Banner donazione
Ultimo aggiornamento ore 19:32
Immagine autore
Lucarelli
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Crisi di governo, ultime notizie. Casellati e Fico al Quirinale per le consultazioni. Bellanova: “Non c’è solo Conte”. Di Maio: “IV fa il mio nome per mettermi contro di lui”. Zingaretti: “Chiederemo il reincarico”

Immagine di copertina
Giuseppe Conte Credits: ANSA

Crisi di governo, le ultime notizie di oggi 27 gennaio

Sono ufficialmente iniziale le consultazioni indette dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale dopo le dimissioni ufficiali del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, che hanno aperto la strada alla crisi di governo. Il capo dello Stato oggi incontra la presidente del Senato Casellati e il presidente della Camera Fico, mentre domani inizierà a incontrare gli esponenti delle forze politiche.

Il segretario Pd Nicola Zingaretti ha chiesto un mandato per proporre il reincarico a Conte, mentre l’ex ministra di Italia Viva Teresa Bellanova ha dichiarato: “Non c’è solo Conte”. Luca Telese su TPI scrive che il rientro di Renzi nel governo “è un cavallo di Troia contro Pd e M5S”. Il vicedirettore di TPI Stefano Mentana analizza gli errori di Conte, che ora rischia la poltrona. Luca Serafini si sofferma sulla figura di Conte “l’impolitico”.

CRISI DI GOVERNO, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA:

Ore 20,40 – Salvini: “Non credo a governi tutti insieme” – “Il piano B è solo un governo di centrodestra? Certo, io non credo ai governi tutti insieme appassionatamente abbiamo già visto che fine fanno i governi contro qualcuno”. Così il segretario della Lega, Matteo Salvini.

Ore 19,45 – Da Salvini spiragli su post Conte ma “no con sinistra” – “Diremo a Mattarella ‘no’ a questo teatrino, al mercato delle vacche. E a un reincarico a Conte. Quando non ci sarà più questo signore a Palazzo Chigi ragioneremo di tutto il resto”. Lo spiraglio ad altre soluzioni, oltre al voto politico anticipato, arriva da Matteo Salvini. Il segretario leghista parla durante una manifestazione della Lega davanti a una sede romana dell’Agenzia delle entrate. “Per tutto il centrodestra la via maestra sono le elezioni – aggiunge subito dopo -. Noi parliamo di temi concreti e non ci spaventano le sfide. Siamo stati un anno al governo con i 5 stelle, fino a che abbiamo avuto pazienza, ma con Toninelli era difficile andare avanti”. Le dichiarazioni di Salvini sono accolte come un’apertura positiva da quella parte del centrodestra – i centristi e Forza Italia – che sarebbe favorevole a un governo di unità nazionale, di larghe intese. Ma se si domanda all’entourage del segretario leghista la risposta è netta: “Non vi sono aperture, intanto mandiamo via Conte, poi si aprono i giochi ma nessun governo con la sinistra”.

Ore 19,40 – Boschi: “Strano che a Pd non vada bene Gentiloni” – “Il problema è in casa del Pd, mi pare che il segretario Zingaretti abbia detto che si presenteranno con il nome unico di Conte. Mi sembra anche strano che al Pd non possa andare bene una persona per bene e competente come Paolo Gentiloni”. Lo ha detto la capogruppo di Iv alla Camera, Maria Elena Boschi, al Tg4.

Ore 19,25 – Camera: Aiello ed Ermellino entrano nel gruppo CD – “Dopo un confronto aperto sui temi e le proposte che abbiamo portato avanti fin dall’inizio del nostro mandato parlamentare, abbiamo deciso di aderire alla componente del Gruppo Misto Centro Democratico”. Lo annunciano deputate del Gruppo Misto Piera Aiello e Alessandra Ermellino, elette nel M5S. La componente Cd del Misto con le nuove entrate arriva a quindici deputati.

Ore 18,45 – Renzi: “In Parlamento nascono gruppi improvvisati, noi abbiamo rinunciato a poltrone per nostre idee” – “Alle persone che chiedono se era proprio necessario aprire una crisi adesso, rispondiamo che proprio adesso si gioca il futuro del paese. O risolviamo i punti adesso o condanniamo i nostri figli e nipoti a vivere nel declino più totale”. A dirlo il leader di Italia Viva Matteo Renzi durante una diretta sulla sua pagina Facebook. “Non è una questione caratteriale, non è un problema delle singole persone, non è un problema che si può risolvere con una poltrona. Noi le poltrone le abbiamo lasciate, siamo gli unici ad averlo fatto”, ha aggiunto il senatore. “Mentre in Parlamento assistiamo a un autentico scandalo, che è quello del tentativo di far passare delle persone non su un’idea ma su una gestione opaca delle relazioni personali e istituzionali, alla creazione di gruppi improvvisati, noi siamo qui oggi a dire con forza che abbiamo rinunciato alle nostre poltrone”.

