Covid ultime 24h
casi +16.146
deceduti +477
tamponi +273.506
terapie intensive -35

Crisi di Governo, cosa succede oggi, 13 gennaio 2021: agenda, scenari e ultime notizie

Di Anton Filippo Ferrari
Pubblicato il 13 Gen. 2021 alle 16:44 Aggiornato il 13 Gen. 2021 alle 16:45
0
Immagine di copertina

Crisi di Governo: cosa succede oggi, 13 gennaio 2021

Crisi di Governo o no? Cosa succede? Oggi, mercoledì 13 gennaio 2021, capiremo se l’estenuante crisi politica innescata ormai un mese fa dall’attacco di Matteo Renzi al premier Conte sfocerà in una formale crisi di governo o meno. Il leader di Italia viva ieri ha assicurato che nel pomeriggio annuncerà una volta per tutte se le sue due ministre (Bellanova e Bonetti) si dimetteranno. La conferenza stampa di Renzi, delle ministre e del sottosegretario Ivan Scalfarotto andrà in scena alle ore 17,30.

LE ULTIME NOTIZIE DI OGGI

Intanto ieri sera, Matteo Renzi a Cartabianca ha detto che secondo lui oggi il presidente del Consiglio “annuncerà di avere altri parlamentari a suo sostegno”, il che farebbe pensare che i giochi siano stati fatti. Nel frattempo, in piena notte, le due renziane si sono astenute sul Recovery Plan approvato dal Consiglio dei ministri.

Nell’attesa di capire cosa accadrà, per stasera è in programma un altro Consiglio dei ministri per varare il nuovo decreto sulle misure anti Covid 19, e un altro è previsto per domani, con al centro la richiesta alle Camere di un nuovo scostamento di bilancio da 24 miliardi, che è la premessa necessaria al varo del decreto Ristori e che sarà votato dal Parlamento il 20 gennaio.

Le ipotesi

Abbiamo visto “l’agenda” della Crisi di Governo, ma cosa succede oggi? Ecco alcune ipotesi riportate da Il Corriere della Sera:

  • I “pontieri” riescono miracolosamente a riannodare i fili e scatta il piano di emergenza che vorrebbe il Partito democratico: i leader stringono un patto di legislatura e lanciano davvero il Conte 3, costruito però in modo da non apparire come una resa di Renzi.
  • L’accordo in extremis si rivela impossibile. Il premier va in Parlamento e incolpa Renzi della crisi e si va alla conta dei voti. Da capire però se Conte nel frattempo sia riuscito o meno nell’impresa di trovare i “responsabili” che sostituiscano i renziani.

Leggi anche: 1. Tutti i sondaggi / 2. I sondaggi sulla Lega / 3. I sondaggi sul Pd / 4. I sondaggi sul M5S

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.