Covid ultime 24h
casi +16.424
deceduti +318
tamponi +340.247
terapie intensive +11

Crisi di governo, dal pomeriggio le consultazioni di Fico: il calendario

Di Antonio Scali
Pubblicato il 30 Gen. 2021 alle 12:48 Aggiornato il 30 Gen. 2021 alle 13:36
97
Immagine di copertina
Credit: Quirinale

La crisi di Governo entra nel vivo. Terminato il giro di consultazioni con tutti i gruppi parlamentari al Quirinale, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, nella serata di ieri, 29 gennaio 2021, ha conferito un mandato esplorativo al presidente della Camera Roberto Fico che avvierà il suo giro di consultazioni nel pomeriggio di oggi e dovrà tornare al Colle a riferirne l’esito al Capo dello Stato martedì 2 febbraio. Ecco il calendario delle consultazioni di Fico. Cominceranno oggi alle 16 le consultazioni del presidente della Camera Roberto Fico. Il primo appuntamento è con la delegazione del Movimento Cinque stelle. Ecco il calendario completo.

Sabato 30 gennaio 2021

  • Ore 16 – Gruppi Parlamentari “Movimento 5 Stelle” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati
  • Ore 17.20 – Gruppi Parlamentari “Partito Democratico” del Senato della Repubblica e della Camera dei deputati
  • Ore 18.40 – Gruppi Parlamentari “Italia Viva – PSI” del Senato della Repubblica e “Italia Viva” della Camera dei deputati
  • Ore 20 – Gruppo Parlamentare “Liberi e Uguali” della Camera dei deputati.

Domenica 31 gennaio 2021

  • Ore 10 – Gruppo parlamentare “Europeisti – MAIE – Centro Democratico” del Senato della Repubblica
  • Ore 11.20 – Gruppo Parlamentare “Per le Autonomie (SVP-PATT, UV)” del Senato della Repubblica
  • Ore 12.40Gruppo Parlamentare Misto della Camera dei deputati limitatamente alle Componenti che fanno riferimento alla maggioranza: Centro Democratico- Italiani in Europa; Maie-Movimento associativo Italiani all’estero-Psi; Minoranze linguistiche
  • Ore 14 Gruppo Parlamentare Misto del Senato della Repubblica limitatamente ai componenti che fanno riferimento alla maggioranza.

Il compito di Fico in questi giorni sarà quello di verificare l’ipotesi di formare un nuovo Governo partendo dalla maggioranza parlamentare che ha appoggiato il Conte II: quindi Pd, M5S, Leu e Italia Viva, ricucendo lo strappo provocato da Matteo Renzi. Se il suo mandato esplorativo dovesse avere buon esito, la conseguenza più probabile sarebbe quella della nascita di un Conte ter, ma non è da escludere l’ipotesi di un nuovo premier. Lo scenario che i partiti con cui Fico farà le sue consultazioni vogliono scongiurare è quello di un ritorno al voto.

Fico, dopo il colloquio con il presidente della Repubblica al Quirinale, ha detto: “Ringrazio il presidente della Repubblica per la fiducia”. “Mi ha dato un incarico esplorativo volto a verificare la prospettiva di una maggioranza parlamentare a partire dai gruppi che sostenevano il precedente governo. Nei prossimi giorni avrò un confronto con queste forze politiche”. “È un momento molto delicato per il Paese, siamo chiamati ad affrontarlo con la massima responsabilità per dare le risposte urgenti che i cittadini attendono”, ha concluso Roberto Fico.

Leggi anche: 1. Cosa cambierebbe se nascesse il Partito di Conte / 2. La fronda interna del M5S: “No al governo con Renzi, meglio il voto”. E Di Battista minaccia l’addio / 3. Così la crisi può cambiare la corsa al Quirinale (di Stefano Mentana)

97
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.