Ore 18,30 – Concluse le consultazioni con il presidente della Camera Fico – Il presidente della Camera Roberto Fico sta lasciando il Quirinale dopo circa mezz’ora di colloquio con il capo dello Stato. “Siamo tutti al lavoro per il bene del Paese, buon lavoro”, ha detto Fico dopo l’incontro. Le consultazioni proseguiranno domani.

Ore 17,55 – Fico è arrivato al Quirinale – Il presidente della Camera Roberto Fico è arrivato al Quirinale per l’incontro con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Ore 17,30 – Finito l’incontro con Casellati, ora Mattarella riceve Fico – Si è concluso l’incontro tra Mattarella e la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, che si è allontanata senza rilasciare dichiarazioni, come da consuetudine per la seconda e la terza carica dello Stato durante le consultazioni. Ora è atteso al Quirinale il presidente della Camera Roberto Fico.

Ore 17,10 – ​Di Maio: “Massima lealtà a Conte, M5s farà suo nome. Io premier? Fanno il mio nome per mettermi contro Conte” – “Tirano in ballo il mio nome col chiaro intento di mettermi contro il presidente Conte. Sanno benissimo che sto lavorando fianco a fianco con lui, con la massima lealtà, per trovare una soluzione a questa inspiegabile crisi”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio ai suoi durante una riunione, commentando le parole dell’esponente di Iv Teresa Bellanova. Lo stesso Di Maio durante la riunione ha confermato l’intenzione del Movimento di salire al Colle in occasione delle consultazioni facendo come “unico nome quello di Giuseppe Conte”.

Ore 16,40 – Casellati al Quirinale: al via le consultazioni – La presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati è arrivata al Quirinale dando il via alle consultazioni indette dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Ore 16,10 – Direzione Pd, Zingaretti: “Chiedo mandato per proporre reincarico a Conte” –  – L’apertura della crisi di governo è stata “irresponsabile” e ha portato la politica “lontano dalla gente”. Lo ha detto il segretario Pd Nicola Zingaretti nella relazione con cui ha aperto la direzione nazionale Pd, in cui ha chiesto un mandato per proporre il reincarico a Conte. Zingaretti ha definito la crisi un “salto nel buio che ha aperto alla precarietà”, e ha ribadito che il governo “ha ottenuto la fiducia in entrambi in rami del parlamento”, confermando che Conte ha rappresentato “un punto di equilibrio credibile” per le forze politiche, ma ora si sono poste “sfide che hanno bisogno di un salto di qualità” e per questo il premier ha rassegnato ieri le sue dimissioni, ha aggiunto Zingaretti. Verso Italia Viva il segretario ha detto: “Non c’è nessun veto”. Qui la notizia completa.

Ore 16.00 – Bellanova: “Non c’è solo Conte” – “Noi non poniamo veti su Conte e non subiamo veti da nessuno ma sicuramente non c’è solo Conte. Quello che ci interessa è come si affronta la crisi. Non discutiamo gli uomini, discutiamo prima dell’impianto programmatico”. L’ha detto la presidente di Iv ed ex ministro Teresa Bellanova a Tgcom24.

Ore 14.00 – Salvini: “Pronti a discutere con tutti di temi reali” – “Chi vuole pace fiscale, azzeramento della burocrazia e del Codice degli appalti, riforma della giustizia, si siede al tavolo con la Lega e con il centrodestra. Se Conte non avrà i numeri, come non li avrà, siamo disponibili a discutere di temi reali”. Lo ha dichiarato Matteo Salvini a margine di una manifestazione davanti alla sede dell’Agenzia delle Entrate, aggiungendo anche: “Diremo a Mattarella no a questo teatrino, al mercato delle vacche. E a un reincarico a Conte. Quando non ci sarà più questo signore a Palazzo Chigi ragioneremo di tutto il resto”.

Ore 11.15 – Sandra Lonardo si chiama fuori: “No a gruppo non omogeneo” – Assicura che “rimane il mio impegno a sostenere il presidente Conte” ma Sandra Lonardo annota anche che “un nuovo gruppo senza omogeneità politica e con esperienze diversissime non è quello che auspico in vista di un nuovo progetto, quello del ‘Meglio Noi’, cui, con altri all’esterno del Parlamento, stiamo dando vita”. Insomma, dice ancora la senatrice del Misto, “i responsabili, singolarmente, sono stati fondamentali per evitare che si precipitasse nella crisi di sistema, ora, però, occorre ricomporre ed allargare il più possibile senza esclusioni”. Dunque, la senatrice ex FI non entra nel nuovo gruppo al Senato dei ‘Costruttori’.

