Covid ultime 24h
casi +8.561
deceduti +420
tamponi +143.116
terapie intensive +21

Coronavirus, il duro attacco di Giorgia Meloni a Conte: “Sei un criminale”. E il premier replica: “Parole dannose per il Paese”

Di Giulia Angeletti
Pubblicato il 5 Mar. 2020 alle 19:33 Aggiornato il 9 Mar. 2020 alle 14:13
2k
Immagine di copertina

Coronavirus, il duro attacco di Giorgia Meloni a Conte: “Sei un criminale”. E il premier replica: “Parole dannose per il Paese”

“Non sapevo di quelle uscite. Mi ha sorpreso l’uscita di alcune forze di opposizione di questa mattina, e ci è apparso un attacco inusuale, con affermazioni molto gravi”. È rammaricato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte mentre, in conferenza stampa, risponde all’ultimo attacco che gli ha sferrato Giorgia Meloni. La leader di Fratelli d’Italia, ospite di Myrta Merlino a L’aria che tira, trasmissione in onda su La7, ha rivolto delle dure parole al premier riguardo la gestione dell’emergenza coronavirus.

“Ho trovato scandaloso il comportamento del presidente del Consiglio – ha affermato la deputata FdI – io per prima ho cercato di dimostrare responsabilità, rinunciando a un consenso facile sulla paura delle gente, perché anche questo si sarebbe potuto fare. Allo stesso modo, mi aspetto di avere un presidente del Consiglio che faccia la stessa cosa, che metta la nazione prima della fazione, che metta la patria prima di se stesso. E invece il governo ha dimostrato questa bulimia comunicativa, questo voler per forza dare un segnale della propria presenza, non capendo che ci sono dei momenti in cui la confusione produce rischi enormi”. Conte non solo ha generato confusione – ha poi aggiunto la Meloni – ma ha proprio delle responsabilità gravissime. Non ho invece difficoltà a dire che il comportamento del ministro Speranza è tutt’altra cosa, perché è una persona che si è resa conto della gravità del momento e dell’importanza del suo ruolo, parlando quando deve parlare. Diverso è stato l’atteggiamento di Conte che, nel disperato tentativo di attaccare un presidente di Regione e un partito avversario, ha detto che c’era una falla nel nostro sistema sanitario, trasformando in un secondo l’Italia da nazione che aveva fatto il più alto numero di controlli a untore dell’Europa. La Cnn ha titolato: ‘Il presidente italiano ammette la falla nel sistema sanitario’. Sei un criminale a fare una cosa del genere”. A quel punto la Merlino ha rimarcato il termine utilizzato da Giorgia Meloni, chiedendole: “Ha detto ‘Sei un criminale’?”, e lei ha quindi rettificato parlando solo di “atteggiamento criminale”.

“Rimango un po’ sorpreso – è stata la replica di Giuseppe Conte –  Noi chiediamo ai cittadini atteggiamenti sobri, responsabili. Quindi la politica ha bisogno che tutto il sistema Italia e tutti i cittadini e tutti i partecipi di questa comunità nazionale lavorino in una stessa direzione, altrimenti questa emergenza è difficile superarla. “È difficile che il paese possa rialzare la testa – ha poi aggiunto il premier – se tutti, ciascuno per il proprio ruolo, non si lavora in questa direzione. Chi ha compiti di elevata responsabilità politica che faccia dichiarazioni che secondo me contrastano contro il buon senso. Secondo me – ha poi concluso il presidente del Consiglio – non fanno un buon servizio al paese, quelle affermazioni fatte all’estero e nei canali tv rischiano di danneggiare l’immagine di un paese che vuole mostrarsi in questa fase tenace, orgoglioso e desideroso di superare quanto prima quest’emergenza e di rialzare la testa. È uno schiaffo non al primo responsabile di governo, ma a tutti i cittadini”.

Leggi anche:

1 Coronavirus, rinviato referendum sul taglio dei parlamentari: nuova data entro il 23 marzo / 2 Allarmismo da Coronavirus? Lasciate perdere i giornali, la colpa è delle istituzioni (di Giulio Gambino) / 3 Coronavirus, Conte: “L’Italia ce la farà. Chiediamo all’Ue la flessibilità necessaria”

2k
Accesso

Se non ricordi la tua password o in precedenza usavi un account social (Facebook, Google) per accedere, richiedi una nuova password.