Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 20:12
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Elezioni amministrative 2021, ultime notizie. Oggi si vota fino alle 15. Alle 12 di ieri aveva votato il 12,6% degli aventi diritto | DIRETTA 3 OTTOBRE

Immagine di copertina

Elezioni amministrative 2021, ultime notizie 3 ottobre: la diretta live delle comunali

ELEZIONI AMMINISTRATIVE ULTIME NOTIZIE – Domenica 3 e lunedì 4 ottobre 2021 si vota per le elezioni amministrative: le comunali interessano 1.157 città (qui la lista completa), tra cui anche 6 capoluoghi di Regione, Roma, Torino, Milano, Trieste, Bologna e Napoli, e 14 città capoluogo di provincia, Pavia, Benevento, Caserta, Cosenza, Grosseto, Isernia, Latina, Novara, Pordenone, Ravenna, Rimini, Salerno, Savona, Varese. Nello stesso giorno si terranno anche le elezioni Regionali in Calabria e le suppletive della Camera dei deputati nei collegi di Siena-Arezzo e Roma-Primavalle. Di seguito, tutte le ultime notizie e gli aggiornamenti sulle elezioni amministrative.

Elezioni amministrative 2021: la diretta

Ore 19,00 – Affluenza al 34,92% – Alle ore 19 l’affluenza alle urne va attestandosi attorno al 34,92% secondo i dati raccolti dal Viminale sulla base di 585 Comuni sui 1.153. Alle precedenti amministrative, su un solo giorno, il 5 giugno 2016, alle ore 19 la percentuale di votanti era stata del 48,27%.

Ore 12,00 – Affluenza al 12,6% – Secondo i primi dati diffusi dal Viminale, alle ore 12 si è recato alle urne il 12,6% degli aventi diritto. Il dato, rispetto alle precedenti comunali, che si sono svolte nel 2016, è in calo dal momento che all’epoca, allo stesso orario, aveva votato il 19 per cento degli aventi diritto. Il confronto, tuttavia, è pressoché impossibile dal momento che quella si votava in un solo giorno. I dati sull’affluenza.

Ore 11,35 – Roberto Gualtieri ha votato a Roma – Il candidato sindaco di Roma del centrosinistra, Roberto Gualtieri, ha votato nel suo seggio elettorale. “Ringrazio gli scrutatori, i presidenti di seggio e tutti quelli che hanno contribuito alla macchina elettorale” ha dichiarato all’uscita del seggio.

Ore 11,30 – Carlo Calenda ha votato a Roma – Il candidato della lista civica Calenda sindaco ha votato nel suo seggio elettorale nella Capitale.

Ore 11,15 – Beppe Sala ha votato a Milano – Il sindaco uscente di Milano, che corre per un secondo mandato, appoggiato dal centrosinistra, ha votato. Il primo cittadino meneghino ha voluto lanciare un appello ai cittadini: “Votare è un diritto e un dovere, cinque anni sono lunghi. È un voto importante. Andiamoci tutti”.

Ore 11,00 – Matteo Lepore ha votato a Bologna – Il candidato sindaco di Bologna del centrosinistra, Matteo Lepore, ha votato nel suo seggio elettorale. “Votare è un gesto d’amore per Bologna” ha scritto sul suo profilo Facebook.

Ore 10,30 – Paolo Damilano ha votato a Torino – Il candidato del centrodestra di Torino, Paolo Damilano, ha votato nel suo seggio elettorale. “Bisogna andare a votare, dopo la pandemia bisogna assolutamente dare prova di democrazia”.

Ore 10,05 – Enrico Michetti ha votato a Roma – Anche l’aspirante sindaco del centrodestra, Enrico Michetti, ha votato nel suo seggio elettorale. “Non posso dire nulle, nemmeno sul ponte di Ferro. Io non commento neanche l’incendio di ieri… Il silenzio è il silenzio” ha dichiarato Michetti.

Ore 10,00 – Virginia Raggi ha votato a Roma – La sindaca uscente di Roma, Virginia Raggi, ha votato presso il suo seggio elettorale. La prima cittadina ha commentato anche il rogo che ha parzialmente distrutto il ponte dell’Industria dichiarando: “Aspettiamo l’esito delle indagini. Io non mollo. Amo Roma”.