Ore 07.00 – Oggi al via le consultazioni di Mattarella –  Nel pomeriggio di oggi, mercoledì 27 gennaio, il capo dello Stato incontrerà la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, e il presidente della Camera, Roberto Fico. Da domani mattina inizieranno invece gli incontri con le diverse forze politiche (qui il calendario completo delle consultazioni).

Il calendario completo della consultazioni

Mercoledì 27 gennaio (pomeriggio)

ore 17:00 – Presidente del Senato della Repubblica, Sen. Avv. Maria Elisabetta Alberti Casellati

ore 18:00 – Presidente della Camera dei deputati, On. Dott. Roberto Fico

Giovedì 28 gennaio (mattina)

ore 10.00 – Gruppo Parlamentare “Per le Autonomie (SVP-PATT, UV)” del Senato della Repubblica

ore 10.30-12.30 e ore 16.00-16.45 – Rappresentanti dei gruppi Misti del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati

Giovedì 28 gennaio (pomeriggio)

ore 16.45 – Gruppo Parlamentare “Liberi e Uguali” della Camera dei deputati

ore 17.30 – Gruppi Parlamentari Italia Viva – PSI del Senato della Repubblica e Italia Viva della Camera dei deputati

ore 18.30 – Gruppi Parlamentari “Partito Democratico” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati

Venerdì 29 gennaio (mattina)

La mattina del 29 gennaio si svolgerà la Cerimonia di inaugurazione dell’Anno Giudiziario della Corte Suprema di Cassazione. Le consultazioni seguiranno nel pomeriggio

Venerdì 29 gennaio (pomeriggio)

ore 16.00 – Gruppi Parlamentari “Fratelli d’Italia” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, Gruppi Parlamentari “Forza Italia – Berlusconi Presidente – UDC” del Senato della Repubblica e “Forza Italia Berlusconi Presidente” della Camera dei deputati, Gruppi Parlamentari “Lega – Salvini Premier” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati, Rappresentanti delle componenti “Idea e Cambiamo” del Gruppo Misto del Senato della Repubblica e “Noi con l’Italia – USEI – e Cambiamo” del Gruppo Misto della Camera dei deputati.

ore 17.00 – Gruppi Parlamentari “Movimento 5 Stelle” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati

Leggi anche: 1. Il rientro di Renzi nel governo è un cavallo di Troia contro Pd e M5S (di Luca Telese) /2. Conte l’impolitico. Fenomenologia di un leader al di sopra delle parti (di L. Serafini) /3. Tutti gli uomini di Conte: chi sono i senatori “responsabili” su cui punta il premier

4. Conte ter, nuovo premier o governo tecnico: cosa può succedere dopo le dimissioni /5. La senatrice Tiraboschi (FI) a TPI: “Io responsabile? Mi hanno avvicinata, ma non sosterrò Conte” /6. Gli sbagli di Conte che ora rischia la poltrona (di S. Mentana)

Ti potrebbe interessare
Politica / “Draghi figlio di papà, non capisce un ca**o”: polemica per le parole di Travaglio
Politica / Giustizia, Di Maio e Letta obbediscono a Draghi: Conte avrà un contentino e darà l'ok alla riforma
Politica / Giorgia Meloni si è vaccinata: prima dose allo Spallanzani di Roma
Ti potrebbe interessare
Politica / “Draghi figlio di papà, non capisce un ca**o”: polemica per le parole di Travaglio
Politica / Giustizia, Di Maio e Letta obbediscono a Draghi: Conte avrà un contentino e darà l'ok alla riforma
Politica / Giorgia Meloni si è vaccinata: prima dose allo Spallanzani di Roma
Politica / Milano, Gino Strada sul candidato sindaco con la pistola: “Arma in ospedale? Chiamerei guardia psichiatrica”
Politica / Rai, il centrodestra diviso ha consegnato Viale Mazzini al Pd: ora Draghi è costretto a mediare
Politica / Mille euro di bonus vacanze per chi si vaccina: la proposta di un deputato di Forza Italia
Politica / L’ex sottosegretario di Prodi in piazza contro il Green Pass: “Sono complottologo”
Politica / Brunetta: “Vorrei il vaccino obbligatorio per i dipendenti pubblici”
Politica / A settembre si rischia ancora la Dad: dai vaccini ai trasporti, i nodi irrisolti. "È già tardi"
Politica / Sulla giustizia nessuno sfiducerà Draghi. “Al massimo 15 contrari nel M5S”