Icona app
Leggi TPI direttamente dalla nostra app: facile, veloce e senza pubblicità
Installa
Banner abbonamento
Cerca
Ultimo aggiornamento ore 22:08
Immagine autore
Gambino
Immagine autore
Telese
Immagine autore
Mentana
Immagine autore
Revelli
Immagine autore
Stille
Immagine autore
Urbinati
Immagine autore
Dimassi
Immagine autore
Cavalli
Immagine autore
Antonellis
Immagine autore
Serafini
Immagine autore
Bocca
Immagine autore
Sabelli Fioretti
Immagine autore
Di Battista
Home » Politica

Scontro sul CPR, Morelli (Lega): “La sinistra milanese è pericolosa e contro la legge”

Immagine di copertina
Il Capogruppo della Lega Alessandro Morelli parla in consiglio comunale a Milano, 24 febbraio 2020. ANSA/Mourad Balti Touati

Il PD annuncia una manifestazione di protesta e il parlamentare, nonché capogruppo del Carroccio in consiglio comunale, attacca "il partito di Area C, che non ha legami col territorio. Il CPR è stato fortemente voluto da Matteo Salvini quando era al governo"

Milano, scontro su CPR. Morelli (Lega): “Sinistra pericolosa e contro legge”

Continua a far discutere il caso del CPR di via Corelli, a Milano, riaperto nonostante la contrarietà di numerosi esponenti del centrosinistra milanese. La protesta si tradurrà in una manifestazione convocata per domani, 30 settembre 2020, alle ore 12 di fronte a Palazzo Marino, con diversi consiglieri comunali ed altri esponenti del PD. “Noi siamo contrari, oggi come due anni fa”, recita un comunicato stampa dei dem. Di ben altro segno il commento di Alessandro Morelli, parlamentare nonché capogruppo della Lega a Palazzo Marino: “La sinistra milanese si mobilita contro il CPR di via Corelli fortemente voluto da Matteo Salvini al governo e dalla Lega del territorio, per tentare di ripristinare un minimo di regole sul fronte della lotta all’immigrazione clandestina”.

Beppe Sala – continua Morelli – ha una maggioranza contraria ad uno strumento messo a disposizione di magistratura e questura per far rispettare leggi sull’immigrazione che la stessa sinistra ha messo in pratica al governo. Questi politici non hanno alcun legame con il territorio, che nelle periferie vede il massimo degrado, e non hanno la minima idea di cosa sia l’integrazione, sfavorendo tutte le politiche di contrasto dell’immigrazione clandestina che nella crisi economica in corso rischia di deflagrare in scontri sociali che al partito di Area C non interessano minimamente”.

Ti potrebbe interessare
Politica / Firmato il Trattato del Quirinale tra Italia e Francia, Draghi: “Patto storico”
Politica / L’Economist incorona Giorgia Meloni: “Può diventare la prima premier donna in Italia”
Politica / Melicchio (M5S) a TPI: “Ringraziare i ricercatori precari a parole non ha senso se non vengono assunti dal Cnr”
Ti potrebbe interessare
Politica / Firmato il Trattato del Quirinale tra Italia e Francia, Draghi: “Patto storico”
Politica / L’Economist incorona Giorgia Meloni: “Può diventare la prima premier donna in Italia”
Politica / Melicchio (M5S) a TPI: “Ringraziare i ricercatori precari a parole non ha senso se non vengono assunti dal Cnr”
Politica / La ministra Carfagna agli eventi di Forza Italia con gli aerei di Stato
Politica / Azzolina a TPI: “Una vita a combattere chi mi scredita, alla scuola devo tutto”
Politica / Le carte sull’inchiesta Open: il meglio tra chat, email e appunti dei renziani
Politica / A cena con Matteo? “Costa 20mila euro”
Politica / Chi paga Renzi? Bonifici per 2,6 milioni di euro da Arabia Saudita, Benetton e società di investimenti
Cronaca / Mattarella: “Violenza contro le donne è un fallimento della nostra società”
Politica / Nomine, affari e potere: il grande risiko delle poltrone nelle carte dell’inchiesta Open