Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 00:00
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Giorgia Meloni chiede a Mario Draghi un posto per FdI in Rai

Immagine di copertina

Mario Draghi non si interessa delle cose riguardanti mamma Rai? Sbagliato, perché durante l’ultimo incontro avuto con Giorgia Meloni, la leader di Fratelli d’Italia nonché capo dell’opposizione (per mancanza di altri partiti) si è parlato anche dei destini dell’azienda di viale Mazzini. Il succo è che anche Giorgia Meloni vuole partecipare al grande banchetto Rai.

D’altra parte da che mondo è mondo la Rai è sempre stata considerata “bottino di guerra” dai partiti, sia di quelli di maggioranza che di opposizione. E giustamente Giorgia Meloni non vuole restare a guardare. Proprio per questo, Tpi è in grado di rilevare che nel recente incontro avuto con il presidente del Consiglio Mario Draghi è stata sollevata anche la questione “viale Mazzini”: ovvero, come compensare Fratelli d’Italia dopo la mancata conferma di Giampaolo Rossi a consigliere d’amministrazione.

Per questo la Meloni ha fatto presente a Mario Draghi che l’unico partito di opposizione deve ora ottenere qualcosa nel prossimo giro di nomine. La risposta di Draghi? “Lo terrò presente”. Insomma, il Presidente del Consiglio è cosciente che c’è un “vulnus” da sanare. Una grana in più per l’amministratore delegato Rai Carlo Fuortes che non riesce ancora a trovare la quadra.

Ma quali sono le richieste di Fratelli d’Italia? Una direzione di telegiornale oppure una direzione di genere. Meglio ancora se tutte e due. Per la direzione di rete è già pronto Nicola Rao mentre per la direzione di genere sono due i nomi graditi a Fratelli d’Italia: Angelo Mellone e Roberto Sergio. Ovviamente tutto questo rischia di andare a scapito della Lega di Matteo Salvini che non vede di buon occhio lo “sgomitare” di Fratelli d’Italia (e meno male che sono alleati…).

Infatti, Matteo Salvini capita l’antifona si è premurato subito di blindare Gennaro Sangiuliano al TG2 oltre ai vertici del TGR e di Rai Sport. Ma non è detto che il partito di Salvini riesca a tenere tutto. Forse qualcosa dovrà cedere. A proposito di Rai Sport, tra i tanti aspiranti alla poltrona di direttore c’è anche Andrea Vianello che potrebbe liberare così la poltrona di RaiNews24. Francesco Giorgino, invece, molto stimato in casa Lega potrebbe finire agli “approfondimenti” dopo i “niet”di Antonio Di Bella e Mario Orfeo.

Sempre a proposito di nomine (nelle ultime ore per il Tg1 è spuntato anche il nome di Sarah Varetto ex direttore di Sky) i consiglieri del CDA Rai in questi giorni sono a dir poco scontenti (eufemismo) perché Fuortes non gli fa minimamente capire quali sono le sue reali intenzioni. E sapete perché? Si temono fughe di notizie. Il refrain del settimo piano è che se lo sanno i consiglieri poi lo sa tutto il mondo.

Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, l’ultima trovata del Partito democratico: nominare Draghi senatore a vita
Politica / Cop27 Egitto, Cingolani: “Pensando a Zaki e Regeni per me grosso problema partecipare “
Politica / Conte: “Mi candiderò a Politiche. Entrerò in Parlamento dalla porta principale”
Ti potrebbe interessare
Politica / Quirinale, l’ultima trovata del Partito democratico: nominare Draghi senatore a vita
Politica / Cop27 Egitto, Cingolani: “Pensando a Zaki e Regeni per me grosso problema partecipare “
Politica / Conte: “Mi candiderò a Politiche. Entrerò in Parlamento dalla porta principale”
Politica / Berlusconi strizza l’occhio al M5S: “Ha dato voce a disagio reale che merita rispetto”
Politica / I sindacati si spaccano: Cgil e Uil proclamano lo sciopero generale, la Cisl non aderisce
Opinioni / Il PD è davvero pronto a un bagno di sangue in nome di Giuseppe Conte? (di S. Mentana)
Politica / Calenda pronto a sfidare Conte nel collegio di Roma 1: “I 5 Stelle hanno devastato la Capitale”
Politica / Renzi: “Se il Pd candida Conte a Roma lo farà senza di noi. È un seggio parlamentare, non un banco a rotelle”
Politica / Monti: “Gli italiani? Hanno uno scarso livello di preparazione. Mia frase sull’informazione e il Covid infelice”
Politica / Quirinale, stop di Forza Italia a Draghi: “Se va al Colle si vota”. Ipotesi Cartabia prima donna premier