Me

Il figlio di Salvini su una moto d’acqua della Polizia: bloccato il giornalista che stava filmando la scena

Di Laura Melissari
Pubblicato il 30 Lug. 2019 alle 18:41 Aggiornato il 30 Lug. 2019 alle 20:52
Immagine di copertina

Il figlio di Salvini su una moto d’acqua della Polizia: bloccato il giornalista che stava filmando la scena

Il figlio 13enne di Matteo Salvini è salito su una moto d’acqua della Polizia di Stato per un giro davanti alla spiaggia di Milano Marittima. Il giornalista, Valerio Lo Muzio, che stava filmando la scena è stato subito bloccato da due uomini, come racconta Repubblica in un servizio esclusivo.

“È un mezzo della polizia, non ci mettere i difficoltà”, dicono i due, qualificandosi come poliziotti. La ragione di tale “divieto” sarebbe la privacy, ma la scena si stava svolgendo in un luogo pubblico.

Il giornalista ha chiesto chiarimenti ai due uomini, che per tutta la mattina hanno cercato di oscurare le riprese.

Uno dei due cambia versione: “Non abbiamo mai detto di essere poliziotti, se vieni con me ti faccio spiegare chi sono”.

Salvini, dopo che si è scatenata la bufera, è intervenuto sulla vicenda: “Mio figlio sulla moto d’acqua della Polizia? Errore mio da papà, nessuna responsabilità va data ai poliziotti, che anzi ringrazio perché ogni giorno rischiano la vita per il nostro Paese”, ha detto.

Repubblica ha interpellato la Questura di Ravenna che ha riferito di avere avviato un accertamento per un eventuale utilizzo improprio dei mezzi dell’amministrazione.

Qui il video esclusivo di Repubblica:

Salvini rischia un processo per la foto con le poliziotte