Me

Elezioni amministrative Pescara 2019: tutto quello che c’è da sapere

Di Carmelo Leo
Pubblicato il 21 Mag. 2019 alle 15:49 Aggiornato il 12 Set. 2019 alle 01:15
Immagine di copertina

Elezioni amministrative 2019 Pescara | Comunali | Data | Come si vota | Candidati

ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2019 PESCARA – Sarà una domenica di voto, quella del 26 maggio 2019, per tutti gli abitanti di Pescara, in Abruzzo. E non solo per le elezioni Europee 2019: nello stesso giorno, infatti, i cittadini della città abruzzese saranno chiamati a esprimere la loro preferenza anche per le elezioni comunali.

Domenica prossima, dunque, si conoscerà il nome del prossimo sindaco di Pescara, oltre ovviamente a quelli di tutti i componenti del nuovo Consiglio comunale. Ecco tutto quello che c’è da sapere su questa tornata di elezioni amministrative.

Elezioni amministrative 2019 Pescara | Data

È domenica 26 maggio dunque l’election day a Pescara. I cittadini potranno recarsi a votare, come sempre, dalle 7 alle 23. Lo spoglio inizierà subito dopo.

Tutte le città che andranno al voto per le elezioni amministrative 2019

Dal momento che Pescara conta più di 15mila abitanti, se nessuno dei candidati ottiene la maggioranza assoluta (più della metà dei voti espressi) al primo turno si andrà al ballottaggio.

Se tale eventualità si realizzasse, il ballottaggio si terrebbe domenica 9 giugno 2019.

Elezioni amministrative 2019 Pescara | Candidati

A pochi mesi dalle elezioni regionali, dunque, la città di Pescara torna al voto per le amministrative.

Ma chi sono i candidati alle elezioni comunali 2019 a Pescara? In tutto sono otto gli aspiranti primi cittadini della città emiliana. Tra questi non c’è il sindaco uscente Marco Alessandrini, che non verrà ricandidato dal Pd.

  • Marinella Sclocco, candidata per il Partito democratico con l’appoggio di Pescara Città Aperta e Lista Civica per Sciocco Sindaco.
  • Carlo Masci, appoggiato da Lega, Fratelli d’Italia, Forza Italia, UdC, Amare Pescara, Pescara Futura.
  • Erika Alessandrini, sostenuta dal Movimento Cinque Stelle
  • Gianluca Baldini, che si presenta con la lista Riconquistiamo Pescara
  • Stefano Civitarese, sostenuto dalla lista Coalizione Civica per Pescara
  • Carlo Costantini, che si presenta con le liste Faremo Grande Pescara, Nuova Pescara e Città del Futuro
  • Mirko Iacomelli, di CasaPound
  • Gianni Teodoro, sostenuto da Scegli Pescara

Elezioni amministrative 2019 Pescara | Legge elettorale

Con quale legge elettorale si vota alle elezioni comunali 2019 a Pescara? Maggioritario per il sindaco, proporzionale per il Consiglio comunale.

Ogni candidato, per poter essere eletto sindaco al primo turno, deve ottenere la maggioranza assoluta dei voti validi (50 per cento più uno dei voti validi).

È previsto inoltre un premio di maggioranza del 60 per cento in Consiglio per la lista collegata al candidato sindaco vincente. Gli altri seggi invece vengono assegnati con il proporzionale tra le liste che hanno superato lo sbarramento del 3 per cento.

Elezioni amministrative 2019 Pescara | Come si vota

Come si vota a Pescara? Gli elettori possono:

  • Barrare il simbolo della lista e dare, in questo caso, automaticamente il voto al candidato sindaco collegato
  • Barrare solo il nome del candidato sindaco scelto e, in questo modo, il loro voto non andrà automaticamente alla lista collegata al candidato

È consentito inoltre il voto disgiunto. Come anche la doppia preferenza al Consiglio comunale, che deve essere espressa però a favore di due candidati di sesso diverso.