Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 15:42
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Immagine autore
Guida Bardi
Home » Politica

Ballottaggi elezioni comunali 2019 Ferrara | Candidati | Come si vota

Immagine di copertina

Ballottaggio Ferrara 2019 | Ferrara Ballottaggio elezioni comunali 2019 | Candidati

Ballottaggio Ferrara 2019 | Anche i cittadini di Ferrara domenica 9 giugno 2019 sono chiamati a eleggere il proprio sindaco e a rinnovare il consiglio comunale.

A contendersi la poltrona di primo cittadino di Ferrara sono Alan Fabbri di centrodestra e Aldo Modonesi di centrosinistra.

Al primo turno, Alan Fabbri ha sfiorato la vittoria ottenendo il 48.4 per cento, mentre Modonesi è arrivato al ballottaggio grazie al 31.7 per cento dei consensi. Qui i risultati del primo turno

Qui tutti i comuni al ballottaggio

Ballottaggio Ferrara | Gli sfidanti

Alan Fabbri, candidato di centrodestra che al primo turno ha ottenuto 36.629 voti, pari al 48,4 per cento, è sostenuto da cinque liste: Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia Rinascimento, Ferrara Civica e Ferrara Cambia.

Il candidato di centrosinistra Aldo Modonesi, invece, è reduce dalle 24.009 preferenze ottenute al primo turno, pari 31.7 per cento, e si presenta al ballottaggio con l’appoggio di quattro liste: Partito Democratico, Insieme, FrAZioni e Gente A Modo.

Ballottaggio Ferrara | I risultati del primo turno

Questi i risultati del primo turno che si è tenuto domenica 26 maggio 2019:

• Alan Fabbri (centrodestra): 48.4%

• Aldo Modonesi  (centrosinistra): 31.7%

• Roberta Fusari (+Europa): 8.6%

• Tommaso Mantovani (M5S): 6.8%

 Alberto Bova (Ferrara in Comune): 2.3%

• Francesco Rendine  (Giustizia Onore e Libertà): 0,9%

 Andrea Firrincieli  (Innova FE): 0,6%

• Giorgio Massini (Ferrara Libera): 0,3%

Ferrara elezioni comunali 2019 | La guida al voto

Si vota domenica 9 giugno con i seggi che sono aperti dalle 7 alle 23.

Sull’unica scheda compaiono i nomi dei due candidati alla carica di sindaco ammessi al ballottaggio, accompagnati dai simboli delle liste che appoggiano la candidatura.

Si vota facendo un segno sul nome di uno dei candidati.

Viene eletto sindaco chi tra i due candidati ottiene il maggior numero di voti.

Il primo cittadino si elegge con sistema maggioritario, mentre la ripartizione dei seggi ai consiglieri avviene tramite sistema proporzionale.

Ti potrebbe interessare
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”
Politica / “I partiti non fanno più politica”: la storica intervista di Berlinguer a Scalfari sulla Questione Morale
Ti potrebbe interessare
Politica / Berlusconi: “L’Europa convinca Kiev ad accettare le richieste di Putin”
Politica / Pnrr, l’agenda degli incontri di Cingolani con i lobbisti scompare dal sito: “Serve più trasparenza”
Politica / “I partiti non fanno più politica”: la storica intervista di Berlinguer a Scalfari sulla Questione Morale
Politica / “Vestito inappropriato”: cronista allontanata da Montecitorio. Poi le scuse: “È stato un errore”
Politica / Segreti di Stato: il buco nero della direttiva Draghi sui dossier Nato
Politica / D’Alema a TPI: “Nel pensiero di Berlinguer la sinistra può trovare le risposte ai problemi di oggi”
Politica / Facciamo eleggere: la campagna per le amministrative del Forum Disuguaglianze e Diversità. “Sosteniamo chi si batte per giustizia sociale e ambientale”
Politica / Draghi convoca il Cdm d’urgenza e lancia l’ultimatum ai partiti: o votate le riforme o niente Pnrr
Politica / Commissione Esteri, Meloni a Conte: “Se sei serio ritira di Maio”. “Sei all’opposizione o voti con Renzi?”
Politica / Ddl Zan, i dem rilanciano la legge: “Disposti a modifiche, ma sull’identità di genere non si tratta”