Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Ultimo aggiornamento ore 18:45
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Elezioni europee, Di Battista: “Abbiamo commesso degli errori ma il governo deve andare avanti”

Immagine di copertina

Di Battista commento Elezioni Europee | Boom della Lega e crollo del Movimento 5 Stelle alle Elezioni europee. Si invertono i rapporti di forza nella maggioranza di governo, con il leader del Carroccio che ottiene il 34 per cento delle preferenze e i pentastellati che crollano sotto il 20 per cento. E se Salvini plaude al risultato ottenuto, in pressing sull’agenda di governo, nella casa dei Cinque Stelle si tirano le somme della sconfitta. (Qui chi ha vinto e chi ha perso in Europa)

Dopo un vertice durato tre ore al ministero dello Sviluppo economico, che ieri lunedì 27 maggio ha riunito tutti gli esponenti del Movimento, non c’era molta voglia di parlare. Il vicepremier Luigi Di Maio ha tirato dritto: “Non ci sono novità da comunicarvi”.

A parlare, invece, è stato Alessandro Di Battista, incalzato dai cronisti: “Certo che ho le mie responsabilità. Quando andiamo alla grande, ognuno si prende i propri meriti. E quando si prende una scoppola, come questa che è stata probabilmente la più grande sconfitta del Movimento, tutti hanno le loro responsabilità”.

“Ma siamo sempre ripartiti anche nei momenti più drammatici, anche dopo la morte di Casaleggio. Siamo una forza politica di massa che evidentemente, come tutte le forze politiche di massa a livello mondiale, commette errori ma si lavora su quegli errori e si migliora. Ma non si lavora sparandoci addosso uno contro l’altro. Questo lo fa il Partito Democratico e io non lo farò mai”.

Di Battista commento Elezioni Europee | Quali, allora, le ragioni della sconfitta? Di Battista ha chiarito: “Non è l’alleanza con i leghisti a essere responsabile del crollo. Questa alleanza, e lo dico da cittadino, ci ha consentito di portare a casa il reddito di cittadinanza, che sta dando dignità a molte persone, una legge contro la corruzione, che sta colpendo e sta facendo emergere casi di corruzione, poi quota 100 e le pensioni di cittadinanza”

“L’atteggiamento dell’ultimo mese e mezzo doveva essere assunto precedentemente. Questo è stato un errore. Mettersi di traverso…. si deve mantenere l’alleanza di governo adottando lo stesso atteggiamento dell’ultimo mese e mezzo. Se la Lega tira fuori delle butade, per noi non devono contare nulla”, ha concluso Di Battista.

Ti potrebbe interessare
Politica / Orban elogia Salvini: “È un eroe che è riuscito a fermare i migranti anche in mare”
Politica / L’assembramento dei migliori nel nome di Draghi non è quello che serve all’Italia
Politica / Scontro Di Maio-Gruber: "Per screditarmi mi hanno dato dell'omosessuale". Lei: “Nel 2021 è un discredito?"
Ti potrebbe interessare
Politica / Orban elogia Salvini: “È un eroe che è riuscito a fermare i migranti anche in mare”
Politica / L’assembramento dei migliori nel nome di Draghi non è quello che serve all’Italia
Politica / Scontro Di Maio-Gruber: "Per screditarmi mi hanno dato dell'omosessuale". Lei: “Nel 2021 è un discredito?"
Politica / Ddl Zan, che cos’è la “tagliola” e come funziona la procedura speciale
Politica / Draghi va allo scontro con i sindacati sulla legge di bilancio, possibile sciopero generale
Politica / Ddl Zan, il Senato vota Sì alla “tagliola”: stop alla legge con 154 voti favorevoli a scrutinio segreto
Politica / Matteo Renzi torna da bin Salman in Arabia Saudita nel giorno del voto sul Ddl Zan al Senato
Politica / La parità salariale è legge: il Senato approva all’unanimità
Politica / Giorgetti punta a fare il premier dopo Draghi: il viaggio negli Usa è stato il suo primo esame da leader
Politica / Ddl Zan: “Superare il voto di domani, altrimenti la legge è morta”