Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 16:16
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

La Netflix della cultura di Franceschini? È un flop. Ecco i dati

Immagine di copertina
Il ministro dei Beni culturali Dario Franceschini. Credit: Ansa

Sul primo numero di The Post Internazionale, nella rubrica "Top secret", la storia di Itsart, la Netflix della cultura voluta dal ministro Franceschini che finora ha raccolto numeri modesti rispetto alle ambizioni

L’idea era quella di fare una Netflix per veicolare in streaming contenuti culturali. Ma finora il risultato è un sito, Itsart, con numeri modesti rispetto alle ambizioni.

Secondo quanto risulta a TPI, infatti, nei tre mesi di attività (il lancio, a lungo rimandato, è arrivato il 31 maggio scorso) si contano solo 50mila utenti registrati.

Significa che hanno completato la registrazione al sito, appunto, non che siano abituali frequentatori. Su una platea di milioni di persone, un risultato al di sotto delle aspettative.

In totale sono stati visualizzati 200mila contenuti in streaming, tra quelli gratis e quelli a pagamento. Non è dato sapere, però, in quanti abbiano davvero pagato per assistere a qualche show.

Ma cos’è Itsart? Il ministro Dario Franceschini lanciò l’idea in piena pandemia per aiutare il mondo della cultura colpito dalle chiusure.

Per mesi il progetto è rimasto lettera morta, fino a che non è stata costituita una società, controllata al 51%, da Cassa depositi e prestiti e al 49% da Chili Spa, che annovera tra i fondatori Stefano Parisi, ex candidato alle Regionali nel Lazio.

Il ceo di Itsart è Gino Biagini, anche lui cofondatore di Chili. Al netto delle polemiche sul mancato coinvolgimento della Rai, il sogno del ministro sbatte contro la realtà.

Ma, spiegano a TPI, la società crede nella crescita: dagli attuali mille titoli, di cui sessanta in esclusiva, si punta ad arrivare a 1.500.

Nell’offerta entra Riccardo Muti con la direzione dei concerti per Dante e “InCanto di un Mito – Omaggio a Ennio Morricone” a Pompei.

Sempre controcorrente: TPI dipende solo da Te. Sostieni il giornalismo indipendente pre-abbonandoti al nostro nuovo settimanale

Ti potrebbe interessare
Politica / Salvini vota e rompe il silenzio elettorale: “Più gente vota più il governo sarà forte sul caro bollette”
Politica / Cos’è il tagliando antifrode presente sulla scheda elettorale e cosa bisogna controllare
Politica / Elezioni | Come votare senza rischiare di annullare la propria scheda
Ti potrebbe interessare
Politica / Salvini vota e rompe il silenzio elettorale: “Più gente vota più il governo sarà forte sul caro bollette”
Politica / Cos’è il tagliando antifrode presente sulla scheda elettorale e cosa bisogna controllare
Politica / Elezioni | Come votare senza rischiare di annullare la propria scheda
Politica / Elezioni politiche 2022: affluenza in calo. Alle 12 ha votato il 18,39%
Politica / Elezioni Politiche 2022 in diretta LIVE: seggi aperti, al voto 51 milioni di italiani. Alle ore 12 l’affluenza è intorno al 18%
Politica / A che ora si vota per Elezioni politiche 2022: orari e date per il voto
Politica / Elezioni Politiche 2022: come si vota e come funziona il sistema elettorale
Politica / Il PD chiude la campagna a Piazza del Popolo: "Noi per i diritti, dall'altra parte c'è un'Italia retrograda"
Politica / Le dichiarazioni di Berlusconi su Putin diventano un caso: "Sono stato frainteso"
Politica / Il responsabile Cultura di Fdi: "In Italia le coppie omosessuali non sono legali"