Covid ultime 24h
casi +31.084
deceduti +199
tamponi +215.085
terapie intensive +95

Scontro sul CPR, Morelli (Lega): “La sinistra milanese è pericolosa e contro la legge”

Il PD annuncia una manifestazione di protesta e il parlamentare, nonché capogruppo del Carroccio in consiglio comunale, attacca "il partito di Area C, che non ha legami col territorio. Il CPR è stato fortemente voluto da Matteo Salvini quando era al governo"

Di Redazione TPI
Pubblicato il 29 Set. 2020 alle 16:53 Aggiornato il 29 Set. 2020 alle 17:42
0
Immagine di copertina
Il Capogruppo della Lega Alessandro Morelli parla in consiglio comunale a Milano, 24 febbraio 2020. ANSA/Mourad Balti Touati

Milano, scontro su CPR. Morelli (Lega): “Sinistra pericolosa e contro legge”

Continua a far discutere il caso del CPR di via Corelli, a Milano, riaperto nonostante la contrarietà di numerosi esponenti del centrosinistra milanese. La protesta si tradurrà in una manifestazione convocata per domani, 30 settembre 2020, alle ore 12 di fronte a Palazzo Marino, con diversi consiglieri comunali ed altri esponenti del PD. “Noi siamo contrari, oggi come due anni fa”, recita un comunicato stampa dei dem. Di ben altro segno il commento di Alessandro Morelli, parlamentare nonché capogruppo della Lega a Palazzo Marino: “La sinistra milanese si mobilita contro il CPR di via Corelli fortemente voluto da Matteo Salvini al governo e dalla Lega del territorio, per tentare di ripristinare un minimo di regole sul fronte della lotta all’immigrazione clandestina”.

Beppe Sala – continua Morelli – ha una maggioranza contraria ad uno strumento messo a disposizione di magistratura e questura per far rispettare leggi sull’immigrazione che la stessa sinistra ha messo in pratica al governo. Questi politici non hanno alcun legame con il territorio, che nelle periferie vede il massimo degrado, e non hanno la minima idea di cosa sia l’integrazione, sfavorendo tutte le politiche di contrasto dell’immigrazione clandestina che nella crisi economica in corso rischia di deflagrare in scontri sociali che al partito di Area C non interessano minimamente”.

0
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.