Giallo a Campobasso: i risultati delle comunali cambiano nella notte

Di Niccolò Di Francesco
Pubblicato il 28 Mag. 2019 alle 12:32 Aggiornato il 28 Mag. 2019 alle 13:23
0
Immagine di copertina
Il candidato sindaco del M5S Roberto Gravina

Elezioni Campobasso: è giallo. I risultati cambiano nella notte | Comunali | Le elezioni comunali di Campobasso si tingono di giallo. Dopo una nottata densa di colpi di scena, infatti, la prefettura questa mattina ha comunicato il risultato definitivo della comunali di Campobasso.

Al ballottaggio andranno la candidata del centrodestra Maria Domenica D’Alessandro, che ha preso il 39,71 per cento, e l’esponente del Movimento 5 Stelle Roberto Gravina, il quale ha ottenuto il 29,41 per cento.

Ieri sera, però, lo scenario era del tutto diverso. Intorno alle 21.30, infatti, il candidato del centrosinistra Antonio Battista indice una conferenza stampa per riconoscere la sua esclusione dal ballottaggio con l’esponente del centrodestra D’Alessandro a beneficio del candidato del M5S. “Volevo complimentarmi con chi andrà al ballottaggio, il distacco con Gravina è incolmabile” afferma Battista.

Nel corso della notte, però, sul sito del ministero dell’Interno i dati dicono tutt’altro: Battista va al ballottaggio, mentre Gravina è escluso.

Succede il caos. Esponenti del Movimento 5 Stelle si recano immediatamente in Comune per capire cosa sia successo. Poco dopo li raggiungono anche gli esponenti del Partito Democratico, i rappresentanti di lista e gli agenti della Digos per tutti i controlli del caso.

In ballo, infatti, ci sono 300 voti di differenza.

Poi, questa mattina, un nuovo colpo di scena: al ballottaggio va Gravina, mentre Battista è escluso.

Sembrerebbe, infatti, che all’origine del dietrofront vi sia stato un disguido tecnico, poi risolto.

“Si comunica che i dati ufficiosi pubblicati dal ministero dell’Interno nella sezione dedicata, riferiti ai risultati delle consultazioni per l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale di Campobasso, sono stati rettificati dal Comune medesimo e tale rettifica è stata pubblicata sul sito ministeriale” questa la nota della prefettura di Campobasso che chiude così l’intrigo.

Ma il giallo rimane ed è destinato a far discutere.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.