali portatili – dice – utili per attraversare la strada dove non ci sono strisce pedonali visibili, sulle quali si rischia la vita”. Affrontando il problema dei trasporti ferroviari, ha sottolineato l’assenza di una linea ferroviaria ad alta velocità tra Perugia e Roma, problema su cui le amministrazioni precedenti hanno speso soltanto “parole parole”, ha canticchiato Dr. Seduction con tanto di chitarra – tra l’imbarazzo degli altri candidati – il celebre motivetto di Mina.

Un post sul profilo Instagram di Dr. Seduction
Un post sul profilo Instagram di Dr. Seduction

Non è la prima volta che Cirillo prova a entrare il politica. Prima delle regionali in Umbria, ci aveva già provato in Campania nel 2018 di nuovo con un partito chiamato “Partito delle Buone Maniere”. Quella volta due soli candidati in lista, di cui una delle due si presentò alla corte d’appello di Napoli per la presentazione delle liste in abito da sposa perché, disse Cirillo all’epoca, “oggi sposiamo le buone maniere”.

Ma la carriera in fatto di candidature politiche è lunga, cambiano i soprannomi e i nomi dei partiti, ma non la sostanza. Nel 2001 aveva fondato il ‘Partito dei Preservativi gratis’ vantandosi di essere il massimo consumatore di contraccettivi in lattice, e affermando di detrarne la spesa dal 740. Nel 2007 aveva tentato alle comunali di Monza (dove sulla scheda comunale compariva come “Giuseppe Cirillo detto Oscurato”), nel 2009 alla provincia di Napoli con il partito “Impotenti esitenziali” e il nome sulla scheda “Giuseppe ‘Demolitore’ di opinioni Cirillo”. Diversi i tentativi pure nella sua Caserta, con risultati però poco incoraggianti.

Chissà che in Umbria a Dr. Seduction non vada meglio. Lui pare essere fiducioso: “Gli Umbri – dice – vedono la mia candidatura con attenzione. L’umbro è una persona riflessiva, osserva all’inizio con calma, poi approfondisce. Saremo felici un giorno di far parte del consiglio regionale”.

Elezioni in Umbria, il viaggio di TPI: “Sono elezioni storiche, l’assistenzialismo qui è morto e ci si gioca il futuro”

33
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.