Ore 9,00 – De Magistris ha votato a Napoli – Il sindaco uscente di Napoli, Luigi De Magistris, ha votato alle elezioni comunali per poi partire immediatamente alla volta della Calabria, dove è candidato in veste di governatore.

Ore 7,00 – Seggi aperti – Iniziata la due giorni elettorale. Seggi aperti dalle 7 alle 23 di oggi, domenica 3 ottobre, e dalle 7 alle 15 di domani, lunedì 4 ottobre. Si vota in 1.157 comuni per le elezioni amministrative, in Calabria per le Regionali e per le suppletive della Camera dei deputati nei collegi di Siena-Arezzo e Roma-Primavalle.

Elezioni comunali 2021: quando e come si vota

Le elezioni amministrative sono in programma domenica 3 e lunedì 4 ottobre 2021 con i cittadini coinvolti che potranno recarsi alle urne dalle 7 alle 23 di domenica e dalle 7 alle 15 di lunedì.

Per i comuni della Sicilia e della Sardegna, regioni a statuto speciale, il voto amministrativo è fissato per il 10 e 11 ottobre e i ballottaggi per il 24 e 25 di ottobre. In Trentino Alto Adige, invece, si va al voto il 10 ottobre con l’eventuale ballottaggio programmato per il 24 ottobre.

Non appena le urne saranno chiuse, inizierà lo spoglio delle schede, mentre i primi exit poll saranno disponibili subito dopo la chiusura dei seggi.

Le elezioni amministrative si svolgono secondo una legge elettorale con sistema maggioritario: vince il candidato che ottiene il 50% più uno dei consensi, altrimenti si va al ballottaggio (che eventualmente si terrà il 17 e il 18 ottobre 2021) tra i due più votati. Questa regola vale per i comuni con più di 15mila abitanti: per gli altri comuni, invece, vince il candidato sindaco che ottiene un voto in più.

Ciascun elettore può esprimere la propria preferenza tracciando un segno sul nome del candidato sindaco: in questo caso il voto andrà solo ed esclusivamente a lui.

In alternativa, si può votare una delle liste collegate al candidato sindaco: così la preferenza andrà sia alla lista che al sindaco che quel partito sostiene.

Previsto anche il voto disgiunto: i cittadini possono barrare sulla loro scheda il nome di un candidato sindaco e poi il simbolo di una lista che non lo appoggia.

Per votare è necessario presentarsi al seggio con un documento d’identità e la tessera elettorale (qui le informazioni su come rinnovarla). Non è obbligatorio il Green Pass, mentre è necessario indossare la mascherina, rispettare le norme di distanziamento sociale, igienizzare le mani prima di votare, ed è assolutamente vietato recarsi al seggio se la temperatura corporea supera i 37,5° o se si è obbligati a rispettare un periodo di quarantena.

TUTTO SULLE AMMINISTRATIVE 2021

Ti potrebbe interessare
Politica / Chi è Roberto Gualtieri, il nuovo sindaco di Roma
Politica / Ballottaggio Torino, gli exit poll: le proiezioni dei risultati delle comunali
Politica / Ballottaggio Roma, gli exit poll: le proiezioni dei risultati delle comunali
Ti potrebbe interessare
Politica / Chi è Roberto Gualtieri, il nuovo sindaco di Roma
Politica / Ballottaggio Torino, gli exit poll: le proiezioni dei risultati delle comunali
Politica / Ballottaggio Roma, gli exit poll: le proiezioni dei risultati delle comunali
Politica / Chi è Stefano Lo Russo, il nuovo sindaco di Torino
Politica / Berlusconi attacca i no vax: “Eroe è chi blocca un treno per Auschwitz, non un porto per il green pass”
Politica / Ballottaggi: il centrosinistra vince a Roma e Torino. Letta: "È un trionfo", Salvini minimizza. Il centrodestra conquista Trieste
Cronaca / Alla chiusura dei seggi ieri aveva votato solo il 33,32% degli aventi diritto
Politica / Il grande flop del Partito Gay: alle amministrative percentuali da prefisso telefonico
Politica / E così Draghi si fa il suo sondaggio: anche SuperMario alla ricerca del consenso
Politica / Maurizio Landini a TPI: “La nostra piazza più forte di loro”